Una nuova cabinovia Doppelmayr a Rio de Janeiro

Morro da Providência, la più vecchia favela di Rio de Janeiro, ha ora una cabinovia, parte integrante della rete di trasporto urbano.

Il termine “favela”, spesso tradotto localmente con “slum”, non è adeguato a descrivere questo quartiere. In effetti, Morro da Providência gode di una posizione eccezionale: vicino al centro con vista sul mare. Nel 2014 arriverà la Coppa del mondo di calcio, nel 2016 le Olimpiadi ed i grandi stadi non sono lontani.

Gli abitanti di Morro da Providência si accalcano fitti su un colle alto 115 metri, e non per caso il nome del luogo significa “colle della provvidenza”. Su due versanti scende a picco, sull’altro digrada dolcemente. Nessuno sa di preciso quante persone vi abitino, ma potrebbero essere dieci o dodicimila.

8mgd morro providencia

La funivia rappresenta uno dei grandi progetti di prestigio della nuova Rio, che deve “legare all’asfalto” la Providência, come dicono qui. Finora occorreva stringersi su un piccolo autobus o chiamare un moto-taxi, ovvero un motociclista che prendeva un passeggero sul sellino posteriore. Per la breve corsa, gli autisti chiedono due Reais, 80 centesimi. Tra l’altro, questi mezzi di trasporto non sono ufficialmente autorizzati. Per gli abitanti della collina, l’unica alternativa era una lunga camminata lungo l’insicura rete di vie e viottoli.

La nuova funivia viene utilizzata anche dai turisti, poiché consente di godere di una straordinaria vista sul porto di Rio, Baia da Guanabara, e sul centro città. Per coloro che provenivano dall’altro versante del colle e desideravano recarsi alla stazione ferroviaria o all’autostazione centrale, la via più breve passava da una galleria lunga 600 metri e fortemente trafficata.

mappa morro de providencia

Chi vuole recarsi al lavoro deve fare il pendolare. In questo contesto, risulta particolarmente importante che la cabinovia abbia anche una stazione in prossimità della “Cidade do Samba” (la città della samba). Le scuole di samba hanno molti dipendenti che lavorano tutto l’anno ai preparativi per il carnevale. Resta inteso che la nuova cabinovia porta con sé numerose agevolazioni. Le stazioni a valle si trovano su entrambi i versanti della collina e vi è una stazione intermedia sulla sommità, in mezzo alla favela. La cabinovia rappresenta il collegamento più breve dal quartiere Gamboa al nodo dei trasporti del centro città.

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy