Perisher si tinge di bianco con TechnoAlpin

La settimana scorsa si sono registrate le prime nevicate sulle alture del continente australe. A Perisher, grazie alle temperature ottimali, sono riusciti anche ad azionare l’impianto di innevamento, confermando anche quest’anno di essere tra i primi comprensori dell’emisfero australe a innevare le proprie piste.

Perisher_GalleriePerisher, nel New South Wales, è il maggior comprensorio sciistico australiano. L’area dista poco più di 200 km dalla capitale australiana Canberra e può vantare quasi 50 impianti di risalita e 1.245 ettari di piste.

 L’ampliamento dell’impianto di innevamento per il 2013 è stato terminato durante l’estate australiana e ha riguardato le piste di Excelerator, Lower Escapade, Front Valley e Zali’s. Sono state installate 32x lance V3 con aria centralizzata, 3x TF10 su torre, 4x TF10 su lift, 2x TF10 mobili, 1x T40 su torre e 1x T40 mobile, raggiungendo così 130 lance e 50 generatori a ventola presenti sulle piste. Inoltre, è stato aggiornato il software di comando ATASSplus alla nuova versione 3.2.

 Quale miglior modo per iniziare il mese di maggio: i primi giorni di maggio, infatti, gli snowboarder non si sono lasciati scappare l’occasione di poter salire sulla tavola per godersi la prima neve della stagione invernale australe.

    Articolo redatto da TechnoAlpin

TechnoAlpin costruisce dal 1990 impianti di innevamento per comprensori sciistici in ogni parte del mondo. In virtù degli elevati investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo, l'azienda si è imposta come leader innovativo di settore. La sede principale è situata a Bolzano, ma TechnoAlpin comprende anche 12 filiali internazionali e 25 partner commerciali. Sono più di 2.100 i clienti, provenienti da oltre 50 paesi, che hanno deciso di affidarsi al know-how della società altoatesina. L'azienda è partner ufficiale della Federazione Internazionale Sci (FIS) e allestirà l'80% delle piste dei Giochi Olimpici invernali che si terranno in Corea del Sud nel 2018. Nel 2017 TechnoAlpin ha realizzato per la prima volta un fatturato annuo pari a 200 milioni di euro.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy