TechnoAlpin: L’efficienza inizia dalla pianificazione

Il bilancio energetico ottimale di un impianto di innevamento inizia dalla pianificazione, che deve essere su misura e rivolta al futuro. A questo scopo TechnoAlpin redige dei masterplan dettagliati che tengono in considerazione le condizioni attuali e i programmi futuri di ciascun singolo progetto. Ogni anno vengono redatti oltre 1.000 masterplan di questo tipo, sia per cantieri di grande rilevanza, sia per piccoli comprensori sciistici a gestione familiare: qualsiasi impianto viene progettato con la massima precisione. Si tratta nello specifico di posare in opera correttamente l’approvvigionamento idrico e di posizionare al meglio i generatori di neve.

Anlagenplanung_bild

L’approvvigionamento idrico è il compito più complesso nell’innevamento. Le stazioni di pompaggio e le tubazioni devono essere adeguatamente dimensionate per alimentare in modo ottimale i generatori di neve sul campo. Vanno poi tenuti in considerazione i futuri livelli di espansione per garantire l’approvvigionamento idrico anche in caso di un ampliamento dell’impianto. Per di più, l’impianto deve essere progettato in modo da poter completare l’innevamento di fondo del comprensorio entro 72 ore, al fine di consentire lo sfruttamento ottimale delle brevi finestre di innevamento e migliorare il bilancio energetico. Oltre alla giusta quantità di acqua nel posto giusto, anche la temperatura dell’acqua ha un ruolo essenziale. Se necessario, le torri di raffreddamento portano l’acqua alla temperatura di servizio, aumentando così considerevolmente le prestazioni dei generatori di neve.

Il secondo fattore essenziale nella progettazione dell’impianto è il posizionamento del generatore di neve giusto nel posto più adeguato. Nella selezione vanno considerati la larghezza della pista, il dislivello, l’influsso del vento e la conseguente quantità di neve necessaria. La grande varietà di modelli e applicazioni permette di fornire la soluzione più idonea per ogni area d’impiego. Tutti i generatori a ventola di TechnoAlpin sono disponibili come installazione fissa su lift, braccio o torre oppure come soluzione mobile. Con le lance, grazie a varie lunghezze di tubi ed a svariati equipaggiamenti di ugelli, è possibile ottenere un innevamento efficace sia sulle piste strette, sia su quelle larghe. Anche le lance sono disponibili nella versione mobile.

Indispensabile, a causa dei numerosi fattori di influsso, è la stretta collaborazione con i responsabili in loco. Le conoscenze del cliente sulle condizioni locali combinate con il know-how pluriennale di TechnoAlpin sono la chiave di volta per una progettazione ottimale dell’impianto.

    Articolo redatto da TechnoAlpin

TechnoAlpin costruisce dal 1990 impianti di innevamento per comprensori sciistici in ogni parte del mondo. In virtù degli elevati investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo, l'azienda si è imposta come leader innovativo di settore. La sede principale è situata a Bolzano, ma TechnoAlpin comprende anche 12 filiali internazionali e 25 partner commerciali. Sono più di 2.100 i clienti, provenienti da oltre 50 paesi, che hanno deciso di affidarsi al know-how della società altoatesina. L'azienda è partner ufficiale della Federazione Internazionale Sci (FIS) e allestirà l'80% delle piste dei Giochi Olimpici invernali che si terranno in Corea del Sud nel 2018. Nel 2017 TechnoAlpin ha realizzato per la prima volta un fatturato annuo pari a 200 milioni di euro.


Cerchi, ad esempio, tutte le funivie in lombardia? Filtra gli articoli per tag multipli

Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy