Una funivia per l’IGA Berlino 2017: una cabinovia Leitner per l’esposizione internazionale dei giardini

Sarà LEITNER, azienda dalle radici altoatesine, a finanziare, realizzare e gestire la funivia dell’IGA, l’Esposizione internazionale dei giardini di scena nel 2017 a Berlino. Quest’oggi (giovedì 27 febbraio) la firma del contratto con l’IGA Berlin 2017 GmbH. Dopo 50 anni la capitale tedesca riavrà così un impianto a fune. A breve sarà avviata la procedura di autorizzazione per questo progetto avveniristico, che verrà realizzato senza l’impiego di fondi pubblici.

©LEITNER ropeways_KOLB RIPKE Architekten_Eine Seilbahn für Berlin_IGA Berlin 2017_2

©LEITNER ropeways KOLB RIPKE Architekten

La funivia sarà in grado di trasportare fino a 3000 visitatori all’ora in ciascuna direzione, consentendo di ammirare dall’alto l’esposizione dell’IGA, la fiera internazionale del giardino che si svolgerà nel 2017. Secondo il progetto attuale le cabine saliranno dall’ingresso principale della mostra, presso la stazione della metropolitana “Neue Grottkauer Straße”, fino in cima ai 102 m di altezza del Kienberg, vicino a quello che sarà il futuro complesso panoramico, il Wolkenhain. Dopo una sosta intermedia la funivia proseguirà la sua corsa raggiungendo il settore centrale dell’IGA. Dalle cabine della funivia, lungo tutto il percorso, la vista potrà spaziare sugli spazi espositivi tra giardini acquatici, tematici e internazionali. Il viaggio panoramico, lungo complessivamente 1,5 km, terminerà dopo circa cinque minuti presso il Blumberger Damm, dove i visitatori potranno recarsi immediatamente alla scoperta del padiglione della fiera, dove troveranno un’area mercato, varie proposte gastronomiche e una ricca mostra floreale.

A finanziare, realizzare e gestire l’impianto a fune sarà LEITNER, azienda internazionale fondata nel 1888 a Vipiteno, e famosa in tutto il mondo con il marchio LEITNER ropeways per i suoi impianti a fune altamente tecnologici. Oltre all’impiego per gli sport invernali, le funivie sono sempre più richieste anche per altri scopi, tra cui soprattutto il collegamento con luoghi di interesse turistico e il trasporto di persone in contesti urbani, come per esempio lo Skyliner realizzato da LEITNER per l’Expo 2000 di Hannover, la cabinovia del Montjuïc di Barcellona e la funivia Ngong Ping 360 di Hong Kong, una delle più grandi esistenti al mondo. Il gruppo LEITNER non realizza solo impianti a fune, ma anche battipista, veicoli cingolati multiuso, sistemi di innevamento e aerogeneratori.

La firma del contratto con LEITNER segna la chiusura della gara di appalto avviata nell’estate del 2013.
“Dopo una fase di intense trattative con appaltatori e investitori internazionali nel settore degli impianti a fune, siamo lieti di aver trovato un partner con cui poter avviare la realizzazione di questo progetto di importanza fondamentale per l’IGA”, afferma con soddisfazione l’amministratore delegato IGA Christoph Schmidt.

_c_IGA_Berlin_2017_Eine_Seilbahn_fuer_Berlin_3

Christoph Schmidt (front left), Managing Director of Grün Berlin and IGA Berlin 2017 GmbH and Martin Leitner (front right), Member of the Board of LEITNER ropeways signed on 27 February 2014 the contract for the cooperation in the presence of (left to right): Christian Gaebler, State Secretary of the Senate Office for Urban Development and Environment Berlin, Katharina Langsch, Managing Director of the IGA Berlin 2017 GmbH and Christian Gräff, District Councillor of economics and urban development of the district of Marzahn-Hellersdorf of Berlin.

In sostanza per l’area dell’IGA era necessario un mezzo di trasporto che potesse garantire a tutti la libera fruizione, senza barriere architettoniche, dei quasi 100 ettari di superficie espositiva. Per questo sono state prese in considerazione diverse soluzioni, esaminando quattro possibili alternative (treno su rotaie, ascensore inclinato, servizio d’autobus o funivia) sulla base della sostenibilità ambientale, dell’efficienza energetica e della facilità di collegamento con i trasporti locali.

“Abbiamo scelto la funivia”, spiega Christoph Schmidt “perché offre le risposte migliori alle molteplici esigenze in gioco: accorcia le distanze e raggiunge zone dell’esposizione che altrimenti non sarebbero accessibili alle famiglie con bambini, agli anziani e ai visitatori con disabilità. Inoltre il viaggio in funivia è esso stesso un’esperienza speciale che resta impressa nella memoria”. In tutto il mondo si discute sempre più dell’impiego dei sistemi a fune per far fronte ai problemi del traffico cittadino, come sottolinea il segretario di stato Christian Gaebler: “La funivia porterà un contributo notevole all’IGA. È un mezzo di trasporto sicuro ed ecologico che può anche rappresentare un possibile modello per le future infrastrutture delle grandi città”.

Martin Leitner, membro del consiglio di amministrazione di LEITNER, aggiunge:

“Rispetto ad altri mezzi di trasporto le funivie richiedono meno opere di costruzione, sono più silenziose e rispettano l’ambiente perché funzionano con motori elettrici. La funivia si inserisce dunque perfettamente nella Wuhletal senza alcun intervento edilizio, essendo i sostegni collocati al di fuori del delicato ambiente naturale”.

Inoltre, grazie al movimento costante delle cabine, i tempi di attesa per i passeggeri sono notevolmente inferiori rispetto ad altri mezzi di trasporto pubblico. Per tutte queste ragioni il consigliere distrettuale Christian Gräff vede proprio nella funivia uno dei punti di forza dell’IGA e continuerà a impegnarsi attivamente nel distretto di Marzahn- Hellersdorf a favore del progetto. La fase successiva consisterà nella richiesta della concessione edilizia, con l’apertura in primavera di una procedura di approvazione formale che dovrà tenere conto delle varie istanze pubbliche e private. In vista di ciò LEITNER presenterà il progetto dettagliato dell’opera in occasione di un evento pubblico che avrà luogo il 13 marzo alle ore 18 al Freizeitforum Marzahn (Marzahner Promenade 55, 12679 Berlino).

_c__geskes.hack_Landschaftsarchitekten__VIC_Bruecken_und_Ingenieurbau__Kolb_Ripke_Architekten_-Seilbahnverlauf_-_IGA_Berlin.jpg

_c__geskes.hack_Landschaftsarchitekten__VIC_Bruecken_und_Ingenieurbau__Kolb_Ripke_Architekten_-Seilbahnverlauf_-_IGA_Berlin

I costi di realizzazione e gestione della funivia, che ammontano a circa 14 milioni di euro, sono a carico di LEITNER. Non saranno utilizzati fondi pubblici.

  • Estensione: 1,5 km
  • Stazioni: salita e discesa: ingresso principale “Auftakt Hellersdorf” (vicino alla stazione della metropolitana “Neue Grottkauer Straße”) – cima del Kienberg – Blumberger Damm (giardini del mondo)
  • Tipo di impianto: impianto monofune a movimento continuo ad ammorsamento automatico (GD10)
  • Capacità: da 2500 a 3000 persone l’ora 10 persone per cabina
  • Altezza: da 25 a 30 m da terra
  • Azionamento: motore elettrico, DirectDrive di LEITNER (a elevata efficienza energetica, silenzioso ed ecologico)
  • Inizio lavori: 2016
  • Gestore e finanziatore: LEITNER SpA; Vipiteno
  • Progetto delle stazioni a monte e a valle: Kolb Ripke Architekten, Berlino

IGA Berlin 2017 online: www.iga-berlin-2017.de

IGA Berlin 2017 social: http://www.facebook.com/IGABerlin2017 http://twitter.com/IGABerlin2017

    Articolo redatto da Leitner Ropeways

Il Gruppo Leitner è protagonista a livello mondiale nel settore degli impianti a fune (Leitner ropeways e Poma), dei battipista e veicoli cingolati (Prinoth), dell’innevamento programmato (Demaclenko) e dell’energia eolica (Leitwind). Nel 2019, per la prima volta in 130 anni, ha superato il miliardo di fatturato.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy