In Messico un nuovo capitolo della storia di successo degli impianti a fune

È stata inaugurata nei giorni scorsi ad Ecatepec il “Mexicable 2 – Línea Verde”, la linea funiviaria lunga 8 chilometri e realizzata da Leitner, che completa il collegamento funiviario tra lo Stato del Messico e la capitale Città del Messico.

 

Un nuovo importante tassello nel processo di ammodernamento della rete di trasporto pubblico dell’area metropolitana di Città del Messico che vede protagoniste proprio le funivie. L’atto ufficiale si è consumato alla presenza del Governatore dello Stato del Messico, Alfredo del Mazo Maza , dell’ambasciatore italiano in Messico Luigi De Chiara, e del vicepresidente dell’azienda altoatesina, Martin Leitner.

La città di Ecatepec de Morelos, il comune più popoloso dello Stato del Messico con quasi 2 milioni di abitanti, sorge a nordest dell’area metropolitana di Città del Messico, è può considerarsi un vero e proprio esempio di come gli impianti a fune possano integrarsi nel sistema dei trasporti pubblici.

Una storia di successo iniziata sette anni fa, con la costruzione del “Mexicable 1 – Línea Roja”, in quel caso una cabinovia lunga cinque chilometri. Dalla sua messa in servizio, l’impianto, operativo più di 18 ore al giorno – con grande apprezzamento degli utenti – ha già registrato oltre 41 milioni di corse, con un’invidiabile affidabilità pari al 99,8%. Il segreto di questo successo risiede anche nel netto risparmio di tempo rispetto agli spostamenti in auto: il “Mexicable 1” consente infatti di accedere alla rete del trasporto pubblico della metropoli in soli 19 minuti, a fronte di 50 minuti da trascorrere incolonnati nel traffico.

 

La “Línea Verde” colma una lacuna importante

Ora l’apertura ufficiale del “Mexicable 2 – Línea Verde”, avvenuta invece nei giorni scorsi, di fatto completa il collegamento funiviario tra il popoloso centro di Ecatepec de Morelos e la Capitale messicana. L’impianto, composto da tre sezioni funiviarie collegate, trasporterà ogni giorno circa 35.000 persone dai comuni di Ecatepec de Morelos e Tlalnepantla de Baz a Città del Messico, contribuendo, grazie alle ridotte emissioni acustiche, alla salvaguardia delle aree paesaggistiche di Zacatenco, nel distretto di Gustavo A. Madero.

La “Línea Verde” va dunque a completare perfettamente la rete di trasporto pubblico. Partendo dalla seconda stazione della “Línea Roja”, questo impianto, che si estende per 8,5 chilometri, trasporta i passeggeri in circa 300 cabine fino alla stazione della metropolitana di Indios Verdes, con sette fermate totali.

“I cittadini della zona possono così usufruire di un accesso comodo, sicuro e veloce alla rete metropolitana. Il collegamento è assicurato da tre impianti funiviari uno dietro l’altro, ciascuno con una stazione intermedia: includendo i capolinea, il totale è di sette stazioni. L’utilizzo di tre sistemi indipendenti consente una maggiore flessibilità, così possiamo assicurare la massima disponibilità dei servizi di trasporto”, dichiara Giacomo Trattenero, che per Leitner ha coordinato il progetto in terra messicana.

La situazione topografica e urbanistica locale si è dimostrata particolarmente complessa. “Considerati gli spazi fortemente ridotti, talvolta abbiamo dovuto consegnare i materiali di notte e spesso solo con gru e veicoli di trasporto di dimensioni ridotte. Dovendo attraversare una delle autostrade più trafficate di Città del Messico, e vista l’impossibilità di chiuderla, per l’installazione della fune lungo la linea abbiamo dovuto ricorrere persino a dei droni”, racconta invece il responsabile del montaggio Patrick Rudigier.

Città del Messico: con il Cablebus 2 in 36 minuti per raggiungere il collegamento con la metropolitana

Anche nel distretto di Iztapalapa, a sud-est dell’area metropolitana di Città del Messico, dal 2021 un impianto a fune LEITNER snellisce sensibilmente il traffico cittadino. L’impianto “Cablebus 2”, lungo più di 10 chilometri, offre agli 1,8 milioni di abitanti del bacino d’utenza un collegamento notevolmente migliore con luoghi di lavoro, scuole e luoghi di svago. Anche in questo caso, fattore determinante per l’ottima accoglienza ricevuta dal nuovo sistema di trasporto è stata la netta accelerazione dei trasporti: con soli 36 minuti, il tempo di percorrenza lungo questo tratto si è più che dimezzato.


    Questo articolo è stato redatto da LEITNER

LEITNER è parte del gruppo imprenditoriale High Technology Industries (HTI), protagonista a livello mondiale nel settore degli impianti a fune (Leitner, Poma, Bartholet e Agudio), dei battipista, veicoli cingolati e gestione della vegetazione (Prinoth e Jarraff), dell’innevamento programmato e sistemi di abbattimento polveri (Demaclenko e Wlp), dell’energia eolica (Leitwind), dell’idroelettrico (Troyer) e della gestione digitalizzata dei comprensori sciistici (Skadii). Presente con i propri prodotti in 89 Paesi sparsi nel mondo, il gruppo HTI conta 21 siti produttivi, 108 filiali e 138 centri di assistenza.

Funivie.org non è responsabile dei contenuti pubblicati da autori esterni. Come diventare autore aziendale o privato.






Ti piacciono i contenuti di Funivie.org? Offrici almeno un caffè!

Tutto il nostro lavoro viene svolto in modo VOLONTARIO senza alcuna retribuzione nè pubblicità, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno, oltre alle spese di hosting e di programmazione.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI


Potrebbero interessarti anche…

Segnala un problema su questa pagina



    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Ultimo aggiornamento cache pagina: 23/04/2024, 17:50 Sito Forum