I Nuovi Impianti della Stagione 2013/2014

A 3 mesi dall’inizio della nuova stagione dello sci, i nuovi impianti che andranno a migliorare l’offerta turistica sono quasi completati. Ecco qui di seguito le novità che troveremo nei comprensori italiani.

Partiamo dalla nuova Funivia Saring Aschbach-Rio Lagundo (Bz) che va a sostituire l’impianto esistente e il costruttore dell’impianto è stata la ditta altoatesina Doppelmayr.

Le nuove cabinovie saranno ben 3 e tutte in Alto Adige:  la cabinovia Kabinenbahn Welschnofen ad agganciamento automatico andrà a sostituire la vecchia seggiovia  Laurin 1. La linea partirà dal Paese di Nova Levante,  l’arrivo coinciderà con la partenza della seggiovia per  Coronelle e le cabine saranno Cwa Omega 4 da 10 posti. Sarà di costruzione Doppelmayr  così come la nuova  Cabinovia Alpen, con cabine Omega 4 nere da 10 posti rivestite in pelle e tutte con Wi-fi. La portata oraria dell’impianto passa da 2400 a 3100 persone l’ora ed è stata eliminata la stazione intermedia.

A Selva Val Gardena avremo la nuova cabinovia Danterceppies  di stampo Leitner. Purtroppo l’evento franoso, di questa primavera ha dovuto far modificare il progetto e quindi  l’impianto avrà una linea più spostata verso destra rispetto al precedente e una staziona intermedia nei pressi del rifugio Panorama. All’intermedia si potrà sia uscire che entrare e sarà possibile chiudere per esempio l’impianto a monte e far girare le cabine solo sul tratto inferiore in caso di vento e raggiungere Corvara attraverso la skiweg che parte proprio dal rifugio Panorama. Le cabine saranno Sigma Diamond 210 SE, da 10 posti ciascuna.

Sul monte Bondone questo inverno troveremo  una seggiovia esaposto chiamata Cordela-Montesel  ad agganciamento automatico che andrà a sostituire le vecchie seggiovie a 2 postazioni. Il tracciato e la stazione di partenza saranno nella stessa posizione ma sarà abbassata di qualche metro la stazione di arrivo. I tempi di percorrenza saranno dimezzati  e la portata oraria aumenterà a 2200 persone all’ora.

Ad Arabba (Bl) sono in fase di conclusione i lavori per la nuova seggiovia esaposto  Ponte de Vauz-La Viza , costruita per evitare l’attraversamento della strada statale agli sciatori che dal Pordoi scendono verso Arabba.Dall’arrivo di questa nuova seggiovia sarà possibile andare verso la Marmolada, usando l’impianto Carpazza dello scorso anno e da qui scendere fino all’intermedia del Funifor e da li prendere la seggiovia verso passo Padon.immagine seggiovia

Continua il rinnovamento degli impianti di Racines (BZ).  Nel corso dell’estate è stata costruita, e sta per essere terminata,  una nuova seggiovia esaposto chiamata Rinneralm in sostituzione della precedente quadriposto. Il nuovo impianto di risalita sarà dotato di copertura antivento e avrà una lunghezza di 1121 metri compresi tra la stazione di valle a 1980 m e la stazione di monte a 2066 m.La portata oraria sarà di 2400 p/h e la velocità sarà di 5m/s, di costruzione Leitner.

In Val di Rhemes, prosegue il rinnovamento degli impianti da sci. Quest’estate è toccato ai 2 vecchi skilift con una seggiovia quadriposto ad agganciamento fisso Chanavey”. Il nuovo impianto sarà parallelo ai due skilift precedenti ma non si inserirà esattamente sulla stessa linea. Interessante novità è lo spostamento più a monte dell’arrivo della nuova seggiovia rispetto al più lungo dei due impianti precedenti. La nuova seggiovia firmata Leitner permetterà, oltre ad un aumento della portata oraria e del confort, di evitare le forte pendenze a cui erano costretti gli sciatori in salita.

Dopo ben 6 anni di attesa nel piccolo comprensorio di Monte Livata denominata  Monna dell’Orso ,nei pressi di Subiaco(Roma). Dopo la ferie estive i lavori hanno preso di nuovo il via con la fase di installazione vera e propria e così quest’anno la tanto attesa seggiovia ad agganciamento fisso da 4 posti sarà finalmente realizzata da Leitner.

Quest’ultima  inoltre fornirà anche la nuova seggiovia quadriposto ad agganciamento fisso a Leonessa, chiamata Fonte della pietra-Campo Stella”, che andrà a sostituire la vecchia seggiovia monoposto, i cui seggiolini sono messi in vendita. Sempre sull’appennino centrale sarà funzionante lo skilift Monte della Madonna, nella stazione sciistica di Montagna Grande di  Viggiano, sostituendo  la precedente manovia denominata ”Nascivera” , che partirà da una quota intorno ai 1400 metri coprendo un dislivello all’incirca di 100 metri.

A Pontechianale sarà attivo il nuovo skilift Pineta Nord, costruito dalla ditta CCM di Pianezza in provincia di Torino.

    Articolo redatto da Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy