Leitner realizzerà due 3S collegati in Stubaital

La prima cabinovia trifune a movimento continuo in due sezioni dotata di un ecologico azionamento diretto – ecco alcune delle innovazioni tecnologiche del nuovo impianto che LEITNER ropeways realizzerà entro l’autunno del 2015 nel comprensorio sciistico dello Stubaier Gletscher.

Con la nuova commessa di Wintersport Tirol AG & Co Stubaier Bergbahnen KG, LEITNER ropeways realizza un importante arroccamento nel comprensorio dello Stubaier Gletscher. La cabinovia trifune Eisgratbahn presterà servizio tutto l’anno, posizionandosi ai massimi livelli quanto a portata, economia di esercizio ed ecosostenibilità, tanto che, da un punto di vista tecnologico, siamo di fronte a una vera e propria nuova generazione di impianti. Stiamo parlando della prima cabinovia trifune in due tronchi collegati, la cui entrata in servizio è prevista per il 31 ottobre 2015. Nella prima sezione essa supera un dislivello di 542 metri a fronte di una lunghezza inclinata di 1.852 metri. Nel secondo tronco il dislivello da superare raggiunge i 595 metri e la lunghezza inclinata è di 2.240 metri. Con una velocità che raggiunge i 7 metri al secondo e i suoi 43 veicoli, il nuovo impianto arriva a trasportare 3.000 persone all’ora. Si tratta della prima cabinovia 3S al mondo allestita con un innovativo azionamento diretto.

Soluzioni tecnologiche convincenti ed innovative.

L’azionamento diretto LEITNER è un argano per impianti di risalita che, primo ed unico al mondo, non necessita di un riduttore. In questo progetto esso viene utilizzato per la prima volta su una cabinovia trifune. Si tratta di un argano estremamente affidabile che regala all’impianto della Eisgrathbahn una disponibilità altrimenti appannaggio esclusivo degli azionamenti a 4 motori. L’impianto che verrà realizzato nello Stubai vanta poi ulteriori soluzioni innovative: esso è caratterizzato infatti dall’ancoraggio fisso della fune traente e delle funi portanti; la stazione di rinvio avrà inoltre un’unica puleggia. Un grosso vantaggio è anche rappresentato dal sistema di immagazinamento veicoli completamente automatico, presente sia a valle, sia presso le stazioni intermedia e di monte.

Con la nuova cabinovia 3S, infine, non è più necessaria la tratta di sicurezza in uscita dalla stazione in direzione valle, grazie all’integrato sistema di ammorsamento forzato.

Dopo le cabinovie 3S di Bolzano (Italia) e di Avoriaz (Francia), la commessa presso il comprensorio sciistico dello Stubaier Gletscher rappresenta un altro prestigioso progetto LEITNER ropeways, che mostra come si possano apportare migliorie anche a soluzioni tecnologiche già avanzatissime. “Grazie a una ricerca e ad uno sviluppo continui, evidente soprattutto nell’ambito delle stazioni, è stato possibile presentare a Stubai una nuova generazione di impianti 3S, tecnologicamente all’avanguardia. Il nostro impegno è stato premiato dall’aggiudicazione della commessa”, spiega Michael T anzer, Responsabile Vendite Austria.

Dati tecnici provvisori:

Impianto 3S Eisgratbahn Sezione I (2015)

  • Lunghezza 1.852 m
  • Dislivello 542 m
  • Portata 3.000 p/h
  • Cabine 20
  • azionamento diretto LEITNER

 

Impianto 3S Eisgratbahn Sezione II (2015)

  • Tipologia di impianto: Lunghezza inclinata: Dislivello:
  • Portata:
  • Numero cabine: Azionamento:
  • 3S
  • Lunghezza 2.240 m
  • Dislivello 595 m
  • Portata 3.000 p/h
  • Cabine 23
  • azionamento diretto LEITNER

spaziatore_50x50

Diario dal cantiere

    Articolo redatto da Leitner Ropeways

Il Gruppo Leitner è protagonista a livello mondiale nel settore degli impianti a fune (Leitner ropeways e Poma), dei battipista e veicoli cingolati (Prinoth), dell’innevamento programmato (Demaclenko) e dell’energia eolica (Leitwind). Nel 2019, per la prima volta in 130 anni, ha superato il miliardo di fatturato.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy