Tecnologia Tesla per una funivia Bartholet in Svizzera

Grazie alle funivie di Bartholet, in futuro l’ accesso all’ area dello Swiss Alpstein sarà più rapido, comodo e rispettoso dell’ ambiente. La nuova Staubernbahn per l’ omonimo hotel-ristorante è in costruzione e vanta una tecnologia all’ avanguardia: è una delle prime funivie a batteria al mondo!

Le due moderne cabine viaggeranno in futuro verso l’alto con l’energia solare. Saranno mosse da batterie, che hanno precedentemente immagazzinato energia solare. E’ la prima funivia di questo tipo dopo la funicolare di Livorno-Montenero, realizzata nel 2000 da ASI/BMB/Agudio, che utilizza un sistema identico ma naturalmente non allo stato dell’arte odierno.

La nuova stazione a valle di Frümsen sarà dotata di un impianto fotovoltaico che genera l’ energia direttamente in loco. Tuttavia, poichè il sole non brilla continuamente, l’ elettricità viene immagazzinata in un impianto di stoccaggio temporaneo. Tesla ha sviluppato il meglio che esiste al momento”, spiega Roland Bartholet, che sta costruendo la nuova funivia. Per questo motivo è stato scelto l’ efficiente modulo di stoccaggio dell’ avveniristica auto elettrica per garantire l’azionamento a 51 kilowatt della funivia con i suoi due motori elettrici in tutte le condizioni atmosferiche, come ha spiegato il presidente del Consiglio di amministrazione della Bartholet Maschinenbau AG di Flums.

Tagblatt.ch

La prima funivia solare a batterie ha un altro vantaggio imbattibile. Nelle funi portanti delle due cabine è presente un cavo di rame che conduce la corrente da valle fino alla locanda Staubern. Finora, per l’ alimentazione era necessario un generatore diesel. Ciò non è più necessario e la valutazione del ciclo di vita viene quindi ulteriormente migliorato.

Come se non bastasse, c’ è anche spazio per una fibra ottica nel cavo portante. “Trasmette informazioni quali il controllo del peso della cabina, il controllo telefonico e video”. Ciò consente la movimentazione completamente automatica delle cabine passeggeri e il monitoraggio ininterrotto dei passeggeri durante il viaggio. Per i passeggeri, tuttavia, l’ allestimento contemporaneo delle nuove vetture è ancora più sorprendente, in quanto proviene dal laboratorio di Porsche Design Studio.

Le due cabine, integrate da illuminazione e telefono, in futuro viaggeranno verso il cielo due volte più velocemente di prima, con sette metri al secondo. In futuro potranno anche trasportare carichi aggiuntivi, fino a circa due tonnellate e mezzo. E invece di sei posti a sedere, otto comodi e confortevoli attireranno più del doppio della capacità di trasporto, 72 persone all’ ora. Durante la discesa, l’impianto riporta l’energia generata nella batteria Tesla, chiudendo così il ciclo energetico.

Il cliente e direttore dell’ hotel Daniel Lüchinger è di buon umore. Sono un pilota di Tesla entusiasta da molto tempo”, ammette. “Basta smettere di usare il petrolio dall’estero”, afferma. Lüchinger, che gestisce il ristorante per la terza generazione, ed è sempre stato impegnato per l’ indipendenza. Egli scopre che il valore aggiunto delle celle solari rimane nella regione. Questo ci rende indipendenti. Per lui, quindi, non era necessario acquistare la funivia nella Svizzera orientale. “Da 40 anni stiamo lavorando bene con Bartholet, mia madre è stata sua cliente”.

E’ bello avere un rapporto dopo 40 anni, non funziona per ogni matrimonio”, dice con un sorriso. L’azienda è uno dei leader mondiali nel settore funiviario. Negli ultimi 20 anni, il numero di dipendenti è passato da 20 a oltre 400 unità. Le funivie di Bartholet circolano in America, Asia, Europa e Arabia.  L’apertura della stagione è prevista per il fine settimana dopo Pasqua, dal 6 all’ 8 aprile 2018.

Articolo redatto e completato sulla base di questo articolo.

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy