Slopestyle @ Pyeongchang

70 % di pendenza, 150.000 m³ di neve, la fune del verricello scompare lassù dietro alla montagna di neve, mentre il PistenBully si guadagna tenacemente la strada verso l’alto.

La preparazione della zona di atterraggio di un kicker gigantesco è un lavoro lungo e complesso, che riflette simbolicamente l’evoluzione del freestyle. Sono ormai lontani i tempi in cui si preparavano manualmente un paio di “rampe” in modo amatoriale. Oggi i progetti di freestyle non hanno più nulla da invidiare a grandi manifestazioni affermate, come ad es. il Torneo dei quattro trampolini. Halfpipe, slopestyle, big air nonché ski e snowboard cross sono diventate discipline olimpiche e come tali richiedono la stessa minuziosa preparazione di una Coppa del Mondo di sci alpino o di salto con gli sci. Per mostrarvi quanto lavoro ci vuole per preparare una manifestazione di freestyle di massimo livello, vi invitiamo ad unirvi a noi in un viaggio che è già iniziato alcuni mesi fa. Stiamo parlando della strada che condurrà il nostro partner Schneestern e PistenBully a Pyeongchang, nella Corea del Sud.

La nuova sfida: slopestyle

Ogni disciplina del sport invernale è un’esperienza unica. Lo slopestyle, tuttavia, è sicuramente una delle discipline più spettacolari. Kicker giganteschi, che lanciano snowboarder e freeskier a più di 20 metri di distanza mentre eseguono i loro “spin” e “flip”. Si può quindi facilmente comprendere che un impianto per competizioni di questo tipo non si ottiene battendo semplicemente il fondo. Partendo dall’esperienza di Sotchi, si è pensato di rivolgersi per la prima volta ad uno specialista esterno. Per tale motivo la FIS ha deciso di indire una gara di appalto internazionale per il design creativo, la progettazione e la costruzione del tracciato della Slopestyle World Cup 2016. 

kb_corea

Pyeongchang chiama, Schneestern e PistenBully rispondono

Proprio a questo punto entra in gioco il nostro partner Schneestern. Nove società, tra cui anche Schneestern, vengono invitate a manifestare il loro interesse per questa sfida. Ogni squadra ha dovuto dimostrare, con i progetti sinora realizzati e le proprie referenze, di essere in grado di sostenere un progetto di tale portata. Questo primo passo ha ridotto il numero di aspiranti, lasciandone comunque ancora cinque in lizza. Queste società, che rappresentano il fior fiore dei designer di snowpark, hanno quindi partecipato alla seconda tornata di selezione, recandosi insieme in visita nella Corea del Sud nel settembre del 2015. Le idee e la professionalità del nostro partner hanno convinto il comitato esecutivo, tanto che nell’ottobre del 2015 Schneestern ha potuto compiere il successivo passo decisivo, aggiudicandosi la progettazione e la costruzione della manifestazione di prova ufficiale: la Slopestyle World Cup 2016 di Pyeongchang. Terminata con successo la procedura di candidatura, si è passati subito alla fase successiva, ossia i preparativi veri e propri per la World Cup 2016, con la produzione di 13 ostacoli speciali e la loro spedizione in Corea. Ma box e rail non bastavano ai designer per realizzare in loco il tracciato di slopestyle. I loro strumenti più importanti, i PistenBully con funzionalità per il park e il sistema SNOWsat, erano già là, pronti a spostare circa 150.000 m³ di neve e a modellarli con precisione. 

Con SNOWsat ogni cristallo di neve è al posto giusto

Con questi presupposti ci si è potuti mettere all’opera: spostare la neve per creare landing, inrun e table per le varie piste, preparare i kicker e montare rail e box “made in Germany”. In due settimane, il tracciato ideato nel settembre del 2015 è diventato, a febbraio 2016, una copia esatta del progetto. Senza dubbio, il merito di tutto questo non va soltanto alla lunga esperienza del park designer Dirk Scheumann e dei sette shaper che compongono la sua squadra, ma anche all’assistenza fornita da SNOWsat, grazie alla quale i PistenBully hanno potuto collocare al posto giusto ogni singolo cristallo di neve. Per posizionare le masse di neve con una precisione riproducibile nelle prossime manifestazioni e rispettando il più possibile le risorse, è stato realizzato appositamente per l’evento un modello digitale del terreno e del park.

Setup e competizione già oggi a livello mondiale

È nato così un tracciato slopestyle studiato ad hoc, che risponde perfettamente alle esigenze di un evento di livello mondiale e che presenta il flow giusto per gli atleti appartenenti all’élite mondiale del freestyle. Con una rosa di partecipanti del calibro di Joss Christensen, Jesper Tjäder, Nicholas Goepper, Josiah Wells, Henrik Harlaut, Lisa Zimmermann, Silje Norendal, Billy Morgan, Logan Devin, Jamie Anderson e qualche altro, era evidentemente necessario un impianto in grado di soddisfare completamente le esigenze dei “rider” di questo livello. Dal 16.02. al 21.02.2016 gli atleti hanno potuto provare a fondo il tracciato per verificare che corrispondesse alle loro aspettative. Uno “stress test” stilistico estremo, che è stato superato con grande successo se si considerano tutti i feedback positivi e travolgenti ricevuti. Già un paio di giorni prima delle gare di Coppa del Mondo, quando atleti, allenatori, fotografi e media avevano pubblicato le prime immagini “fuori corso”, sui social media si sono inseguiti i panegirici. Schneestern, con creatività, professionalità e comprensione di ciò di cui gli atleti hanno bisogno in un moderno Slopestyle, ha spostato verso l’alto il punto di riferimento per le gare future. Di buon grado possiamo affermare che lo Slopestyle di Pyeongchang può essere indicato come un “game changer”, perché ha plasmato l’immagine di competizioni di Slopestyle professionali. Un risultato che non sarebbe stato possibile senza gli “strumenti” affidabili di Kässbohrer Geländefahrzeug AG e una stretta collaborazione con la FIS. 

Good job! To be continued.

    Articolo redatto da Kaessbohrer

Kässbohrer Geländefahrzeug AG è un’azienda leader nel campo della tecnica per l’ambiente, la natura ed il tempo libero. La gamma dei prodotti di Kässbohrer Geländefahrzeug AG comprende la famiglia PistenBully per la preparazione delle piste da sci di discesa e di fondo, le macchine BeachTech per la pulizia della spiaggia e veicoli speciali per lavori e trasporti su terreni impervi. Con una quota di mercato di oltre il 60%, i PistenBully sono in testa alla classifica mondiale nel campo della preparazione delle piste da sci di discesa e di fondo e nella realizzazione di funpark.





Filtro multiplo per parole chiave, cliccale per filtrare gli articoli, cliccale nuovamente per rimuoverle
$ Premium 1884 1908 1912 1919 1929 1935 1937 1939 1950 1951 1952 1953 1954 1955 1956 1957 1958 1959 1960 1962 1963 1964 1965 1966 1967 1968 1969 1972 1973 1974 1975 1976 1977 1978 1979 1980 1981 1982 1983 1984 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2021 2026 ABL Abruzzo Agamatic Agudio AIPnD Algeria Aliauto Italia Allestimenti per piste da sci Alpina Snowmobiles Alpinbob Alpitec Altim Andorra ANEF Anticaduta Aperture estive Aperture invernali APM Applicazioni smartphone Arabbafly Argentina Assistenza clienti Attrazioni per parchi di divertimento ATW Australia Austria Automotore Azerbaijan Azionamenti elettrici Badoni Bambini Bandi Basilicata Battipista Belleli BGD Blueticketing BMB-Asi-Nidec BMF Bartholet Bolivia Bolognola Ski Bosnia ed Erzegovina Brasile Brembo Ski Bulgaria Campania Canada Carlevaro e Savio Carrozzeria Cavallini Cartografia CCM Ceretti Tanfani Ceriani CFM CGD CGF CGR Cile Cina CLD CLF COGE Colombia Compac Concorsi Contributi pubblici Controllo accessi Convegni e seminari Corea del Sud Corsi di abilitazione Corsi di formazione Cortech Cortina2021 CWA CWR Danimarca Demaclenko Ditte Divertimenti estivi Divertimenti invernali DMC Dolomiti Superski Doppelmayr Dovesciare Economia EEI Egitto Emilia-Romagna EMMEGI Enel Eritrea Estonia Federfuni Fiere Finlandia Fotovoltaico Francia Frey Friuli Venezia Giulia FUF FUL FUN Funitek Funivie Madonna di Campiglio Funivie urbane Gangloff Garau Giuseppe Garaventa GEA Georgia Germania Gestione flotte Gestione piste Giappone GIS Solution Gradio Graffer Grecia Guatemala Hoelzl e Kone Hölzl Imprese Turistiche Barziesi Inaugurazioni INE Infotainment Inghilterra Innevamento alta pressione Innevamento bassa pressione Innevamento indoor Innevamento sopra lo zero Interalpin Kaessbohrer LATIF Lazio LEGO Leitner Ropeways Liguria Lombardia Londra LST Lussemburgo Macchine operatrici Macedonia Magazzini Malesia MAN Manifestazioni Marche Marchisio MCB MEB Impianti Messico MET Metalna MGD MGF MGF-J Militare MND Group Molise Montaz Mautino Montenegro Moosmair Mostre Motoslitte Mountain Planet MRL MRW Musei ed Esposizioni Nascivera Nepal Neveplast NeveXN Norvegia Nuova Zelanda OITAF Olanda Olimpiadi 2026 Olimpiadi Pyeongchang 2018 Opere su piste da sci Ospitalità in quota Pakistan Pechino2022 Personaggi PHB Pohlig Heckel Bleichert Piemonte Piemonte Funivie Pininfarina Piste artificiali Polonia Poma Poma Italia Portogallo PowerGIS Prinoth Prodotti per manutenzione Prowinter PWH Qatar Raduni Railcon Redaelli Referenze e statistiche Regno Unito Repubblica Ceca Repubblica Dominicana Rifugi e ristoranti Risparmio energetico Rolba Romania Ropecon Rosnati RTW Russia Sacif Safecom Senza operatori Serbia Sicilia Sicurezza sul lavoro Singapore SKIDATA Skipass Skiperformance SL Slittovia Slovacchia Slovenia SNIPER Technology Snowpark Snowstar Sacif Snowsuite Soccorso Sochi2014 Software Spagna SPM SpA Stati Uniti Steurer STM Sistem Teleferik Sudafrica Sunkid Svezia Svizzera Tappeti di imbarco Tappeti di risalita TechnoAlpin Teletrasporti Tesi TGD Thyssenkrupp Toscana Trasporto animali Trasporto biciclette Trasporto materiale Trentino Alto Adige Trojer Turchia Turismo in alta quota Ucraina Ungheria Valanghe Val Gardena Marketing Valle d'Aosta Veicoli Veneto Venezuela Vietnam Visite guidate VLE Von Roll Wipptal360 Zemella
Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy