Dalle Alpi all’Appennino, ecco le novità LEITNER sulle piste italiane

Diverse le ultime novità firmate LEITNER che gli appassionati di sci alpino scopriranno a breve sulle nevi dei comprensori italiani. Esordio invernale però anche per gli impianti realizzati lo scorso anno e rimasti poi fermi causa Covid.

 

Nuovi impianti a Cortina con uno sguardo verso le Olimpiadi

Dalla prossima stagione, una cabinovia a 10 posti collegherà le piste delle Tofane a Cortina, uno dei più noti e suggestivi massicci montuosi delle Dolomiti, con quelle del comprensorio delle Cinque Torri. Su una lunghezza di 4,5 chilometri, la nuova funivia, “Torri I e II”, con 52 cabine su due sezioni, attraverserà una stazione intermedia collocata a Cianzopè. Il progetto costituisce un passaggio decisivo per l’ulteriore sviluppo della destinazione turistica Cortina d’Ampezzo. La funivia alleggerirà significativamente il trafficato collegamento stradale attualmente esistente tra Cortina e il Passo del Falzarego. Un’opera che soprattutto nell’ottica dell’appuntamento con le Olimpiadi del 2026 riveste un ruolo strategico.

Sempre a Cortina, per la precisione a Ra Valles, ai piedi delle Tofane, entrerà in funzione una seggiovia quadriposto, chiamata a sostituire due vecchie seggiovie.

 

Design Pininfarina: esordio invernale in Alta Pusteria e novità a Ladurns

A non molta distanza dalla conca ampezzana, nel comprensorio sciistico delle Tre Cime Dolomiti, in Alta Pusteria, esordio invernale per la cabinovia “Helmjet” che dopo lo stop nella scorsa stagione sciistica ha alle spalle una stagione estiva quanto mai positiva. L’impianto, impreziosito, dalle cabine 10 posti “Simphony” firmate Pininfarina collega Sesto Pusteria al Monte Elmo.

Nella stazione sciistica di Ladurns, tra il Brennero e Vipiteno, LEITNER “firma” invece una nuova cabinovia a 10 posti, che dal fondovalle conduce in quota nell’area sciistica. L’impianto, dotato di cabine premium Diamond EVO e DirectDrive, sostituisce una vecchia seggiovia, riducendo significativamente il tempo di viaggio, offrendo al contempo il massimo comfort. Una nuova stazione intermedia con accesso e uscita su un solo lato favorisce anche l’accesso alla nuova area destinata ai bambini e dove sorge anche un nuovo skilift. La nuova stazione a valle invece ospita un negozio di noleggio sci, depositi di sci, l’ufficio della scuola di sci e le nuove biglietterie. Inoltre, la superficie direttamente attorno alla stazione intermedia viene ampliata con una pista da sci appositamente progettata per i principianti.

 

Le novità dell’Alta Badia

Rimanendo in Alto Adige e tornando nelle Dolomiti, a Colfosco, in Val Badia, una moderna seggiovia a 8 posti sostituisce una seggiovia a 4 posti, che ha alle spalle 30 anni di attività. La seggiovia “Sodlisia“, azionata dal DirectDrive, è munita di barre di chiusura bloccabili, sedute con imbottitura premium e cupole protettive e aumenta significativamente il comfort di viaggio nell’area sciistica, parte integrante del giro del Sella. Mentre a monte sorge una nuova stazione premium con design Pininfarina, a valle l’impianto risulta integrato in un edificio di nuova costruzione che comprende un magazzino sotterraneo per il deposito delle cabine. Con una lunghezza di 785 metri, la seggiovia a 8 posti trasporta fino a 3.600 persone all’ora.

Ad attendere gli appassionati di sci che si avventureranno in Alta Badia altri due nuovi impianti, le seggiovie “La Brancia” e “Costoratta”, che dopo lo stop forzato sono pronte ad accogliere gli ospiti e rendere ancor più speciali le giornate sulle neve.

 

Sull’Appennino si continua ad investire

Anche gli ospiti ed appassionati di sci dell’Alto Sangro, in Abruzzo, il prossimo inverno potranno ammirare una nuova cabinovia a 10 posti LEITNER. Il nuovo impianto di risalita “Fontanile” nel comprensorio sciistico di Monte Pratello Rivisondoli sostituisce una seggiovia a 4 posti e, con il doppio della capacità di trasporto e un maggiore comfort di viaggio e stabilità al vento, risulta ridotto di un terzo il tempo di percorrenza. Con la possibilità di trasportare mountain bike, la nuova cabinovia è anche orientata verso un sempre crescente utilizzo dell’area nei mesi estivi. La nuova cabinovia costituisce un ulteriore tassello nel processo di modernizzazione del comprensorio avviato anni fa e che proprio l’anno scorso aveva visto anche la realizzazione a Roccaraso della cabinovia 10 posti “Pallottieri”, pronta ad affrontare la sua prima stagione invernale.

 

Prima con il look “rosa” in Friuli, mentre ad Asiago continua il rinnovamento

Nel comprensorio sciistico Ravascletto – Monte Zoncolan, in Friuli-Venezia Giulia, la seggiovia quadriposto ad ammorsamento fisso “Val di Nûf” risalente al 1998 lascia il posto a una nuova seggiovia LEITNER. Con la prossima stagione invernale, la vetta più famosa della regione, il Monte Zoncolan, alto 1.750 metri, verrà raggiunta con la nuova seggiovia a 6 posti “Giro d’Italia” – la prima installazione di questo tipo in Friuli-Venezia Giulia. In considerazione del fatto che sia l’approdo della funivia che il traguardo della celebre tappa del Giro d’Italia al Monte Zoncolan sorgono esattamente nello stesso posto, una seggiola è colorata completamente di rosa in onore della famosa corsa ciclistica e i sei sedili saranno dedicati ciascuno ai vincitori di tappa che si sono succeduti sulla celebre cima.

Rimasta bloccata ai nastri di partenza lo scorso inverno, sull’altopiano di Asiago è invece pronta a partire la nuova seggiovia esaposto che collega il rifugio Verenetta al Monte Verena. L’impianto si aggiunge a quelli realizzati in zona negli ultimi anni, in un trend di miglioramento delle zone sciistiche nella provincia di Vicenza.

 

E per i principianti una “flotta” di sciovie

Infine da segnalare che sono ben cinque le nuove sciovie LEITNER in azione nella prossima stagione invernale in Alto Adige. A Racines, la nuova sciovia “Abrahamwiese” a valle del comprensorio viene utilizzata come skilift di esercitazione per le scuole sci e i principianti. A Gitschberg, l’impianto “Pobist“, utilizzato anche dalla scuola di sci, sostituisce una sciovia esistente e modernizza il collegamento da Maranza all’area sciistica. Con la sciovia “Maders” a Velturno bambini e principianti hanno modo di fare le loro prime curve direttamente sotto la porta di casa. A Ladurns, la nuova sciovia “Holzstube” fornisce un’offerta aggiuntiva nella zona della stazione intermedia della nuova funivia. Infine a Pfelders, lo “Zeppichl” sostituisce uno skilift esistente e il contemporaneo rinnovamento della pista da sci sono garanzia di ancora più divertimento sugli sci.

    Articolo redatto da LEITNER

LEITNER è parte del gruppo imprenditoriale High Technology Industries (HTI), che comprende anche i marchi POMA (Sistemi per il trasporto a fune), PRINOTH ( battipista e veicoli cingolati multiuso), DEMACLENKO (impianti per l'innevamento tecnico), LEITWIND (impianti eolici) e AGUDIO (Sistemi per il trasporto materiale). Nel 2019 il gruppo, con le 70 filiali e i suoi 131 punti vendita e assistenza ha realizzato un fatturato di 1,05 miliardi di euro. In tutto il mondo i collaboratori sono più di 3.800.


Potrebbero interessarti anche…







Ti piacciono i contenuti di questo sito?

Tutto il nostro lavoro viene svolto senza alcuna retribuzione, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno.

Se vuoi, puoi offrirci un aiuto economico tramite PayPal scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI
Pubblica gratis i tuoi contenuti

Vuoi pubblicare i tuoi articoli o comunicati stampa su Funivie.org?

Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy