La cabinovia Schindlergratbahn con cabine che aprono le porte da entrambi i lati

La Schindlergratbahn è la prima cabinovia dove le cabine sono dotate di porte sia sul consueto lato esterno, che nel lato interno; la stazione intermedia asimmetrica infatti consente la discesa solo dal lato interno a causa della conformazione del terreno; doppie leve di comando aprono le porte interne o esterne a seconda della stazione in cui ci si trova, monte valle o intermedia. Si tratta del primo impianto monofune di questo tipo realizzato al mondo.

 

Dopo 40 anni di esercizio, la Schindlergratbahn sostituisce la seggiovia a 3 posti, famosa per la sua spettacolare vista, e porta un notevole aumento del comfort per gli ospiti di St. Anton. Le cabine sono dotate di sedili riscaldati e offrono una perfetta vista panoramica sulle montagne mozzafiato del Tirolo e del Vorarlberg, grazie alle loro generose finestrature panoramiche.

Le porte su entrambi i lati delle cabine rendono la Schindlergratbahn un’esperienza unica. All’altezza della precedente stazione a monte c’è ora una stazione intermedia su un solo ramo, che con i suoi contorni essenziali si fonde poco appariscente con la montagna. A causa della conformazione dello spazio disponibile, l‘uscita è stata spostata all’interno della linea, per cui le cabine sono dotate di doppie porte, sia nel lato interno che in quello esterno, mosse da due rotaie di apertura dedicate. Vista la modularità delle cabine CWA, i due lati sono praticamente identici e simmetrici.

.La nuova stazione a monte si trova 64 metri più in basso, e chiude il collegamento verso la sciovia Valluga.

 

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.




Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Pubblica i tuoi contenuti

    Vuoi pubblicare i tuoi articoli o comunicati stampa su Funivie.org?