Home Notizie Forum Cantieri Impianti Macchine Neve Divertimento Turismo Gallery Mappe Annunci Shop Contatti

Energia solare dalle stazioni funiviarie

Nella nuova seggiovia Hüttenkopfbahn sul Golm (Montafon, Vorarlberg, Austria) l’energia elettrica per l’azionamento viene in parte generata da un impianto fotovoltaico.

 

L’area sciistica di Golm si trova tra 650 e 2214 m sul livello del mare; dispone di 9 impianti di risalita e 35 km di piste di ogni grado di difficoltà: dalla discesa per famiglie, passando per una discesa da coppa del mondo, fino alla pista “Diabolo”, una delle piste più ripide in un raggio di parecchi chilometri.

doppelmayr solare golm

La nuova Hüttenkopfbahn è una seggiovia a 6 posti dal grande comfort con riscaldamento dei sedili, cupole protettive e poggiapiedi centrali, idonei per bambini, e barra a chiusura manuale. Sostituisce una seggiovia biposto costruita nel 1986 ed è entrata in servizio all’inizio della stagione invernale 2012/13.

Una particolarità di grande rilevanza è data dalla copertura di un terzo del fabbisogno energetico dell’impianto (annualmente 180.000 kWh con 1000 ore di esercizio) mediante energia solare, per un controvalore di circa 14.000 Euro l’anno.

Una centrale fotovoltaica integrata nelle coperture della stazione

Le celle solari sono integrate negli elementi in vetro delle stazioni UNI-G. I moduli fotovoltaici sono stati installati anche sulla parte piana del tetto, con fissaggi particolarmente resistenti anche alle bufere più violente.

E’ stato inoltre esteso l’impianto di innevamento programmato nell’area dell’Hüttenkopf ed anche il tracciato della pista è stato leggermente modificato eliminando alcune irregolarità del terreno ed allargandola in alcuni punti.

Kasten:

N

el Vorarlberg, ogni anno il sole eroga un’energia per metro quadrato equivalente a quanto prodotto con 100 litri di benzina. Alle grandi altitudini alpine l’irraggiamento solare è ancora più intenso.

L’operatore energetico del Vorarlberg “illwerke vkw” ha avviato nel 2012 il progetto “VKW-Sonnenstrom”, con l’obiettivo di installare un totale di 40 impianti solari entro la fine del 2012. La generazione annua prevista di 1,4 GW/h corrisponde al fabbisogno annuo di circa 280 famiglie. In tal modo, nel Vorarlberg l’energia solare potrà coprire circa il 17% del fabbisogno di energia elettrica.

L’Ing. Harald Feldkircher, Direttore Tecnico della Illwerke Seilbahnbetriebsgesellschaft m.b.H.: “La “unique selling proposition” è rappresentata sicuramente dall’impianto fotovoltaico integrato. La peculiarità è data dall’integrazione degli elementi solari direttamente nelle stazioni standard di Doppelmayr. Queste si fondono armonicamente e piacevolmente nell’aspetto moderno della seggiovia. L’energia solare ricavata copre un terzo del fabbisogno energetico della funivia, che corrisponde al fabbisogno annuale di 15 abitazioni monofamiliari.

L’impianto funziona solamente durante l’inverno, mentre l’energia prodotta in estate viene immessa nella rete elettrica nazionale”.

La Alukönigstahl (Vienna) ha prodotto gli elementi in vetro ricurvi con le celle fotovoltaiche integrate: “Non era una sfida che si incontra tutti i giorni”, assicura l’Ing. Kurt-Stuart Ristl, Direzione Vendite, “poiché le celle policristalline si rompono facilmente durante la produzione, se non si dispone di adeguate competenze. Inoltre, la struttura in vetro doveva resistere alle forti sollecitazioni di neve e vento”.

La stazione a monte dell’Hüttenkopfbahn con i moduli fotovoltaici integrati. Il Golm è noto come un comprensorio particolarmente orientato verso le famiglie e l’azionamento ad energia solare è particolarmente coerente con questa immagine.


    Questo articolo è stato redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr rappresenta la qualità, la tecnologia e la leadership di mercato nella costruzione di impianti a fune per il trasporto di persone e materiali e di soluzioni intralogistiche ad alta tecnologia. L'azienda vanta 130 anni di storia e un secolo di esperienza nella progettazione, sviluppo, design, produzione e costruzione di impianti a fune. Questa tecnologia collaudata e la sua affidabilità hanno reso gli impianti a fune una soluzione di mobilità popolare e performante nelle regioni sciistiche, ricreative e nelle città di tutto il mondo.

Funivie.org non è responsabile dei contenuti pubblicati da autori esterni. Come diventare autore aziendale o privato.






Ti piacciono i contenuti di Funivie.org? Offrici almeno un caffè!

Tutto il nostro lavoro viene svolto in modo VOLONTARIO senza alcuna retribuzione nè pubblicità, e mantenere un sito non è gratis. Impieghiamo molte ore e risorse ogni giorno, oltre alle spese di hosting e di programmazione.

Se vuoi, puoi offrirci un piccolo aiuto o un semplice caffé tramite PayPal, scansionando questo codice con lo smartphone, oppure cliccandoci sopra, oppure effettuando una donazione come utente registrato cliccando QUI


Potrebbero interessarti anche…

Segnala un problema su questa pagina



    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Ultimo aggiornamento cache pagina: 17/07/2024, 15:57 Sito Forum