Doppelmayr collega i centri delle città – da cuore a cuore

Il 28 settembre 2018 ha segnato una nuova pietra miliare nello sviluppo della più grande rete funiviaria urbana del mondo, in Bolivia. È infatti entrata in funzione la Línea Morada, importante linea di trasporto urbano tra La Paz ed El Alto, per collegare i centri di queste due grandi città. I passeggeri possono viaggiare “da cuore a cuore” in pochi minuti, come dimostra il motto spagnolo della linea espressa: “De Corazón a Corazón”. La Línea Morada è ora l’ottava funivia che Doppelmayr ha realizzato a La Paz/El Alto.

In fatto di mobilità e trasporto pubblico, di solito gli impianti a fune non sono il primo mezzo di trasporto a cui pensa un urbanista. La situazione è però molto diversa per il governo boliviano: dal 2014 gli impianti a fune costruiti da Doppelmayr sono stati una parte importante della vita quotidiana per gli abitanti di La Paz.

Il presidente della Bolivia Evo Morales (centro) con César Dockweiler, CEO di Mi Teleférico (destra) sulla Línea Morada. – Ph. Doppelmayr

La più grande rete funiviaria urbana del mondo collega ancora più strettamente le città di La Paz e El Alto, facilitando la mobilità, riducendo i tempi di percorrenza e facendo in modo che ognuno arrivi a destinazione in modo affidabile e tempestivo.

Ph. Doppelmayr

Una nuova linea funiviaria che collega i centri delle città

L’impianto, che è l’ottava linea della rete di funivie urbane più grande del mondo, è stato inaugurato ufficialmente con una grande cerimonia dal vicepresidente della Bolivia Álvaro García Linera insieme a César Dockweiler, amministratore delegato della società esercente “Mi Teleférico”, ai rappresentanti del costruttore Doppelmayr e ai cittadini di El Alto e La Paz.

Il primo tronco della Línea Morada (viola) collega il centro della città di La Paz con la città di El Alto. Essa opera ad una velocità di 6 m/s ed è quindi più veloce rispetto alla maggior parte delle altre linee che viaggiano a 5 m/s. I passeggeri possono così trasferirsi dalla stazione di Obelisco, nel centro di La Paz, fino alla stazione intermedia di Faro Murillo, situata nel centro di El Alto, in soli otto minuti.

Da lì, il secondo tronco prosegue nella città di El Alto fino alla stazione terminale “6 de Marzo”, nelle immediate vicinanze dell’aeroporto internazionale. La funivia, che viaggia “da cuore a cuore”, impiega quindi in totale solo 16 minuti per un viaggio che, compiuto su strada, può durare fino a un’ora.

Ph. Mi Teleferico

Una stazione funiviaria di rilievo

Con una superficie complessiva di 10.000 mq, la stazione di Faro Murillo è l’edificio di stazione più grande della rete funiviaria, il che non è dovuto solo a maggiori aree commerciali. Faro Murillo sta per diventare una delle più grandi stazioni di trasferimento, poiché in futuro questo edificio fungerà da stazione sia per la Línea Morada che per la Línea Plateada.

Una volta completata la nuova linea l’anno prossimo, i passeggeri potranno raggiungere tutte le destinazioni con gli impianti a fune partendo da Faro Murillo. E ancora di più: una pianificazione lungimirante vede la stazione come un nodo centrale tra le due città, con ulteriori linee da integrare in futuro nel masterplan funiviario.

César Dockweiler (sinistra) e il vice presidente della Bolivia Álvaro García Linera all’inaugurazione della Línea Morada nella piu grande stazione della rete di funivie “Faro Murillo”. – Ph. Doppelmayr

Gli impianti a fune Doppelmayr: una questione di cuore

Mi Teleférico, l’azienda che gestisce la rete funiviaria, ha dato alla Línea Morada un motto molto particolare: “Da cuore a cuore” (“De Corazón a Corazón” in spagnolo), i passeggeri viaggiano da una città all’altra, riferendosi affettuosamente anche alla loro nuova linea come “Línea EnaMorada” (un gioco di parole che si traduce in linea innamorata). La funivia è quindi “una questione di cuore”.

I boliviani sottolineano spesso il carattere unificante degli impianti a fune nel trasporto urbano, come ha sottolineato anche il presidente Evo Morales in occasione del suo primo viaggio sulla Línea Morada a fine agosto: “Ora c’è un collegamento diretto dal cuore di La Paz al cuore di El Alto. La funivia è un modello di riferimento per come dovrebbe essere il trasporto pubblico”.

Dati tecnici

10-MGD Línea Morada  Primo tronco  Secondo tronco
Lunghezza 2,391 m 1,972 m
Dislivello 469 m -21 m
Velocità 6 metri/secondo 5 metri/secondo
Portata oraria 4.000 persone/ora/direzione 3.000 persone/ora/direzione
Tempo di viaggio 8.05 min 8 min
Cabine 110 80
Inaugurazione 28 settembre 2018 28 settembre 2018

La più grande rete funiviaria mondiale

  • Tipo di impianto: cabinovie a 10 posti ad ammorsamento automatico
  • Numero di linee in servizio: 8
  • Numero di linee in costruzione: 2
  • Lunghezza complessiva: circa 33 km
  • Numero complessivo di cabine: 1.403
  • Numero totale di stazioni: 25
  • Numero di passeggeri trasportati:
    • Da maggio 2014 alla fine di settembre 2018: 154 milioni
    • Mediamente al giorno: 230.000

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy