La nuova cabinovia Cortina – Col Drusciè a Cortina

Si è tenuta a Cortina la presentazione del progetto per la nuova cabinovia del Col Drusciè, il primo tronco della famosa linea “Freccia nel cielo”.

In un evento pubblico tenutosi in occasione dei 50 anni della linea funiviaria, realizzata dal 1968 al 1971, è stata presentata la nuova cabinovia che andrà a rinnovare il primo tronco della linea, che collega il centro della cittadina ampezzana al Col Drusciè. Attualmente la linea è servita da una funivia Agudio con cabine da 70 persone, recentemente sottoposta a revisione quarantennale.

Il nuovo impianto sarà una cabinovia decaposto monofune ad ammorsamento automatico realizzata sul sedime delle vecchie stazioni, con una portata di 1800 persone/ora (contro le 700 della vecchia funivia), dotata di una stazione intermedia in località Colfiere a servizio delle piste A e B in sostituzione della vecchia seggiovia biposto.

Le stazioni saranno particolarmente curate dal punto di vista architettonico, grazie all’intervento dello studio di architettura G22 di Lana d’Adige; utilizzeranno grandi superfici vetrate, legno e pietra, per inserirle armoniosamente nell’ambiente circostante. La stazione di valle ospiterà un’area bar, un deposito sci e naturalmente i locali biglietteria.

Secondo il quotidiano locale “Corriere delle Alpi” verrà indetto un bando pubblico per la costruzione e gestione del nuovo impianto, a cui parteciperà la società Funivie Tofana e Marmolada in ATI con il gruppo Leitner Ropeways; non è noto però se ci saranno altri partecipanti alla gara. I lavori dovrebbero partire nella primavera del 2019.

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy