Tecnologia innovativa e rispetto per l’ambiente: la nuova era dello skipass secondo SKIDATA

Keycard Pure è il nome di uno skipass innovativo in legno d’abete. Un prodotto 100% plasticfree che permette di accedere come premium customer agli impianti sciistici. Ma è solo l’inizio in un mercato in fermento: la tecnologia sta facendo sparire lo skipass, a favore dello smartphone.

 

Le nuove generazioni di sciatori stanno chiedendo soluzioni smart per accedere agli impianti sciistici: gli skipass contactless di plastica stanno per essere sorpassati da nuove idee di accesso, che sono allo stesso tempo smart e rispettose dell’ambiente.

Natura e tecnologia: come funziona lo skipass Keycard Pure?

La transizione verso un turismo più smart è sicuramente trainata dalle aziende che si occupano di soluzioni per l’accesso nelle aree sciabili, nei comprensori turistici e nei parcheggi. È infatti l’azienda austriaca SKIDATA ad aver creato questo primo skipass esclusivo ad impatto ridotto per il pianeta. Incastonato nel legno d’abete (prodotto con alberi 100% FSC) c’è il chip RFID che permette agli ospiti di accedere agli Ski Resort in maniera più rispettosa della natura.

Abbinato poi ad un’esperienza di acquisto online o presso le casse automatiche, vero trend del mercato per le prossime stagioni, Keycard Pure permette anche di evitare le code oltre che salvaguardare la nostra Natura.

 

 

La rivoluzione definitiva: accedere con lo smartphone

Ma c’è di più. Già nell’inverno 20/21 SKIDATA ha messo a disposizione dei turisti la nuova tecnologia “Mobile Flow” per accedere agli impianti di risalita solo con lo smartphone. Il software e la app sono stati attivati questo inverno in anteprima negli impianti di Kitzbühel (rinomata stazione sciistica austriaca nota per le gare di Coppa del Mondo), e saranno disponibili per l’installazione in Italia a partire dal 2021. Grazie al software SKIDATA tutti i turisti che andranno negli impianti attrezzati potranno attivare sul proprio smartphone la funzione Skipass tramite la tecnologia BLE (Bluetooth Low Energy), per una esperienza di acquisto e accesso digitale al 100%.

 

 

In pista con un click: come fare più felici i turisti?

Immaginatevi di ricevere una notifica immediata sull’apertura di una pista, e di poter prenotare subito il vostro skipass per il giorno desiderato: “Il nostro lavoro è quello di ridurre al minimo le incertezze del turista e le preoccupazioni del gestore degli impianti” spiega Serafino Chierici, direttore generale di SKIDATA ITALIA. “Con le nuove tecnologie dimostriamo ancora una volta che SKIDATA è attenta all’ambiente, alle esigenze dei comprensori sciistici e alla felicità dell’utente finale. Eliminare le code, migliorare gli accessi e la fruizione dei comprensori, aiutando il turismo, è la sfida che cerchiamo di vincere tutti i giorni”.

    Articolo redatto da Skidata

SKIDATA è il leader mondiale nella gestione degli accessi di persone e veicoli, sia per le piccole realtà locali che per la gestione ed il controllo accessi di massa. La vasta gamma di collaudate soluzioni standard e customizzate garantisce ad ogni cliente la soluzione ottimale per offrire il comfort migliore e ottimizzare i ricavi. Ad oggi oltre 10.000 impianti in più di 100 paesi garantiscono l'accesso rapido e sicuro di persone e veicoli in aree sciistiche, stadi, aeroporti, centri commerciali, città, SPA, fiere, musei, parchi divertimento e natura, ed altre realtà che richiedono il controllo degli accessi a pagamento.




Sostieni Funivie.org
Ti piacciono i contenuti di questo sito?

Tutto il nostro lavoro viene svolto senza alcuna retribuzione, e mantenere un sito non è gratis.

Se vuoi, puoi offrirci un aiuto economico tramite PayPal scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI
Pubblica gratis i tuoi contenuti

Vuoi pubblicare i tuoi articoli o comunicati stampa su Funivie.org?

Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy



    Pubblicità