Il freno di emergenza nelle funivie a va e vieni

Una invenzione importante dell’ingegnere funiviario Zuegg di Merano fu il freno automatico sul carrello, montato su ogni carrello delle cabine, il quale in caso di rottura della fune traente entra in funzione automaticamente.

 

Questo freno agisce direttamente sulla fune portante. Se inizialmente era necessaria un’apposita fune “freno” oltre a quella portante, ora se ne poteva fare a meno con conseguenti enormi semplificazioni nella costruzione e nell’esercizio delle funivie. In Italia e Germania questi freni vengono prescritti tramite l’analisi di sicurezza.

 

Esempi di eventi nei quali il freno sul carrello ha salvato vite umane in Italia:

Cermis: incidente aereo, la cabina con l’accompagnatore di bordo che non è stata colpita dall’aereo è stata salvata dal freno sul carrello. Se questa cabina fosse stata quella pienamente occupata ci sarebbe stata una sola vittima.

Corvara Boè: rottura della fune traente dovuta a scarrucolamento della stessa dalla puleggia di rinvio; il freno sul carrello ha salvato i passeggeri di entrambe le cabine.

Passo Falzarego: rottura della fune traente causata da velivolo; anche in questo caso il freno sul carrello ha salvato i passeggeri che si trovavano in cabina.

Passo dello Stelvio, ingresso in stazione: a causa di un guasto dovuto ad un fulmine che aveva danneggiato l’impianto elettrico, il controllo all’ingresso non era più funzionante. L’accompagnatore di vettura azionò il freno sul carrello, evitando l’ingresso e l’urto in stazione a piena velocità. Tratto da questo documento.

 

L’unica prova distruttiva documentata di intervento d’emergenza dei freni sulla fune portante in una funivia a va e vieni. La funivia era in fase di dismissione.

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.




Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Pubblica i tuoi contenuti

    Vuoi pubblicare i tuoi articoli o comunicati stampa su Funivie.org?