Le funivie a va e vieni tornano ad essere in auge

Le funivie aeree a va e vieni, grazie ad interventi di rinnovamento mirati, possono rimanere per molto tempo dei prodotti altamente affidabili e remunerativi sotto il profilo economico. LEITNER ropeways dispone di un ampio know-how in materia ed è in grado di fornire delle soluzioni chiavi in mano. Tre progetti attuali, riguardanti impianti di risalita molto conosciuti in Germania ed Austria, dimostrano chiaramente questa competenza.

La funivia ormai quasi novantenne del Fichtelberg, nella località di Oberwiesenthal in Sassonia, è la più antica funivia della Germania. Quest’anno LEITNER ropeways si occuperà del suo totale rinnovamento. La decisione di avviare un tale processo di ristrutturazione di una funivia così antica, è dettata anche da motivazioni di carattere economico. Le funivie aeree a va e vieni sono impianti di norma molto resistenti, in grado di garantire una lunga durata nel tempo. Questa caratteristica rende remunerativi anche i processi di riconversione più impegnativi, poiché gli investimenti possono essere ammortizzati in un lungo periodo. L’elevato livello di competenza di LEITNER ropeways, sia per quanto riguarda le funivie aeree a va e vieni che per le funicolari terrestri, si basa su un ampio know-how acquisito da esperti del settore come Waagner-Biró e VÖEST. Durante il processo di conversione di un impianto, la società di Vipiteno beneficia inoltre della competenza di numerosi settori aziendali che fanno capo al gruppo LEITNER. Il team della filiale di Vienna, specializzato nelle funivie, si occupa di tutto ciò che riguarda la progettazione, la gestione contabile e la costruzione dell’impianto durante il processo di ammodernamento. La produzione dei componenti viene effettuata negli stabilimenti LEITNER situati nelle località di Vipiteno (Alto Adige) e Telfs (Tirolo). La società per azioni LEITNER ropeways a Vipiteno si occupa invece dell’aspetto elettrotecnico degli impianti di risalita.

Soluzioni differenti, un solo fornitore competente

Le ragioni per cui si decide di ristrutturare una funivia a va e vieni sono molteplici: offrire un maggiore livello di confort, aumentare l’efficienza ed il rendimento d’esercizio, rimanere al passo coi tempi, rispettando le nuove prescrizioni sulla sicurezza, ed infine valorizzare la componente estetica dell’impianto. Il processo di armonizzazione di nuovi elementi con le parti preesistenti della funivia richiede la competenza di un produttore esperto.

La cooperazione con LEITNER ropeways presenta molti vantaggi: le componenti meccaniche ed elettroniche vengono infatti fornite dal medesimo produttore e di conseguenza gli acquirenti hanno un unico interlocutore esperto, che semplifica i processi di lavoro e comunicazione.

L’utilizzo di componenti precedentemente collaudati e certificati a livello mondiale, migliori prestazioni dei freni, grazie a un sistema modulato sia per il freno d’esercizio che per il freno d’emergenza, come anche l’aumento della portata, ottenuto unicamente grazie all’ottimizzazione del rapporto degli ingranaggi: questi sono solo alcuni degli argomenti a favore di una ristrutturazione per mano dell’azienda altoatesina.

Il sistema di controllo e monitoraggio computerizzato (SCADA) di LEITNER ropeways fornisce inoltre dettagliate informazioni sullo stato tecnico dell’impianto di risalita. Infine grazie al servizio di assistenza hotline, i clienti possono mettersi in contatto con un tecnico dell’azienda 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno.

Moderna tecnologia per la più antica funicolare della Germania

In occasione di numerosi progetti LEITNER ropeways ha dimostrato di possedere ampie conoscenze ed una vasta esperienza nel settore della ristrutturazione di funivie a va e vieni. Nel mese di dicembre 2011 LEITNER ropeways ha portato a termine con successo la ricostruzione della funivia di Untersberg nella località di St. Leonhard, presso Salisburgo. L’impianto di risalita di Untersberg ha 50 anni ed è dotato di due ampie cabine a va e vieni. La maggior parte dell’apparecchiatura elettrica, come ad esempio i quadri di potenza, di controllo e di sorveglianza, l’inventer con filtri attivi per motori asincroni, il controllo dei dazi e l’impianto di segnalazione, é stata completamente rinnovata. Anche i motori ed i freni sono stati sostituiti. Sempre durante il mese di dicembre 2011 LEITNER ropeways ha ultimato i lavori di ammodernamento della funivia di Sonnenalm, in località Zell am See a Salisburgo: una funivia monoportante e dotata di due spaziose cabine in modalità va e vieni. Questa funivia, costruita nel 1957 da Waagner-Biró, fu poi modificata nel 1978.

Gli ultimi interventi spaziano tra la sostituzione dell’intero azionamento, l’installazione di un sistema di freni ad azione modulata, fino all’installazione di un impianto d’emergenza diesel-idraulico. L’infrastruttura tecnica dell’impianto rimane al momento invariata. In virtù dell’ottimizzazione del rapporto degli ingranaggi è stato possibile incrementare la portata. Entro il mese di agosto 2012 verrà portata a termine anche la modernizzazione della funicolare di Fichtelberg, nella località di Oberwiesenthal. La più antica funicolare della Germania risale all‘anno 1924 ed è stata ampiamente ristrutturata negli anni 80.

Tenuto conto che la fornitura dei pezzi di ricambio non poteva essere più garantita e che il livello di affidabilità dell’impianto era in continuo calo, si è provveduto a sostituire l’azionamento e i gruppi motore, sia principale che di recupero, nonché i rispettivi freni. Una risposta perfetta all’ambizione di coniugare nostalgia con la più avanzata tecnologia.

    Articolo redatto da LEITNER

LEITNER è parte del gruppo imprenditoriale High Technology Industries (HTI), che comprende anche i marchi POMA (Sistemi per il trasporto a fune), PRINOTH ( battipista e veicoli cingolati multiuso), DEMACLENKO (impianti per l'innevamento tecnico), LEITWIND (impianti eolici) e AGUDIO (Sistemi per il trasporto materiale). Nel 2019 il gruppo, con le 70 filiali e i suoi 131 punti vendita e assistenza ha realizzato un fatturato di 1,05 miliardi di euro. In tutto il mondo i collaboratori sono più di 3.800.




Segnala un problema su questa pagina




    Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy

    Pubblica i tuoi contenuti

    Vuoi pubblicare i tuoi articoli o comunicati stampa su Funivie.org?