Apre la funicolare di Stoos, la più ripida d’Europa

Stoos è una località di montagna della Svizzera, sopra il lago dei Quattro Cantoni, non raggiungibile dalle auto ma solo da una funicolare che è la più ripida d’Europa.

Il 17 dicembre 2017 è entrata in sevizio la nuova funicolare che ha sostituito uno storico impianto su un nuovo tracciato. L’impianto è il secondo per inclinazione massima, con un vertiginoso valore di 110%, dopo la funicolare di Katoomba, in Australia (122%). La funicolare di Katoomba è dotata di un argano a tamburo ed una sola carrozza, mentre quella di Stoos di due vetture e classica configurazione a va e vieni; è quindi l’impianto “classico” più ripido mai realizzato.

Grazie ad una particolare configurazione delle carrozze dotate di singoli scompartimenti cilindrici rotanti, è possibile mantenere sempre il pavimento in orizzontale, anche se l’inclinazione varia durante il tragitto. La stazione di monte infatti è quasi orizzontale cosi come la parte alta del tracciato, mentre la prima parte della linea è estremamente ripida.

Con questa soluzione è stato possibile realizzare le banchine di imbarco in piano e non a gradini, con i notevoli vantaggi che ne conseguono, ad esempio, per il trasporto di passeggini e/o l’accesso ai disabili.

L’impianto è anche dotato di un’area per il trasporto di materiale che si trova nel primo scompartimento lato monte di entrambe le vetture ed è anch’esso rotante. I lavori di costruzione si sono protratti per alcuni anni a causa della realizzazione di un tunnel e del tracciato ex novo con una pendenza che ha complicato notevolmente la logistica dei lavori.

La progettazione è partita nel 2009 ed i piani sono stati presentati al pubblico nel 2010. Nel 2011 Garaventa ha vinto il bando per la fornitura delle opere elettromeccaniche, mentre un consorzio di imprese (Implenia) ha vinto il bando per le opere civili. I costi delle opere, dai 40 milioni stimati, hanno raggiunto i 52 milioni a causa di varianti e problemi durante la costruzione della galleria, risolti solo tramite macchine speciali. Nell’aprile 2017 una macchina speciale ha posato i binari viaggino in salita e posando elementi prefabbricati in cemento armato di 5,6 metri, con già ancorate le rotaie, pulegge e passerella di servizio.

Dati Tecnici

  • Lunghezza: 1547 m
  • Dislivello: 744 m
  • Scartamento: 1200 mm
  • Pendenza minima: 0%
  • Pendenza massima: 111%
  • Carrozze: 2 da 136 persone
  • Argano: a monte, 1000 kW
  • Diametro fune: 54 mm
  • Velocità: 5 m/s
  • Durata del viaggio: 3 minuti
  • Portata oraria: 1500 p/h/d

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy