TechnoAlpin costruisce nel Caucaso settentrionale

TechnoAlpin vanta clienti in 48 paesi del mondo. Anche quest’anno la nostra azienda è stata coinvolta in progetti molto interessanti. Uno degli ordini più importanti è quello che coinvolge il comprensorio sciistico di Arkhyz, in Russia, sui monti Abishira-Akhuba nel Caucaso settentrionale.

I primi due impianti di risalita ad Arkhyz sono stati messi in funzione nel 2013. Sin dall’inizio i gestori hanno capito che la sicurezza di pianificazione e la qualità delle piste non possono prescindere da un impianto di innevamento affidabile. Pertanto, già nel 2014, è stato realizzato un grande lotto con un impianto di innevamento TechnoAlpin. Dal 2014 sono in funzione un centinaio di generatori di neve (lance e generatori a ventola) mentre l’erogazione d’acqua è affidata a 2 stazioni di pompaggio.

image_manager__news_pic_arkhyz_news

Anche il secondo lotto, in fase di realizzazione questa estate, prevede l’installazione sia generatori di neve sia di sale macchine e pompe. Nella nuova sala macchine verranno installate 7 pompe, 3 da 75 kW e 4 da 315 kW. Per la massima efficienza energetica, tutte le pompe sono state dotate di convertitori di frequenza. Con questo nuovo ampliamento, la potenza di pompaggio di Arkhyz arriverà a 211 l/s. Verrà inoltre installata una stazione di pompaggio di prelievo con 3 pompe.

Tubi Alpinal per un approvvigionamento idrico sicuro negli anni

Le nuove pompe assicurano l’approvvigionamento idrico dei generatori di neve che verranno installati lungo tre nuove piste. Nel complesso verranno realizzati 8 chilometri di tracciato con 110 pozzetti. Per le tubazioni vengono utilizzati tubi e pezzi stampati del sistema Alpinal®. Il sistema Alpinal® è stato commercializzato nel 1999 da TechnoAlpin e Saint Gobain e a tutt’oggi è l’unico sistema di tubi sviluppato in modo specifico per rispondere agli elevati requisiti dell’innevamento.

La garanzia di neve è assicurata da 85 lance Rubis EVO con valvole YB e 25 generatori a ventola TF10 equipaggiati con il nuovo Hydromat W3. L’efficienza energetica era l’aspetto che più stava a cuore ai gestori. Le lance Rubis EVO e i generatori TF10, infatti, si caratterizzano per l’ottimo bilancio energetico alla massima potenza. Il consumo di aria delle lance Rubis EVO risulta considerevolmente ridotto rispetto al modello precedente. Il TF10 convince per le prestazioni sensibilmente migliorate, l’enorme gittata e il brandeggio integrato, il che consente di ridurre anche il tempo necessario per preparare le piste. L’impianto verrà gestito tramite il software Liberty.

Grandi ambizioni

Il comprensorio si estende dai 1.453 ai 3.071 metri. La destinazione di Arkhyz, aperta tutto l’anno, è nata ad opera della North Caucasus Development Corporation (NCDC), un’organizzazione che dal 2010 si impegna nel potenziare gli investimenti nella regione del Caucaso e nel creare nuovi posti di lavoro.

La prima fase attualmente in corso prevede 7 piste con diversi gradi di difficoltà per una lunghezza complessiva di 13,5 chilometri. Nelle vicinanze sorgeranno 8 hotel con 1.148 posti letto. I progetti sono però ancor più ambiziosi. In futuro ad Arkhyz dovrebbero essere costruiti 270 chilometri di piste con 69 impianti di risalita. Per quanto riguarda i posti letto, la capacità dovrebbe essere aumentata fino a 25.000. Lo scopo dichiarato è quello di dare vita a un comprensorio sciistico che non abbia nulla da invidiare ai resort più moderni del mondo.

Già ora è possibile scorgere gli effetti positivi nella regione. Con questa prima fase sono già stati creati 800 posti di lavoro all’interno del comprensorio; altri 800 sono legati indirettamente al resort. L’obiettivo finale è quello di dare lavoro all’interno della regione a ben 10.000 persone.

    Articolo redatto da TechnoAlpin

TechnoAlpin costruisce dal 1990 impianti di innevamento per comprensori sciistici in ogni parte del mondo. In virtù degli elevati investimenti nel settore Ricerca e Sviluppo, l'azienda si è imposta come leader innovativo di settore. La sede principale è situata a Bolzano, ma TechnoAlpin comprende anche 12 filiali internazionali e 25 partner commerciali. Sono più di 2.100 i clienti, provenienti da oltre 50 paesi, che hanno deciso di affidarsi al know-how della società altoatesina. L'azienda è partner ufficiale della Federazione Internazionale Sci (FIS) e allestirà l'80% delle piste dei Giochi Olimpici invernali che si terranno in Corea del Sud nel 2018. Nel 2017 TechnoAlpin ha realizzato per la prima volta un fatturato annuo pari a 200 milioni di euro.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy