Aperta la nuova funivia „Maso Corto – Grawand“ in Val Senales

Tutto era pronto per inaugurare la nuova funivia il 23 dicembre 2023, a causa del forte vento, è stato impossibile. Due giorni dopo, il 25 dicembre 2023, le condizioni lo hanno permesso.

 

Numerosi visitatori e curiosi si sono radunati alla stazione a valle per vivere da vicino l’apertura della nuova funivia, in un’atmosfera di festa. Dopo un breve discorso del Presidente delle Funivie Ghiacciai Val Senales Spa, Dr. Michl Ebner, del Sindaco di Senales, Karl Josef Rainer, e del capo servizio Lukas Tumler, tutti sono saliti a bordo della nuova funivia per raggiungere il ghiacciaio.

 

Quasi 50 anni fa sono iniziati i lavori di costruzione della prima funivia sul ghiacciaio

La prima Funivia Ghiacciai della Val Senales inaugurata da Leo Gurschler nel 1975, era un’opera pionieristica senza eguali. Dopo quasi 50 anni le norme imponevano una revisione generale, che prevedeva la sostituzione delle funi portanti e di tutti gli elementi rotanti. Questi lavori avrebbero avuto un costo di oltre quattro milioni di euro, ma alla fine ci saremmo trovati ancora con un impianto vecchio. Per questo la Funivie Ghiacciai Val Senales Spa hanno deciso di costruire una nuova Funivia Ghiacciai.

L’intera funivia è stata quindi rinnovata, sempre da progettisti altoatesini come nel 1975, ovvero dalla ditta Doppelmayr, che ha rilevato la società svizzera Garaventa. Il 17 aprile sono iniziati i lavori di ricostruzione e restauro della nuova funivia sia nella stazione a valle che a monte. Finalmente la nuova e moderna funivia ha potuto aprire. L’inaugurazione ufficiale si svolgerà quest’anno.

 

Le innovazioni più importanti

La famosa funivia Maso Corto-Grawand in Val Senales ha subito una significativa modernizzazione tecnica, che ha comportato la completa ricostruzione della meccanica della funivia, mantenendo solo alcune parti delle stazioni esistenti, che sono state ristrutturate. Per eliminare completamente i punti di attacco alle funi di trazione, il nuovo impianto è dotato di un anello di fune di trazione completamente ispezionabile, con un monitoraggio continuo.

Inoltre, è stato progettato secondo la filosofia del “soccorso integrato”, il che significa che sono state introdotte soluzioni tecniche per riportare le due cabine in stazione anche in caso di guasto tecnico. Date le estreme condizioni ambientali, sono stati mantenuti anche i carrelli di soccorso per garantire la sicurezza dei passeggeri.

Sono state apportate migliorie significative per migliorare il passaggio sul sostegno, che era problematico a causa dei forti venti che spesso soffiano su questa linea. È stato installato un nuovo argano e il sostegno di linea è stato ricostruito. Nella progettazione del nuovo impianto, è stata prestata grande attenzione al rispetto dell’ambiente, con varie soluzioni per ridurre al minimo vibrazioni e rumore sia sulla linea che nelle stazioni, e per recuperare l’energia durante la discesa, consentendo il suo riutilizzo nella rete di distribuzione.

 

La funivia splende di nuovo in rosso, come in occasione dell’apertura nel 1975

Il punto forte dell’impianto sono le nuove cabine completamente vetrate, dotate anche di pavimento riscaldato per evitare la formazione di pericoloso ghiaccio per i passeggeri. La loro superficie interna utile è stata aumentata del 30% rispetto a quella precedente, garantendo un maggiore comfort di viaggio con una capacità costante di 800 persone all’ora.

Con una lunghezza totale di circa 2.150 metri, la funivia copre un dislivello di circa 1.180 metri in meno di 5 minuti, superando pendenze massime fino al 100%. Senza dubbio, è una delle funivie più prestigiose e affascinanti dell’intero arco alpino. Durante il tragitto a 3.212 metri, è possibile ammirare paesaggi e vette di straordinaria bellezza.
L’Amministrazione Provinciale sovvenziona questo investimento con contributi statutari. L’Amministrazione Comunale e il Consiglio di Amministrazione della Funivia Ghiacciaio ci tengono a ringraziare l’Amministrazione Provinciale,perché con questo investimento sarà garantita la continuità del comprensorio sciistico del ghiacciaio, motore dell’economia della Val Senales, per i decenni a venire.

 

Da destra a sinistra: Stefano Zerpelloni – Responsabile Scuola Ski Val Senales; Oswald Weithaler – Assessore Comune di Senales; Paul Grüner – Rifugio Bella Vista; Josef Götsch – Assessore Comune di Senales; Dr. Michl Ebner – Presidente Funivie Ghiacciai Val Senales Spa; Dr. Stefan Zeni – Membro del collegio sindacale; Dr. Norbert Griesser – Consigliere; Karl Josef Rainer – Sindaco del Comune di Senales; Alexander Rainer – Consigliere; Forer Griesser Renate; Moritz Griesser, Stefan Hütter – Responsabile per il marketing e le opere pubbliche dell’Alpin Arena Senales.

Secondo lotto costruttivo in aprile 2024

La nuova funivia e l’accesso temporaneo saranno completati entro la stagione invernale. La costruzione del parcheggio sotterraneo presso la stazione a valle, il nuovo accesso diretto e coperto alla funivia direttamente dalla pista e vari edifici di servizio come il nuovo garage per i battipista potranno essere affrontati solo dopo la fine della stagione invernale, il 7 aprile 2024. Secondo il piano, questi lavori dovrebbero essere completati entro l’inizio della stagione invernale 2024.

Comunicato Stampa Funivie Ghiacciai Val Senales


    Questo articolo è stato redatto da comunicato stampa esterno

Comunicato stampa esterno, Funivie.org non è l'autore dell'articolo. E' possibile inviare comunicati stampa tramite il > modulo semplificato oppure > accreditandosi nell'area aziende oppure inviandolo a press@funivie.org.

Funivie.org non è responsabile dei contenuti pubblicati da autori esterni. Come diventare autore aziendale o privato.






Ti piacciono i contenuti di Funivie.org? Offrici almeno un caffè!

Tutto il nostro lavoro viene svolto in modo VOLONTARIO senza alcuna retribuzione nè pubblicità, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno, oltre alle spese di hosting e di programmazione.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI


Potrebbero interessarti anche…

Segnala un problema su questa pagina



    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Ultimo aggiornamento cache pagina: 27/02/2024, 15:24 Sito Forum