Dolomiti Supersummer: che estate!

100 impianti di risalita, un’unica card, 3mila km² di Patrimonio UNESCO da scoprire. Il Dolomiti Supersummer inaugura un 2015 all’insegna delle novità: Cortina Trail Running Resort, Messner Museum, Latemar.ium, e-bike Movimënt e percorsi tematici con i protagonisti della montagna che, in ognuna delle 12 valli, svelano tutte le anime della montagna.

Non esiste paragone al mondo: 3mila chilometri quadrati di Patrimonio UNESCO riuniti in un unico circuito di 100 impianti di risalita: il Dolomiti Supersummer, versione estiva del Dolomiti Superski, apre le porte della montagna. Un’unica card per tutti gli impianti, centinaia di possibilità per vivere le Dolomiti a battito lento, medio e forte spaziando tra bike, e-bike, hiking, climbing, parapendio, wellness, cucina ladina, parchi tematici, learning experiences, leggende dolomitiche, percorsi geologici, notti in rifugio, musei a cielo aperto e scenari alpini di bellezza incomparabile. E l’estate 2015 è all’insegna delle novità che cambiano il modo di vivere la montagna.

summer-card

COSA C’È DI NUOVO

1. Percorsi tematici

Prima ancora che nelle attrazioni, la rivoluzione della montagna è nella filosofia. La scoperta delle dodici valli dolomitiche avviene a fianco delle persone che, su quelle montagna, vivono e l’amano profondamente. Sempre più la vacanza diventa racconto a fianco di guide, raccoglitori di storie e leggende, educatori museali, guardiani notturni che aggiungono, alla bellezza delle Dolomiti, il portato inestimabile dell’esperienza individuale e della sua condivisione. Tra le escursioni anticipate: un Rock’n Roll tour a Cortina d’Ampezzo, tra discese in mountain bike e compilation dedicata su Spotify; l’immersione nelle leggende dei sentieri di Maranza; visite notturne nella Bressanone segreta; il ritorno della natura nei paesaggi sconvolti dalla Grande Guerra a Sextner Dolomiten, il MTB a San Martino di Castrozza, la scoperta del Giardino di Re Laurino al cospetto del Catinaccio in Val di Fassa, un viaggio sulle orme degli scultori ladini della Val Gardena e il divertimento di zipline e parchi avventura tra Pelmo e Civetta.

2. Cortina d’Ampezzo diventa Trail Running Resort

Sempre più meta di runners richiamati dai grandi appuntamenti dell’estate come la Lavaredo Ultratrail e il Cortina Trail, la Regina delle Dolomiti diventa Trail Running Resort: oltre 475 km di tracciati unificati in una grande rete di 18 percorsi, mappati su GPS, con altimetrie, carte topografiche e gradi di difficoltà per ogni livello d’esperienza. Inaugurata anche la nuova via ferrata aperta 365 giorni all’anno. Ne esistono pochissime al mondo percorribili sia d’estate che d’inverno e Cortina, con il  2015, ne vanta ben tre. La nuova arrivata parte da Bus di Tofana e porta alla cima della Tofana di Mezzo con un dislivello di 350 metri.

STORIA & CULTURA ©Dolomiti SuperSummer_wisthaler.com

3. Plan de Corones: free ride e architettura d’avanguardia

Inaugura nell’ultima settimana di Luglio il tassello finale nel progetto Reinhold Messner dedicato ai Musei della Montagna, l’MMM Corones, una struttura architettonicamente all’avanguardia – firmata da Zaha Hadid in cima a Plan de Corones – è dedicato alle grandi pareti e alla disciplina principe della montagna: l’alpinismo. Inaugura anche il nuovo un nuovo tracciato free ride per mountain bike a Piz de Plaies, sul versante marebbano, accreditando sempre di più Plan de Corones come l’Eldorado per gli amanti dell’Enduro.

4. Val di Fiemme/Obereggen: La montagna prende vita

Scoprire al fianco di animatori, scrittori, artigiani, artisti, creativi e guide alpine come una montagna prende vita. Il Massiccio del Latemar diviene un viaggio infinito tra fantasia, leggende, draghi e percorsi geologici. Aperto a giovani e adulti per imparare, anche divertendosi, i valori genuini delle Dolomiti e oltre 245 milioni d’anni della loro storia. Sulle pendici della MontagAnimata, scrigno nello scrigno, si apre il Latemar.ium un incredibile reticolo di percorsi tematici, animazioni e attività, divenuto un vero e proprio parco divertimenti per gli amanti della montagna. All’interno il primo land art dedicato ai bambini, ai draghi e alle prove per conquistarsi la loro fiducia; un circuito di 11 malghe e otto dessert regionali; l’antico mare tropicale, i grandi vulcani e le forze immense della Terra che hanno portato alla nascita delle Dolomiti racchiusi nel Sentiero Geologico del Dos Capè; Latemr.art, uno dei parchi d’arte più alti al mondo con in mostra, a cielo aperto, le opere di Dick Gordon, Sandro Scalet, Hidetoshi Nagasawa, Giampaolo Osele, Thorsten Schütt, Mauro Olivotto e Marco Nones. Ma l’offerta del Latemarium non si ferma qui: dalla via di media difficoltà per arrivare in vetta, attraverso il labirinto di un’antica frana, al percorso tra le tane delle marmotte, tutti gli altri itinerari sono elencati su www.latemarium.com.

SPORT & SALUTE ©Dolomiti SuperSummer_wisthaler.com

5. Arabba: la nuova frontiera del Mountain Bike

Novità 2015 e grande divertimento in un percorso per mountain bike che fonde l’adrenalina delle discese alla bellezza del panorama. Ecco in poche parole il nuovo Pordoi Single Trai: 3 chilometri di tracciato che si uniscono al carosello di picchiate in sella e salite in funivia che incorona Arabba. Un percorso suggerito? Partenza dal Portavesco (Arabba), si raggiunge Padon sul tracciato del Sellaronda, attraversamento in volata del paese di Ornella e conclusione ad Arabba dopo la discesa in un intrepido single trail dai Bec de Roces, la risalita al Pordoi (sempre in funivia) e l’ultima discesa  attraverso i 3 km del Pordoi Single Trail.

6. Alta Badia: Storytelling dal pianeta e-bike

Movimënt, un’isola verde car free a 2mila metri di quota, sfodera per il 2015 40 e-bike Trek di ultima generazione con pedalata assistita a 4 velocità, 6 sharing point per il noleggio – tre a valle e tre al capolinea delle cabinovie – e più di 40 percorsi a disposizione delle due ruote elettriche per decine di chilometri immersi nel verde. All’interno dei 32 km² e cinque aree tematiche del Parco ci sono attività per tutta la famiglia, 15 percorsi d’arrampicata, sentieri didattici per ragazzi e percorsi Kneipp in polle d’acqua tra i boschi e le montagne. Attivo anche il nuovo sito, dove scegliere la propria vacanza e salvarla sul profilo personale, il nuovo video “The Bike Challenge” che racconta, in maniera divertente, l’esperienza dell’e-bike, e un programma 7 giorni su 7 che spazia dall’hiking alle miniolimpiadi a fianco di operatori, personal trainer e guide dedicate.

FASCINO E NATURA ©Dolomiti SuperSummer_wisthaler.com

    Articolo redatto da Dolomiti Superski

Dolomiti Superski è uno dei più grandi comprensori sciistici del mondo, si estende tra l'Alto Adige, il Trentino e il Bellunese, in Italia, precisamente nelle Alpi sud-orientali. È possibile utilizzare un unico skipass sugli impianti di risalita. Il Dolomiti Superski offre 450 impianti di risalita e 1200 chilometri di piste, di cui la metà direttamente collegati tra di loro, e tutti usufruibili con un unico skipass. Inoltre a questo si aggiungono 1000 chilometri di piste predisposte per l'innevamento programmato, dove la sciabilità è garantita da dicembre fino ad aprile.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy