DEMACLENKO sviluppa un sistema di disinfezione totalmente automatizzato per cabinovie

In vista della nuova stagione invernale, la pandemia di COVID-19 pone i comprensori sciistici di fronte a sfide mai affrontate prima, soprattutto per quanto riguarda le misure igienico-sanitarie. Uno dei punti nevralgici sono le cabinovie chiuse. DEMACLENKO, finora attiva prevalentemente nel settore dell’innevamento, ha perciò sviluppato un sistema completamente automatizzato per svolgere la disinfezione delle cabine nei comprensori senza oneri aggiuntivi per il personale. Alcune aree sciistiche, per esempio Plose e Stubai, hanno già impiegato con successo il sistema.

A causa delle ripercussioni della pandemia di coronavirus, molte imprese puntano a un posizionamento più ampio e alla ricerca di nuovi settori di attività e possibilità di applicazione – obiettivi per i quali servono creatività e forza innovatrice. Anche DEMACLENKO, azienda del Gruppo HTI tra i leader nel mercato dell’innevamento tecnico, ha sfruttato questa opportunità per svilupparsi dal punto di vista strategico: “Sin dall’inizio dell’emergenza abbiamo cercato di sondare nuovi settori di attività e diversificare la gamma di prodotti. Sul lungo termine la diversificazione è una necessità strategica, con lo scopo di assicurare la crescita e il futuro dell’azienda,” spiega Andreas Lambacher, CEO di DEMACLENKO. “Pertanto, basandoci sul nostro know-how nell’innevamento e sulle tecnologie e risorse già a nostra disposizione, già a marzo abbiamo avviato diversi test per svolgere procedure di disinfezione con i generatori di neve”. In pochissimo tempo è stato sviluppato un sistema di disinfezione efficiente e completamente automatico, con un ventilatore speciale, che consente la nebulizzazione uniforme del liquido disinfettante in dosi precise.

Il sistema ha dato prova della sua validità in particolare nella disinfezione di cabinovie chiuse, che rappresentano alcuni dei punti nevralgici di un comprensorio sciistico quando si tratta di rispettare le norme igienico-sanitarie. Il contagio da SARS-CoV-2 avviene infatti soprattutto attraverso goccioline e aerosol, ma finora nessuno dei tanti studi condotti ha potuto escludere la possibilità di una trasmissione tramite gli oggetti o le superfici. Per questo motivo le misure di disinfezione sono il presupposto migliore per provvedimenti ottimali che consentano una stagione invernale di successo e in sicurezza. Numerosi sono i comprensori sciistici che mostrano interesse per la soluzione di disinfezione di DEMACLENKO; sono già stati evasi i primi ordini al riguardo.

Nell’area sciistica di Plose, in Alto Adige, il sistema è stato utilizzato già quest’estate. Alessandro Marzola, amministratore delegato di Plose Ski SpA, guarda con ottimismo alla prossima stagione invernale e sottolinea: “Come gestore, per me la massima priorità è garantire i più elevati standard di igiene e sicurezza per i nostri ospiti. Per questo motivo abbiamo optato per la soluzione di DEMACLENKO. Ci siamo trovati molto bene con questo sistema e siamo attrezzati al meglio per quanto riguarda l’attuazione delle direttive di sicurezza nelle nostre cabinovie. Il vantaggio principale è il funzionamento completamente automatico del sistema: ciò comporta un notevole alleggerimento del team, dato non dovremo dedicare risorse esclusivamente a questa mansione né dovremo arrestare l’impianto per la disinfezione. Inoltre, la procedura standardizzata garantisce un risultato sempre uguale”.

Nei giorni scorsi il sistema è stato presentato anche sul ghiacciaio austriaco dello Stubai (AT), vicino a Innsbruck, dove la stagione sciistica ha già avuto inizio. “Siamo sempre alla ricerca di soluzioni concrete che ci supportino ulteriormente nella nostra ricerca della massima sicurezza” ha commentato Reinhard Klier, CEO delle Stubaier Bergbahnen.

La soluzione di disinfezione di DEMACLENKO è adatta a qualsiasi modello di cabina. È disponibile anche nell’ambito del Winter Package, per assicurare lo svolgimento regolare delle attività nella stagione fredda imminente. Il funzionamento in autonomia evita oneri aggiuntivi per il personale, dato che gli intervalli tra le nebulizzazioni e la durata delle stesse possono essere preimpostati e avviati in automatico. Sottili ugelli in acciaio inox diffondono uniformemente la nebulizzazione del disinfettante nella cabina, garantendo la completa disinfezione delle superfici. Non occorre arrestare l’impianto, in quanto la disinfezione avviene durante il transito della cabina nella stazione a valle o a monte.

N.d.R. Funivie.org: Viste le numerose richieste di chiarimento giuntaci su potenziali reazioni allergiche sui passeggeri, segnaliamo che DEMACLENKO come produttore della macchina non può dare alcuna raccomandazione o regolamentazione per quanto riguarda il tipo di disinfettante da utilizzare, limitandosi ad assicurare che il sistema possa funzionare con tutti i liquidi spruzzabili. Quale disinfettante venga utilizzato è quindi di competenza e responsabilità della stazione sciistica.

    Articolo redatto da Demaclenko

DEMACLENKO, con oltre 30 anni di tradizione ed esperienza, aspira ad essere leader di mercato per sistemi di innevamento avanzati ed affidabili. La neve di domani arriva da DEMACLENKO, nata dall’unione del know-how tecnologico di due aziende di livello internazionale, riunite sotto il marchio Leitner Group. DEMACLENKO vanta una forte presenza in Europa, Nord America e Asia e fornisce ai propri clienti, in tutto il mondo, soluzioni all’avanguardia per l’innevamento: soluzioni personalizzate e chiavi in mano che la società segue con elevata professionalità dalla fase di progettazione fino alla loro installazione.


Ricerca articoli per filtri multipli
Cerchi, ad esempio, tutte le funivie in Piemonte? Filtra gli articoli per tag multipli

Segnala un errore su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Pubblica i tuoi contenuti su Funivie.org

    Vuoi pubblicare i tuoi articoli o comunicati stampa su Funivie.org?