Grande apertura della nuova funicolare Stoosbahn

Il 17 dicembre 2017 alle ore 12.17 è stata aperta la nuova Stoosbahn all’esercizio pubblico. La nuova funicolare di Stoos non è solo una struttura di nuova generazione, ma anche un’opera della più moderna tecnologia funiviaria. Grazie ai quattro scompartimenti cilindrici per i passeggeri, utilizzati per la prima volta in questa forma, è possibile compensare le inclinazioni più diverse. Anche con una pendenza massima del 110%, il pavimento dell’area passeggeri rimane allineata orizzontalmente.

La vista nella valle appena prima di entrare nel primo dei tre tunnel è mozzafiato. Pochi metri dopo aver lasciato la stazione a valle allo Schlattli di Muotathal, le vetture salgono ripidamente in salita e dopo poco tempo raggiungono la pendenza massima del 110 per cento. Quando oggi parliamo della funicolare più ripida del mondo di questo tipo o addirittura di un miracolo tecnologico, questi termini non sono stati voluti consapevolmente dai clienti o dagli ingegneri funiviari.

La ragione principale di ciò è stata l’ elevata disponibilità dell’impianto e la conseguente riduzione delle potenziali interruzioni dovute a perturbazioni naturali. La linea tra la stazione a valle di Schlattli e la stazione a monte di Stoos ha richiesto soluzioni completamente nuove da parte degli ingegneri. I quattro vani cilindrici dotati di compensazione dell’inclinazione non sono mai stati costruiti in questa forma. Se i veicoli seguono il percorso, ogni scomparto ruota e si adatta automaticamente alla pendenza corrente – grazie a questo innovativo concetto di veicolo, la differenza di pendenza estrema può essere elegantemente compensata. Ciò significa che il piano dei passeggeri rimane sempre orizzontale e garantisce un viaggio confortevole lungo l’ intero percorso.

Concetto di veicolo per ospiti e merci

Con la nuova funicolare sugli Stoos, i passeggeri possono godere di un ampio abitacolo e di una visuale chiara grazie alle ampie vetrate. I vani cabina sono stati costruiti dalla CWA Constructions SA di Olten. 136 persone possono essere trasportate per veicolo; ad una velocità massima di 10 metri al secondo, ciò si traduce in una capacità di trasporto di 1500 persone all’ ora per direzione. I passeggeri possono salire e scendere a terra, senza barriere architettoniche, sia nelle stazioni a valle che in quelle di montagna. Il trasporto simultaneo di merci avviene tramite una piattaforma verso monte. Come i vani passeggeri, livella automaticamente la differenza di gradiente. Per gestire in modo ottimale il flusso degli ospiti, le aree passeggeri e merci sono state separate logisticamente.

Tecnologia comprovata

Oltre al primo veicolo innovativo al mondo, la nuova Stoosbahn utilizza da anni una tecnologia collaudata. Già nel 2015 l’intera unità d’argano è stata trasportata alla stazione a monte. Sulla stretta strada di montagna è stato necessario un lavoro di precisione per portare a destinazione in sicurezza i singoli elementi fino a 16,5 tonnellate, come la puleggia a doppia gola.

L’intersezione dei due veicoli a metà percorso è stata effettuata con deviatoi ABT. Il sistema sviluppato da Carl Roman Abt, residente nella Svizzera centrale alla fine del XIX secolo, con la doppia flangia sulle ruote esterne e un rullo piatto sulle ruote interne, si è affermato ed è ormai di serie sulle funicolari.

Sul percorso vi sono due carrozze collegate in modo permanente da una fune metallica che passa sulla puleggia motrice nella stazione a monte. Grazie al basso baricentro, la funicolare è molto disponibile anche in condizioni atmosferiche avverse. Grazie ai tratti pianeggianti di fronte alla stazione a monte e a valle, la nuova Stoosbahn è dotata di un contrappeso nella stazione a valle. La pretensione della fune traente viene così raggiunta con la fune zavorra, in modo che le vetture possano entrare nella stazione a valle orizzontalmente.

 

Dati Tecnici

  • Committente: Standseilbahn Schwyz-Stoos AG
  • Lunghezza: 1’738 m di cui 261 m su viadotto e 560 m in Tunnel
  • Dislivello: 743 m
  • Pendenza minima: 0%
  • Pendenza massima: 110 %
  • Velocità: 10 m/s
  • Portata oraria: 1’500 p/h/d
  • Capacità carrozze: 136 persone
  • Numero carrozze: 2
  • Diametro funi traente/zavorra: 54 / 30 mm
  • Scartamento: 1500 mm
  • Potenza installata 2 x 1’546 PS / 2 x 1’150 KW
  • Argano: a monte
  • Costruttore carrozze: CWA Constructions SA Olten
  • Azionamento: Sisag AG Schattdorf
  • Fune: Fatzer AG Romanshorn

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 50 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.400 impianti per clienti in oltre 96 Paesi del mondo.









Ti piacciono i contenuti di Funivie.org?

Tutto il nostro lavoro viene svolto senza alcuna retribuzione, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI

Potrebbero interessarti anche…
Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy