A Kitzbuhel tecnologie Leitner di ultima generazione

La novità della stagione invernale è la nuovissima seggiovia a 8 posti “Jufen” di LEITNER ropeways con la stazione firmata Pininfarina

La consolidata collaborazione tra Bergbahn AG Kitzbühel e LEITNER  ropeways si conferma vincente anche quest’anno: con l’apertura della nuova seggiovia a 8 posti “Jufen” i gestori della famosa località tirolese di sport invernali, sede di una della gare di discesa libera più famose al mondo, si affidano a una tecnologia di ultimissima generazione: non solo massimo comfort e prestazioni significativamente migliorate, ma anche un nuovo look per l’impianto, grazie alle stazioni progettate da Pininfarina.

LEITNER ropeways è partner del trofeo Hahnenkamm sin dall’inverno 2012/2013: una collaborazione oramai consolidata che, al di là del settore professionistico, garantisce un nuovo impulso alla “Gamsstadt” anche grazie all’ultimo progetto realizzato, la nuova seggiovia a 8 posti “Jufen” inaugurata il 17 dicembre 2017 che va a sostituire una vecchia seggiovia a tre posti risalente a 34 anni fa.

L’impianto, ad elevata capacità, è il quindicesimo realizzato da LEITNER ropeways a Kitzbühel, e si caratterizza per gli elevati standard di comfort e sicurezza. Oltre al nuovissimo design, le stazioni progettate da Pininfarina sono all’avanguardia anche in termini di innovazione tecnologica, a partire dalla copertura ampliata che copre completamente i veicoli sottostanti offrendo maggiore comfort per i passeggeri grazie all’ottimizzazione della protezione antineve, come afferma anche Josef Burger, direttore di Bergbahn AG Kitzbühel, a proposito della versatilità e dei vantaggi del nuovo impianto: “Le nostre scelte sono sempre state guidate da quelli che sono i vantaggi per i nostri ospiti, in primo luogo comfort e qualità. Tutte caratteristiche che trovano piena realizzazione nel nuovo impianto CD8C Jufen”.

La forma sinuosa ha permesso anche di ridurre il carico della neve e del vento, alleggerendo così l’intera struttura, comprese le fondamenta. Sono state inoltre ampliate le superfici vetrate, rendendo l’interno della stazione ancora più luminoso e confortevole e garantendo al contempo condizioni più favorevoli per le operazioni di manutenzione. Tecnologia all’avanguardia che, insieme al nuovissimo design, ha permesso di ottenere benefici per tutti: azienda, dipendenti e appassionati di sport invernali, come conferma ancora una volta Josef Burger: “Il nuovo impianto CD8C Jufen combina perfettamente i plus per i clienti all’elevata funzionalità delle nuove stazioni Pininfarina e alla sostenibilità del sistema di azionamento DirectDrive di LEITNER, garantendo un sistema estremamente vantaggioso sotto tutti i punti di vista”.

La nuova seggiovia “Jufen” è dotata di LEITNER Premium Chair in pelle antiscivolo, con sedili riscaldati e cupole antivento, e permette di trasportare 2.600 persone all’ora, con un tempo di percorrenza di poco meno di due minuti e mezzo, eliminando quindi i lunghi tempi di attesa e di viaggio per il collegamento da Ehrenbachhöhe in direzione di Pengelstein fino a Jochberg. Per la realizzazione della nuova seggiovia, grande attenzione è stata posta anche agli aspetti della sostenibilità e dell’eco-compatibilità, limitando l’impatto ambientale grazie anche alla riduzione del numero di sostegni, che sono passati da 19 a 11. Con la nuovissima seggiovia a 8 posti “Jufen” la società Bergbahn AG Kitzbühel ha fatto un vero salto di qualità ed oggi offre ai propri ospiti l’ultima generazione di tecnologia e design di LEITNER ropeways.

    Questo articolo è stato redatto da LEITNER

LEITNER è parte del gruppo imprenditoriale High Technology Industries (HTI), che comprende anche i marchi POMA (Sistemi per il trasporto a fune), PRINOTH ( battipista e veicoli cingolati multiuso), DEMACLENKO (impianti per l'innevamento tecnico), LEITWIND (impianti eolici) e AGUDIO (Sistemi per il trasporto materiale). Dopo aver superato il miliardo di fatturato nel 2018 e 2019, il Gruppo HTI ha chiuso il 2020 e 2021, segnati entrambi dalla pandemia Covid, con un fatturato che ha superato gli 850 milioni di euro, investendo in questi ultimi 2 anni oltre 50 milioni in ricerca e sviluppo. Sono oltre 3.800 i collaboratori del Gruppo HTI operativi nel mondo.

Funivie.org non è responsabile dei contenuti pubblicati da autori esterni. Come diventare autore aziendale o privato.






Ti piacciono i contenuti di Funivie.org? Offrici un caffè!

Tutto il nostro lavoro viene svolto senza alcuna retribuzione nè pubblicità, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno, oltre alle spese di hosting e di programmazione.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI


Potrebbero interessarti anche…
Segnala un problema su questa pagina



    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy


    Ultimo aggiornamento cache pagina: 28/11/2022, 6:48 Sito Forum