Nuova mobilità Doppelmayr per la San Francisco Bay Area

Da BART Coliseum all’aeroporto di Oakland in soli 8,5 minuti. Collegherà l’aeroporto internazionale di Oakland con la stazione ferroviaria Coliseum, un importante centro di transito per la città di Oakland, in California.

E’ stato inaugurato venerdì 21 novembre 2014 uno dei progetti di punta della Doppelmayr Cable Car GmbH (DCC): si tratta dell’Oakland Airport Connector, il primo Automated People Mover (APM) negli USA concepito con il sistema Pinched Loop System. I clienti hanno creduto nel sistema soprattutto per le sue caratteristiche ecologiche ed economiche. Grazie al concetto convincente di funzionamento e manutenzione proposto dalla DCC, oltre alla costruzione è stata affidata a Doppelmayr anche la gestione operativa per i prossimi 20 anni.

Immagine Doppelmayr

Immagine Doppelmayr

Bay Area Rapid Transit (BART) è il più grande operatore nel trasporto pubblico dell’area metropolitana di San Francisco, la cosiddetta Bay Area, in cui vivono più di otto milioni di persone. La connessione al sistema BART assicura la migliore mobilità nella regione. Il sistema Automated People Mover della Doppelmayr Cable Car collega l’aeroporto internazionale con la stazione BART di Oakland Coliseum, colmando una lacuna nel trasporto pubblico San Francisco Bay Area. Architettonicamente questo CABLE Liner è impressionante. La via di corsa è stata realizzata su una accattivante struttura tralicciata in acciaio, mentre la progettazione dei veicoli è stata implementata su precise richieste del cliente.

L’Oakland Airport Connector è assolutamente all’avanguardia nella tecnologia. Il sistema di nuova concezione DCC Pinched Loop ha una lunghezza totale di 5,1 km ed una capacità di 1.500 persone all’ora per direzione, con velocità massima di 50 km / h (14 m/s). Il sistema si compone di quattro treni climatizzati completamente accessibili e dotati di moderni sistemi di infotainment.

Immagine Bay Area Rapid Transit

Immagine Bay Area Rapid Transit

Il sistema DCC Pinched Loop prevede una linea a doppio binario con termine a binario unico nelle due stazioni di capolinea; qui deviatoi automatici consentono di cambiare binario. Ogni treno si muove ammorsandosi automaticamente ed in sequenza a quattro anelli di funi azionati dalla stazione intermedia (Doolittle). La migliore tecnologia per questa nicchia: durante la gara di appalto, il sistema Doppelmayr Cable Car ha convinto particolarmente per l’elevata tecnologia, l’efficienza economica ed il rispetto dell’ambiente, prevalendo sulla forte concorrenza internazionale.

Immagine Bay Area Rapid Transit

Immagine Bay Area Rapid Transit

Anche la sede italiana di Lana, centro di competenza per gli impianti speciali, ha partecipato alla progettazione delle innovative soluzioni tecniche ed alla realizzazione di elementi meccanici di linea.

Revision 5_with Background Map

Factbox: Oakland Airport Connector

  • Committente Bay Area Rapid Transit
  • Appaltatore Doppelmayr Cable Car
  • Lunghezza 5.100 m
  • Portata oraria 1.490 persone per ora per direzione
  • Materiale rotabile 4 treni ognuno da 113 persone (Espandibili a 148)
  • Velocità 14 m/s (= 50 km/h)
  • Tempo di viaggio 8,5 min (Tra i capolinea)

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy