Grazie alle nuove cupole, il cielo è sempre blu

Gli sciatori di Alti Tatra (SK) e Zakopane (PL) da quest’inverno possono usufruire delle nuove seggiovie di LEITNER ropeways, con i loro accessori di alta qualità. Inoltre hanno il privilegio di provare un’innovazione: le prime seggiovie con cupole blu, che LEITNER ropeways ha realizzato in collaborazione con Scott, marchio operante nel settore degli articoli sportivi. Due impianti che mettono in risalto il successo di LEITNER ropeways nell’Europa centrale e orientale. Con la sua nuova sede di produzione in Slovacchia LEITNER ropeways ribadisce la propria intenzione di proseguire l’espansione in questi mercati.

Hightech e comfort: esperienze innovative di trasporto a Tatranská Lomnica e Białka Tatrzańska Una nuova pista e una seggiovia modernissima nel comprensorio sciistico slovacco di Tatranská Lomnica migliorano ulteriormente l’offerta destinata agli appassionati di sport invernali. La società di gestione dell’impianto, la Tatry Mountain Resort (TMR), non punta solo alle dimensioni, ma soprattutto alla qualità. La nuova funivia di LEITNER ropeways nel corso di questa stagione invernale porta gli sciatori fino a Bukova Hora, punto di partenza adatto a tutte le famiglie. Si tratta della prima seggiovia a 8 posti costruita in Slovacchia. E’ dotata di comode seggiole e di un sistema di immagazzinaggio dei veicoli presso le stazioni. La seggiovia, lunga 680 metri, con un dislivello di 132 metri e in grado di trasportare sino a 2.400 persone all’ora, è stata la prima dotata di cupole di colore blu.

Gli sciatori che scelgono il comprensorio slovacco hanno sempre sopra di sé un cielo blu, grazie alla collaborazione di LEITNER ropeways con Scott. Queste idee innovative fanno parte di una strategia di marketing apprezzata anche in ambito Est europeo. Le funivie non rappresentano più solo un’attrezzatura meramente funzionale dal punto di vista tecnico. Con interventi mirati e innovazioni su misura permettono un’esperienza di particolare valore per i passeggeri e sono quindi di grande interesse anche per la promozione del comprensorio sciistico. Anche in Polonia è stato messo in funzione un nuovo impianto di LEITNER ropeways. A Białka Tatrzańska, il più importante comprensorio sciistico della regione Zakopane, la nuova seggiovia a 6 posti di Pasieka è in grado di trasportare sino a 3.000 persone all’ora. Con i suoi 1.070 metri, la funivia supera un dislivello di 172 metri. La nuova seggiovia ha confortevoli sedili riscaldati, cupole blu, barra di sicurezza per bambini e azionamento diretto, caratteristica particolarmente interessante dal punto di vista economico, poiché consente di ridurre la spesa energetica e i costi d’esercizio.

L’azionamento diretto di LEITNER è un sistema di azionamento per funivie di tipo innovativo, che non ha bisogno del tradizionale riduttore. Oltre ai vantaggi di natura tecnica, i gestori degli impianti di Pasieka hanno riconosciuto la possibilità di offrire, grazie alle cupole blu, maggiore attenzione a un trasporto innovativo e gradevole per l’utente.

Nuova sede produttiva più vicina al cliente e miglioramento del livello di assistenza Alla crescente domanda di funivie di pregio nell’Europa dell’Est, LEITNER ropeways risponde con una nuova sede a Stará Ľubovňa, località nel nord-ovest della Slovacchia. A partire dall’inizio del 2011, su una superficie di 1800 mq, vengono realizzati componenti destinati alle funivie. Nello stabilimento sono impiegati circa 40 dipendenti. Inoltre LEITNER ropeways dispone di una filiale di vendita e di assistenza in loco. Per i clienti esistenti e futuri, questa località offre indubbi vantaggi. Grazie alla posizione centrale in prossimità dei comprensori, gli operatori delle funivie LEITNER ropeways possono beneficiare di un servizio ancora migliore e più rapido.

Comunicato stampa Leitner Ropeways

    Articolo redatto da Leitner Ropeways

Il Gruppo Leitner è protagonista a livello mondiale nel settore degli impianti a fune (Leitner ropeways e Poma), dei battipista e veicoli cingolati (Prinoth), dell’innevamento programmato (Demaclenko) e dell’energia eolica (Leitwind). Nel 2019, per la prima volta in 130 anni, ha superato il miliardo di fatturato.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy