Ad Arabba si inaugura la nuova Seggiovia Alpenrose Vauz – La Viza

LIVINALLONGO Si terrà domani, giovedì 16 gennaio, l’inaugurazione ufficiale della nuova seggiovia esaposto ad ammorsamento automatico con seggiole carenate “Ponte Vauz – La Viza” (“Alpenrose”) realizzato nel corso dell’estate dalla società “Pordoi S.p.A.”, che gestisce gli impianti sul versante bellunese dell’omonimo passo. Il nuovo impianto, costruito dalla ditta Leitner di Vipiteno, elimina il pericolo attraversamento sulla Sr. 48 delle Dolomiti in località Pont de Vauz. Da qui infatti, gli sciatori che scendono dal passo Pordoi potranno farsi trasportare, sorvolando la regionale , circa un chilometro più in là fino alla località La Viza. Per proseguire verso Arabba lo sciatore ha due possibilità: o scendere per la Salere, ed evitare così il tratto in piano a metà, dove di doveva “spingere”, oppure per la pista Alpenrose, che riporta a Pont de Vauz, ma dall’altra parte della strada. Certo, così in effetti si allunga un po il tragitto, ma si ha il vantaggio di non doversi più togliere gli sci».

CD6C-Ponte-Vauz-La-Viza_header_pos_large

Foto Leitner Ropeways

I collaudi sono stati eseguiti nel mese di novembre e la seggiovia è stata aperta al pubblico in occasione del ponte di S. Amborgio. L’impianto è progettato per una portata oraria di 3000 persone ora che al momento però sarà ridotta a 2400. Un nuovo vanto per la società Pordoi, che da ormai più di 30 anni opera con i suoi impianti inseriti nel circuito della Sellaronda a cavallo tra Arabba e la Val di Fassa. “Dal 1981, anno della sua costituzione, la società a continuato ad investire nel settore degli impianti a fune, realizzando un sistema di collegamenti assai rilevante nell’ambito del Dolomiti Superski. Tutto ciò con l’obiettivo di promuovere iniziative destinate anche a rafforzare lo sviluppo turistico del Passo Pordoi, di Arabba e di questa parte delle Dolomiti Venete. La cerimonia di inaugurazione avrà inizio alle 11, in prossimità della partenza della seggiovia a Pont de Vauz.

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy