Nuovo management nel gruppo Doppelmayr

Dopo quasi 25 anni in qualità di top management del gruppo Doppelmayr, Hanno Ulmer e Michael Doppelmayr passano al consiglio di sorveglianza di Doppelmayr Holding SE. Nell’autunno 2019 consegneranno la guida della Doppelmayr Holding SE a Thomas Pichler e István Szalai, due figure manageriali di lunga data del Gruppo.


Michael Doppelmayr e Hanno Ulmer si stanno preparando da tempo alla cessazione della gestione operativa del settore funiviario. Una delle nostre principali preoccupazioni era quella di affidare la gestione del Gruppo a qualcuno che conosce e continuerà a sostenere i valori che abbiamo stabilito”.

In Thomas Pichler e István Szalai abbiamo trovato validi successori come direttori esecutivi di Doppelmayr Holding SE“, afferma Hanno Ulmer commentando la decisione. Entrambi gli uomini fanno parte del Gruppo da oltre 30 anni e hanno già ricoperto diverse posizioni di responsabilità. Aveva senso ricoprire i ruoli con persone del nostro stesso livello”. Thomas Pichler e István Szalai possiedono l’esperienza necessaria, sono molto ben collegati all’interno del Gruppo, conoscono le nostre persone e rappresentano quindi la continuità che consideriamo così importante”, aggiunge Michael Doppelmayr. La consegna è prevista per l’autunno 2019.

Thomas Pichler ha iniziato la sua carriera nel 1988 come tecnico elettronico presso l’allora Agamatic GmbH (ora Doppelmayr Italia Srl). Negli anni successivi, ha lavorato principalmente come project manager prima di passare alle vendite nel 1994, dove, appena tre anni dopo, assunse il ruolo di capo reparto.

Nel periodo 2001/2002 ha partecipato attivamente alla fusione tra Agamatic GmbH e Hölzl Seilbahnbau GmbH e nel 2002 è diventato direttore vendite e vicedirettore generale di Doppelmayr Italia Srl. Dal 1° settembre 2015 Thomas Pichler è stato nominato amministratore delegato di Doppelmayr Seilbahnen GmbH presso la sede centrale del Gruppo a Wolfurt.

Thomas Pichler si distingue per la sua competenza nel settore funiviario, la sua esperienza con i clienti e la sua conoscenza dei mercati internazionali. Guardando al futuro, Thomas Pichler ha detto questo: “Già oggi gli impianti a fune stanno diventando sempre più popolari in tutto il mondo come soluzione di mobilità efficiente e attraente. Sono lieto di assumermi la missione di contribuire attivamente alla definizione di nuovi sviluppi in tutto il Gruppo”.

István Szalai ha iniziato la sua carriera funiviaria come project manager per impianti a fune presso la Garaventa AG nel 1987. Nel corso degli anni ha ricoperto diversi incarichi dirigenziali. Nel 1990 ha assunto la direzione tecnica ed è stato nominato membro del consiglio di amministrazione. Dal 1995 al 2008 è stato direttore di engineering & IT, prima di diventare CEO di Garaventa AG.

István Szalai, di origine svizzera, ricopre già dal 2016 ruoli chiave a livello di gruppo in diverse posizioni dirigenziali. Conoscenza approfondita del settore, esperienza manageriale e un buon istinto per gli sviluppi tecnici, lo porta alla carica di direttore esecutivo di Doppelmayr Holding SE. István Szalai non vede l’ora di ricoprire il suo nuovo ruolo: “Il futuro ha molti argomenti interessanti per il nostro Gruppo. Affrontare questi temi insieme ai nostri dipendenti e alle aziende di Doppelmayr Holding SE sarà una sfida fantastica”.

Michael Doppelmayr e Hanno Ulmer continueranno a mantenere stretti legami con il Gruppo come membri del consiglio di sorveglianza di Doppelmayr Holding SE.

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy