Piano inclinato Lärchwandschrägaufzug di Kaprun: più moderno, più sicuro, più veloce

Porta i visitatori ai laghi artificiali d’alta montagna e alle centrali elettriche site sopra Kaprun ed è, già solo per le sue dimensioni, una vera e propria attrazione. A distanza di più di 60 anni dal suo viaggio inaugurale, la funicolare “Lärchwandschrägaufzug” sarà a breve revisionata da LEITNER ropeways. Grazie a tecnologie ultramoderne il viaggio sarà reso più comodo e diminuiranno i tempi di percorrenza. Prevista per agosto 2014 l’inaugurazione del nuovo impianto.

La funicolare „Lärchwandschrägaufzug“ è entrata in servizio nel lontano 1952, ed era adibita al trasporto dei carichi pesanti su per i ripidi pendii fino alle centrali elettriche situate in prossimità dei laghi artificiali d’alta montagna sopra Kaprun.

Nel corso degli anni questo impianto, che con i suoi 810 metri di lunghezza, i 431 metri di dislivello e gli 8.200 millimetri di scartamento può vantare il titolo di più grande funicolare “a cielo aperto” d’Europa, ha iniziato ad essere usata sempre di più anche per il trasporto di persone,  e specialmente di turisti.

La costruzione di una galleria di collegamento, infine, ha portato al definitivo dislocamento del trasporto di carichi pesanti su una linea alternativa, lasciando così alla funicolare solo il compito di servire i turisti. Già il viaggio, a bordo di un impianto “a cielo aperto”, è considerato da molti visitatori dei laghi artificiali una vera e propria emozione.

Larchwandschragaufzug_fullscreen

La moderna tecnologia di LEITNER ropeways al servizio dell’attrazione turistica nella valle di Kaprun

LEITNER ropeways ha ricevuto dal consorzio Hidro Power AG l’incarico di revisionare la funicolare. All’interno di questo progetto la maggior parte dell’allestimento funiviario ed elettrotecnico verrà rimodernato ed adattato alle esigenze di un utilizzo turistico. Il nuovo veicolo, della considerevole grandezza di 9 per 5,4 metri, sarà senza copertura, come il suo predecessore. Un tendaggio speciale provvederà a proteggere dal sole in caso di bisogno.

A bordo troveranno posto 185 passeggeri, più un conducente, che saliranno e scenderanno dal veicolo attraverso porte scorrevoli telescopiche, situate su ambedue i lati del mezzo. Salita e discesa avverranno sui due lati opposti del veicolo. La motrice è posizionata alla  stazione di monte ed è composta da due argani ad alaggio sincronizzati elettronicamente. La fune traente è deviata sul veicolo da due pulegge. Durante il tragitto dalla stazione di valle, a 1.209 metri, e quella di monte, a 1.640 metri, si raggiunge una pendenza massima di 39 gradi.

La carreggiata è costituita da due binari fissati su traversine di cemento armato a livello del terreno. La portata oraria è di circa 900 persone e il viaggio sul nuovo impianto durerà poco più di quattro minuti.

Larchwandschragaufzug_fullscreen2

Della vecchia funicolare saranno mantenuti i binari, una parte dei rulli di linea, gli edifici delle stazioni, due pulegge presso la stazione di monte e parte del telaio del veicolo, recentemente revisionato. I lavori potranno proseguire fino a novembre 2013, poi la funicolare resterà a riposo per tutto l’inverno. Gran parte dei componenti, tra cui i rulli della fune traente  e tutti le strutture del veicolo, verrà smontata e immagazzinata, per evitare danni causati da eventuali valanghe o da cadute di massi. A primavera questi pezzi verranno tutti rimontati sull’impianto, così da permettere al nuovo “Lärchwandschrägaufzug” di prendere servizio in estate.

Attrazioni e mostre vicino alla stazione di monte

Il viaggio a bordo del “Lärchwandschrägaufzug” è una piacevole esperienza per turisti e residenti. I visitatori vengono portati con l’autobus fino alla stazione di valle, e anche da monte partono autobus verso i due laghi artificiali Mooserboden e Wasserfallboden, a circa 2.000 metri di altitudine. Qui, all’interno dell’”Erlebniswelt Strom & Eis”, è possibile comprendere chiaramente le interrelazioni tra ghiacciaio, centrale elettrica e produzione di energia. Le mostre “Tauernstrom” e “Gletschereis” permettono infine al visitatore di ripercorrere la storia della centrale elettrica e di penetrare nei segreti della vita del ghiacciaio

    Articolo redatto da Leitner Ropeways

Il Gruppo Leitner è protagonista a livello mondiale nel settore degli impianti a fune (Leitner ropeways e Poma), dei battipista e veicoli cingolati (Prinoth), dell’innevamento programmato (Demaclenko) e dell’energia eolica (Leitwind). Nel 2019, per la prima volta in 130 anni, ha superato il miliardo di fatturato.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy