Nuova seggiovia Arabba Fly: al via i lavori per l’attraversamento

Sono iniziati oggi i lavori per la realizzazione della nuova seggiovia esaposto ad agganciamento automatico “6-CLD Arabba Fly”, impianto che collegherà i due versanti della valle nei pressi dell’ abitato di Arabba ed andrà a risolvere l’annoso problema dell’attraversamento pedonale della strada regionale 48 e del torrente Cordevole, che gli sciatori di entrambi i sensi del Sellaronda hanno finora percorso sci in spalla.

Dopo una lunga attesa da parte di tutto il comparto turistico invernale del Dolomiti Superski, è arrivato il permesso a costruire firmato dal Comune di Livinallongo. La società “Arabba Fly S.r.l.”, che è costituita al 50% da Sofma spa e 50% da Impianti turistici Boe spa, relativi gestori delle due ski area interessate, ha acquisito nell’ ottobre dell’ anno 2014 dalla Impianti turistici Boe il progetto della seggiovia quadriposto fissa, presentando poi nel maggio 2015 la variante per una sei posti agganciamento automatico.

incrocio

Il via libera arriva dopo un lungo iter burocratico iniziato ancora nel 2012, appesantito da molteplici fattori dipendenti dalla vicinanza all’abitato di Arabba e dal complesso inserimento dell’ impianto nei comprensori sciistici esistenti, nonché da vari interessi privati che non ne hanno certo facilitato lo sviluppo.

arabbafly

Sarà necessario un accurato lavoro di coordinamento delle diverse ditte che lavoreranno all’interno del cantiere per andare incontro all’ormai imminente stagione invernale, l’obbiettivo della società è infatti quello di riuscire a garantire l’apertura per Natale 2015. Strutturalmente non si tratta di un impianto di difficile realizzazione, con due stazioni standard entrambe collocate a una quota non proibitiva, e una linea tecnicamente poco impegnativa.

L’impianto avrà infatti una lunghezza complessiva di 425 metri, per un dislivello di 31, con una portata oraria iniziale di 2200 persone/ ora, che potranno arrivare fino a 2650. Vista la nuova soluzione tecnica è stato possibile diminuire anche il tempo di percorrenza, che diventa ora di poco più di 1’30”.

planimetria

Caratteristiche tecniche dell’impianto

Home cantiere


    Questo articolo è stato redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 7500 pagine visitate al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.

Funivie.org non è responsabile dei contenuti pubblicati da autori esterni. Come diventare autore aziendale o privato.






Ti piacciono i contenuti di Funivie.org? Offrici almeno un caffè!

Tutto il nostro lavoro viene svolto in modo VOLONTARIO senza alcuna retribuzione nè pubblicità, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno, oltre alle spese di hosting e di programmazione.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI


Potrebbero interessarti anche…

Segnala un problema su questa pagina



    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Ultimo aggiornamento cache pagina: 23/04/2024, 19:26 Sito Forum