La cabinovia di Ponte Isabella a Torino, il primo agganciamento automatico d’Italia

La prima funivia ad ammorsamento automatico per trasporto persone in Italia risale al 1911 ed è stata realizzata in occasione dell’Expo Universale di Torino. Se pensiamo che la prima funivia per persone è quella di Bolzano-Colle del 1908, questo impianto era di assoluta avanguardia. Incredibilmente è visibile anche in un filmato storico.

 

Si tratta di un impianto quasi sconosciuto ai più perché durato solo per il periodo dell’esposizione universale del 1911, costruito da Bellani Benazzoli & C. ideata dall’Ing. Federico Mancini  che poi in Francia creerà la CM Cables et Monorails.

 

L’unico rarissimo video che documenta l’impianto in funzione:

  • Nel 1915 la Società Badoni subisce una trasformazione con l’ingresso nel capitale dei due soci milanesi, Bellani e Benazzoli, ed assume il nome di “Badoni & C. Bellani Bonazzoli”, conosciuta anche come “BBB”.
  • Nel 1922 torna sotto il pieno controllo della famiglia Badoni che ne acquisisce l’intera proprietà e subisce una ulteriore trasformazione di nome e ragione sociale divenendo la “Antonio Badoni S.p.A.

Dovranno passare molti anni e due guerre mondiali, fino al 1950, perché ad Alagna Valsesia venga realizzata la seconda cabinovia ad ammorsamento automatico, la Alagna-Belvedere, in questo caso monofune.

Nel 1961 vedremo una nuova funivia a Torino, sempre ad attraversare il Po, in occasione di Expo61, assieme alla famosa monorotaia.

 

    Questo articolo è stato redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.







Ti piacciono i contenuti di Funivie.org?

Tutto il nostro lavoro viene svolto senza alcuna retribuzione nè pubblicità, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno, oltre alle spese di hosting e di programmazione.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI


Se vuoi collaborare inviando articoli o puoi farlo come ditta o come privato.

Potrebbero interessarti anche…
Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy