Le novità Doppelmayr Italia per la stagione 2018-2019

Due nuovi impianti di ultima generazione Doppelmayr D-Line, ai vertici per comfort, silenziosità e rispetto dell’ambiente, ed un impianto di nuova concezione sono le novità del 2018.

Dopo l’anteprima nazionale dell’anno scorso in Val di Fassa, con la cabinovia Ciampac, Doppelmayr quest’anno ha realizzato sul territorio del Trentino Alto Adige due ulteriori impianti D-Line, ultima espressione tecnologica nel mondo del trasporto a fune, con due innovazioni.

 

Nuova cabinovia 10-MGD Panorama, Klausberg

A Klausberg, in sostituzione della vecchia seggiovia biposto a morse fisse Hühnerspiel, verrà inaugurata la nuovissima cabinovia a 10 posti “Panorama”, con panche riscaldate, cabine super spaziose e un innovativo motore. La generazione D-Line presenta 205 nuovi sviluppi, 31 innovazioni e 14 nuovi brevetti; grande importanza è stata attribuita ad un nuovo design con finiture perfette, combinate con l’innovazione tecnica.

Con una capacità di 2.700 persone all’ora, questo sarà uno degli impianti più moderni ed efficienti dell’Alto Adige ed i tempi di attesa apparterranno al passato. Pur viaggiando a 6 metri al secondo, 21 km/h, l’impianto è dotato di un innovativo motore lento realizzato a settori indipendenti, che, oltre ad essere più affidabile è anche molto più silenzioso rispetto ai tradizionali.

Le nuove cabine con panche riscaldate combinano spazio per le gambe, spazio a sedere e design attraente con la funzionalità – per un’esperienza di viaggio di prima classe.

 

Nuova seggiovia 6-CLD Wallpach, Merano 2000

A Merano 2000 verrà consegnata una novità ancora più importante, una seggiovia esaposto sempre della generazione D-Line, che anche in questo caso sostituirà una seggiovia biposto. La seggiovia serve sia le piste “Wallpach” e “Falzeben 2” che la prima parte della pista “Falzeben 1”. Grazie ai diversi gradi di difficoltà delle discese, questa zona è molto apprezzata e frequentata.

Oltre ad essere la prima seggiovia di questo tipo realizzata in Italia ed una delle prime al mondo, sarà la prima in Italia con Doppelmayr Direct Drive, un motore elettrico di nuova concezione, realizzato con anelli sovrapposti ed indipendenti uno dall’altro e raffreddati ad acqua. Con questo sistema non è più necessario il riduttore di velocità, garantendo un rendimento energetico molto più alto, rumore quasi ridotto a zero e maggiore eco compatibilità grazie alla mancanza dei lubrificanti.

Le seggiole saranno dotate di cupole di protezione, imbottiture morbide in pelle e poggiasci individuali; essi si sbloccano automaticamente solo alla stazione di monte e posizionandosi tra le gambe di ogni passeggero ne impediscono la caduta accidentale.

 

Nuova seggiovia 6-CLD Passo d’Eira – Mottolino, Livigno

La seggiovia consentirà di collegare la frazione di Passo d’Eira, dove sono presenti numerose strutture ricettive ed altre sono in procinto di essere realizzate, con l’area sciistica del Mottolino, da cui partono numerose piste. La scelta di proporre una seggiovia ad ammorsamento automatico si è posta nell’ottica di realizzare pochi impianti di risalita ma tecnologicamente avanzati e con alte prestazioni in termini di portata. Anche in questo impianto le seggiole saranno dotate di imbottiture in pelle morbida e poggiasci individuali contro le cadute accidentali, con barre che andranno a posizionarsi tra le gambe di ogni passeggero.

 

Nuova funivia per l’Osservatorio meteorologico di Sonnblick

L’osservatorio di Sonnblick, è una struttura del servizio meteorologico realizzata nel 1886 sulla vetta del Sonnblick, a 3.106 metri s.l.m., nel land del Salisburghese, in Austria. È accessibile tramite un impianto a fune che con numeri da record: in 3.300 metri di lunghezza supera 1.478 metri di dislivello, con una pendenza che raggiunge il 104%.

La vecchia teleferica è stata completamente sostituita nel corso del 2018 da una piccola funivia monocabina ideata e realizzata a Lana. Si tratta di un innovativo progetto che prevede due funi portanti a scartamento largo e una fune traente in posizione centrale. La soluzione aumenta notevolmente la stabilità in caso di vento, che spesso soffia molto forte sul Sonnblick, e che in passato spesso obbligava all’interruzione del collegamento.
L’impianto in 10 minuti può ora portare i ricercatori in cima con molto più comfort e sicurezza anche in caso di condizioni meteorologiche avverse, oltre che in minor tempo viaggiando a 6 metri al secondo.

 

Teleferica bifune Buritica Continental Gold

Lo stabilimento di Lana è stato molto impegnato anche nella completa costruzione di una imponente teleferica bifune ad ammorsamento automatico, destinata ad una nuova miniera d’oro in Colombia. Grazie all’impianto a fune si potranno trasportare 175 tonnellate all’ora di materiale evitando un notevole traffico di camion lungo le strade ed i villaggi.

Il progetto di Buritica si propone come una miniera di nuova generazione, con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale ed alla qualità delle condizioni di lavoro degli operai. Maggiori informazioni su http://www.continentalgold.com/en/projects/buritica

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy