Traffic shaping Safecom per limitare la congestione della connessione internet in hotel, impianti di risalita e free internet access point

Tutti conosciamo bene la lentezza delle connessioni internet italiane, e moltissime località turistiche non sono coperte da fibra ottica. Però ormai quasi tutti gli hotel, rifugi e impiantisti vogliono, e ormai devono, offrire la connessione gratuita via wifi (a volte anche all’interno delle cabine).

Quasi tutti si trovano a lottare quotidianamente con il problema degli utenti che letteralmente “mettono in ginocchio” la connessione internet congestionando completamente la connessione durante gli enormi upload, principalmente di file video HD su Facebook e Youtube. Assolutamente da non mettere in secondo piano è anche la funzione “iCloud photo streaming” degli apparecchi Apple che, se attivata, carica sui server Apple tutte le foto scattate, in piena qualità, appena trova una connessione wifi disponibile, per mantenere online gli ultimi 1000 scatti.

L’adsl asimmetrica viene completamente saturata durante un upload, in quanto tutta la banda disponibile viene occupata dall’upload che non lascia più il posto ai pacchetti di conferma che arrivano verso l’utente, mano a mano che carica dati. In questo modo tutto l’hotel, il rifugio o l’impianto rimangono a lottare contro una velocità inutilizzabile, con lamentele dai clienti, passeggeri e impossibilità di lavorare per i dipendenti.

unbiquiti-unifi

La ditta Safecom di Brescia offre un ingegnoso sistema di traffic shaping / bandwidth throttling (letteralmente strozzatura) per gli utenti che occupano tutta la banda, ridistribuendola a tutti gli altri utenti connessi, dalle camere o dalle cabine di un impianto, il problema è lo stesso.

Il NBLADE offre la possibilità di attivare il traffic shaping, un sistema molto pratico che suddivide la banda in modo equo tra tutti gli utenti che utilizzano la connettività in quel momento. Tipicamente avviene questo, il cliente A sta navigando in internet, il cliente B fa un upload di fotografie su un social network. Il cliente B occupa tutta la banda e il cliente A si lamenta che non riesce a navigare. Con il nostro sistema, il cliente B verrebbe “frenato” in modo da garantire al cliente A una navigazione fluida. Allo stesso modo se il cliente A  fa una pausa (tipicamente legge il contenuto di una pagina) il cliente B torna alla velocità massima. Questa politica è dinamica ed è condivisa su tutti gli utenti del sistema di hotspot.  La percezione dei clienti è una migliore qualità del servizio.

packet_shaping

Attualmente è l’unica soluzione compatibile con la limitata potenza dell’ADSL italiana, senza giungere a soluzioni drastiche come chiudere le porte di Youtube, Video e Skype (che peraltro sta diventando sempre più complicato dato che sempre più sistemi e siti utilizzano la porta 80, cioè la stessa dei browser internet)

Per ulteriori informazioni sul sistema

Ma vediamo in dettaglio di cosa si tratta e come agisce sulla vostra banda per creare la percezione di “qualità del servizio”. Supponiamo di avere nella nostra rete tre clienti, il cliente A che naviga in internet consultando i quotidiani, il cliente B che sta guardando un video in streaming, e il cliente C che sta caricando le sue foto su un social network.

no-shaping

Come si vede dalla immagine il Cliente C occupa tutta la banda lasciando poco spazio per la visione del video in streaming costringendo il cliente B in un continuo buffering (il video va a scatti) e il cliente A in una lentissima navigazione con una qualità complessiva pari a zero.

Il traffic shaping o packet shaping permette di prioritizzare la banda in base al tipo di servizio, “rallentando” la fruizione di grosse moli di dati garantendo così spazio anche per la navigazione interattiva.

shaping

In questo caso il cliente C utilizza una fetta di banda per il suo upload mentre il cliente B guarda il film indisturbato e il cliente A naviga in internet in modo fluido. In questo esempio si è voluto semplificare di molto il sistema di traffic shaping per rendere meglio l’idea.

Nel dettaglio

In realtà il traffic shaping è molto più complesso ed utilizza il concetto di banda minima garantita, qos e token bucket. Ad ogni servizio (www surfing, www streaming, voip, ftp, file sharing, ecc..) vengono attribuiti dei parametri in base a quello che si vuole ottenere: il voip per esempio ha bisogno di banda garantita e bassa latenza (Verde), la navigazione in internet banda condivisa e latenza media (Giallo), i video in streaming banda garantita e bassa latenza (Arancione), i giochi on line, poca banda e bassa latenza (Viola).

priority

Ovviamente se uno dei servizi non è presente in un dato momento, gli altri possono utilizzare la banda libera. Non appena il servizio prioritario chiede banda, gli altri servizi vengono rallentati. Oltra alla garanzia di banda esistono il Token Bucket e il Burst in base ai quali è permesso scaricare piccole quantità di dati (tipico della navigazione internet) ad alta velocità e grosse quantità di dati a velocità minore per garantire agli altri di navigare in modo ottimale.

Le soluzioni disponibili

  • Stand Alone: fine a se stessa che può essere applicata prima del router o tra il router e il link dove terminano gli access point. Questa soluzione è molto pratica, economica e non impatta sulla programmazione della struttura, viene solo inserita in mezzo e lavora sulla banda.
  • Hotspot: soluzione più complessa che prevede la sostituzione o l’installazione di un sistema di autenticazione per hotspot di nostra produzione che, nel caso delle strutture alberghiere, si può integrare con il gestionale già in uso o può essere attivato da una console web che permette il checkin e il checkout degli ospiti sul sistema hotspot (anche senza la stampa di password con l’utilizzo del nome, cognome e numero di stanza come credenziali).
  • Oltre al sistema Stand Alone e Hotspot offriamo anche sistemi completi di access point con il sistema di management che permette di vedere tutti gli access point come se fossero un sistema unico gestendo anche il roaming e lo spostamento dei clienti da un access point ad un altro senza perdere la linea.

    Articolo redatto da Safecom

Per inserire i tuoi articoli come sta facendo questa azienda richiedi l'accreditamento.





Filtro multiplo per parole chiave, cliccale per filtrare gli articoli, cliccale nuovamente per rimuoverle
$ Premium 1884 1908 1912 1919 1929 1935 1937 1950 1951 1952 1953 1954 1955 1956 1957 1958 1959 1960 1962 1963 1964 1965 1966 1967 1968 1969 1972 1973 1974 1975 1976 1977 1978 1979 1980 1981 1982 1983 1984 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2021 2026 ABL Abruzzo Agamatic Agudio AIPnD Algeria Aliauto Italia Allestimenti per piste da sci Alpina Snowmobiles Alpinbob Alpitec Altim Andorra ANEF Anticaduta Aperture estive Aperture invernali APM Applicazioni smartphone Arabbafly Argentina Assistenza clienti Attrazioni per parchi di divertimento ATW Australia Austria Automotore Azerbaijan Azionamenti elettrici Badoni Basilicata Battipista Belleli BGD BMB-Asi-Nidec BMF Bartholet Bolivia Bolognola Ski Bosnia ed Erzegovina Brasile Brembo Ski Bulgaria Campania Canada Carlevaro e Savio Carrozzeria Cavallini Cartografia CCM Ceretti Tanfani Ceriani CFM CGD CGF CGR Cile Cina CLD CLF COGE Colombia Compac Concorsi Controllo accessi Convegni e seminari Corea del Sud Corsi di abilitazione Corsi di formazione Cortech Cortina2021 CWA CWR Demaclenko Ditte Divertimenti estivi Divertimenti invernali DMC Dolomiti Superski Doppelmayr Economia EEI Egitto Emilia-Romagna EMMEGI Enel Eritrea Estonia Federfuni Fiere Finlandia Fotovoltaico Francia Frey Friuli Venezia Giulia FUF FUL FUN Funitek Funivie Madonna di Campiglio Funivie urbane Gangloff Garau Giuseppe Garaventa GEA Georgia Germania Gestione flotte Gestione piste Giappone GIS Solution Gradio Graffer Grecia Guatemala Hoelzl e Kone Hölzl Imprese Turistiche Barziesi INE Infotainment Inghilterra Innevamento alta pressione Innevamento bassa pressione Innevamento indoor Innevamento sopra lo zero Interalpin Kaessbohrer LATIF Lazio LEGO Leitner Ropeways Liguria Lombardia Londra LST Lussemburgo Macchine operatrici Macedonia Magazzini Malesia MAN Manifestazioni Marche Marchisio MCB MEB Impianti Messico MET Metalna MGD MGF MGF-J MND Group Molise Montaz Mautino Montenegro Moosmair Mostre Motoslitte Mountain Planet MRL MRW Musei ed Esposizioni Nascivera Nepal Neveplast NeveXN Norvegia Nuova Zelanda OITAF Olanda Olimpiadi 2026 Olimpiadi Pyeongchang 2018 Opere su piste da sci Ospitalità in quota Pechino2022 Personaggi PHB Pohlig Heckel Bleichert Piemonte Piemonte Funivie Pininfarina Piste artificiali Polonia Poma Poma Italia Portogallo PowerGIS Prinoth Prodotti per manutenzione Prowinter PWH Qatar Raduni Railcon Redaelli Referenze e statistiche Regno Unito Repubblica Ceca Repubblica Dominicana Rifugi e ristoranti Risparmio energetico Rolba Romania Ropecon Rosnati RTW Russia Sacif Safecom Sicilia Sicurezza sul lavoro Singapore SKIDATA Skipass Skiperformance SL Slittovia Slovacchia Slovenia SNIPER Technology Snowpark Snowstar Sacif Snowsuite Sochi2014 Spagna SPM SpA Stati Uniti Steurer STM Sistem Teleferik Sudafrica Sunkid Svezia Svizzera Tappeti di imbarco Tappeti di risalita TechnoAlpin Teletrasporti Tesi TGD Thyssenkrupp Toscana Trasporto animali Trasporto materiale Trentino Alto Adige Trojer Turchia Turismo in alta quota Ucraina Ungheria Valanghe Val Gardena Marketing Valle d'Aosta Veicoli Veneto Venezuela Vietnam Visite guidate VLE Von Roll Wipptal360 Zemella
Segnala un errore su questa pagina



Useremo i tuoi dati solo per correggere questo errore. Accetto il trattamento dati Privacy