Doppelmayr a Steibis realizza la prima sciovia spostabile senza fondamenta

L’Imbergbahn & Skiarena Steibis nell’Algovia bavarese ha un’attrazione in più: il 12 dicembre 2008 è stata messa in servizio nel „Kinderland“ l’Imbi-Sonnenlift, una sciovia a piattello. Particolarità: la sciovia non posa su profonde fondamenta di cemento, ma è fissata su telai in acciaio e lastre di cemento.

Steibis è considerato un comprensorio sciistico ideale per famiglie con bambini piccoli: una serie di impianti e piste di diversi gradi di difficoltà sono tutti collegati in rete tra loro. La grande novità è costituita dal „Kinderland”, un’ampia zona sciistica delimitata per i bambini, ben visibile dal ristorante Imberg, con tre nastri trasportatori ed una sciovia a piattello molto particolare, l’Imbi-Sonnenlift. Si trova sul Sonnenberg nei pressi della stazione a monte dell’8-MGD Imbergbahn, l’impianto di trasferimento con maggiore portata del comprensorio sciistico1.

L’Imbi-Sonnenlift è una sciovia sviluppata dalla Doppelmayr specificamente per piccoli comprensori sciistici e per usi speciali, che può fare a meno delle fondamenta di cemento fissate nel terreno, e che si può installare (e smontare) rapidamente. Nel caso dell’Imbi-Lift tra la data dell’ordinazione e quella del collaudo ufficiale sono passate solo sette settimane! La stazione a valle e quella a monte sono state fissate su telai in acciaio. Come contrappeso alla forza traente nella parte posteriore del telaio della stazione sono state accatastate lastre di acciaio. I due sostegni presenti sul tracciato sono stati fissati su lastre di cemento2. L’unità di controllo si trova in un container nei pressi della stazione a valle; da qui vengono controllati anche i tre nastri trasportatori.

sciovia spostabile

Il piattello rotondo dello skilift si è mostrato particolarmente adatto per i bambini, in quanto questi necessitano di meno forza ed abilità rispetto ad una sciovia ad ancora. Il Kinderland è stato accolto molto bene, anche perché le scuole di sci offrono corsi per bambini di ogni età e perché c’è tutto ciò che i bambini (ed i genitori) possano desiderare: forme del terreno varie e ricche di fantasia, allestimenti interessanti, un luogo per riscaldarsi etc. La vicinanza alle normali piste facilita l’applicazione di ciò che si è appena appreso durante la lezione nella pratica dello sci in campo aperto.

Thomas Lingg, amministratore unico dell’Imbergbahnen, con l’Imbi-Sonnenlift ha occupato un segmento di mercato molto speciale: “Ci consideriamo un comprensorio ‘tutto incluso’, quindi un comprensorio sciistico che offre qualcosa a tutti, dal bambino all’anziano. Abbiamo mediamente molti giorni di sole, condizioni di neve sicura, e piste larghe, ben innevate artificialmente ed una discesa a valle utilizzabile durante tutta la stagione. Con l’Imbi-Sonnenlift siamo riusciti a ottimizzare quest’offerta; “In passato era stato necessario distribuire i corsi per bambini su tutto il comprensorio, oggi invece questi si tengono principalmente all’interno del Kinderland, anche per la gioia dei nonni, che spesso accompagnano i loro nipoti per vederli fare “i primi passi sugli sci così come li hanno visti fare i loro primi passi sulle gambe“.

Tuttavia la decisione di ampliare il Kinderland è stata tutt’altro che facile: “Ci mancava l’esperienza.“ Per questo inizialmente è stata prevista solo una stagione di prova, anche perché il proprietario del terreno ha chiesto lo smontaggio dell’impianto durante la stagione estiva; si è quindi stipulato un contratto d’affitto con la Doppelmayr.

L’impianto si è rivelato un pieno successo ed ha dimostrato oltre ogni aspettativa di essere conveniente, portando “un incremento significativo di passaggi in tutto il comprensorio sciistico”. E tutto ciò senza la necessità di grandi azioni pubblicitarie: nel raggio di due ore d’auto – tra Stoccarda, Augusta e il lago di Costanza – presto tutti parlavano delle nuove qualità di Steibis. L’85% dei visitatori del comprensorio sciistico sono ospiti giornalieri.

Thomas Lingg spera che impianti come l’Imbi-Sonnenlift siano uno sprone alla creazione di piccoli comprensori sciistici in zone di grandi agglomerati urbani. In questo modo sarebbe possibile entusiasmare i bambini e gli adolescenti alla pratica dello sci e convincere genitori e nonni a trascorrere le loro vacanze nelle Alpi; ciò sarebbe di grande importanza per assicurare un futuro ai comprensori sciistici tradizionali. Quanto grande sia questa importanza, egli lo spiega così: nella sola regione sciistica relativamente piccola di Steibis, quasi 400 posti di lavoro dipendono direttamente dall’attività sciistica; il resto dell’economia regionale – imprese alberghiere incluse – non è stato considerato in questa cifra.

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy