A Stoos la funicolare più ripida del mondo

Sullo Stoos, un’area escursionistica molto amata in ogni stagione dell’anno nel cantone Schwyz, è in fase di costruzione una nuova funicolare che presenta una concezione ed un design completamente nuovi.

stoos1

Si tratta della funicolare più ripida del mondo. Le cabine dispongono di quattro scompartimenti passeggeri con compensazione dell’inclinazione: ciascuna cabina ruota in relazione all’inclinazione del percorso, cosicché i passeggeri vengono mantenuti in posizione orizzontale qualunque sia l’angolazione del terreno.

Osservate dal lato, le cabine sono circolari, mentre la piattaforma di carico verso monte forma un semicerchio e non è dotata di copertura.

Il nuovo sistema sostituisce una funicolare costruita nel 1933. Ciascun convoglio può ospitare 136 persone per una capacità oraria di 1.500 persone. L’impianto entrerà in servizio alla fine del 2014.

 stoos2

I due veicoli della funicolare Schlättli-Stoos-Schlatto sono composti ciascuno da quattro cabine cilindriche, che compensano i diversi angoli di inclinazione del percorso. La pendenza del tratto più ripido è del 110%. Dunque, questo impianto a fune è il più ripido del mondo.

Galleria fotografica cantiere

 

    Articolo redatto da Doppelmayr

Il Gruppo Doppelmayr/Garaventa definisce continuamente nuovi standard di riferimento con innovativi sistemi di trasporto a fune. Il massimo comfort e sicurezza sono le caratteristiche che contraddistinguono i suoi impianti a fune, sia per le stazioni turistiche estive ed invernali che per il trasporto urbano. L'efficienza e le prestazioni dei sistemi di trasporto materiali sono altrettanto impressionanti. Doppelmayr/Garaventa, leader mondiale della qualità, della tecnologia e del mercato funiviario, gestisce impianti di produzione e centri di vendita e assistenza in oltre 40 paesi del mondo. Ad oggi, il Gruppo ha costruito più di 15.000 impianti per clienti in oltre 95 paesi del mondo.





Segnala un errore su questa pagina




Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy