Neveplast

Filtro contenuti: ATW

Rinnovo dell’impianto sul rax in bassa austria per Leitner Ropeways

Con le sue spaziose cabine, in grado di trasportare fino a 30 (+1) persone, la Raxseilbahn è un impianto che conduce i visitatori in sei minuti sull’altopiano della catena montuosa del Rax, una delle mete preferite delle Alpi viennesi, nell’Austria inferiore, a 1546 metri sul livello del mare. La modernizzazione dell’impianto è stata decisa nell’ambito dei lavori per il prolungamento della concessione.

Continua a leggere

Una funivia – due record mondiali, in Vietnam Doppelmayr inaugura la funivia più grande del mondo

Il gruppo Doppelmayr / Garaventa ha realizzato nella baia di Ha Long, Vietnam del Nord, una funivia a va e vieni che mette in ombra tutti gli altri impianti realizzati fino ad ora. Ciascuna delle due cabine offre spazio a 230 passeggeri distribuiti su due piani; l’impianto ha anche il pilone più alto del mondo, ben 188,88 metri. L’immensa opera ingegneristica “in formato XXL” è stata ufficialmente inaugurata il 25 giugno 2016. Anche la sede italiana di Lana d’Adige (BZ) ha partecipato alla costruzione delle enormi strutture dell’impianto.

Continua a leggere

Bognanco Fonti, Funivia San Lorenzo

La funivia di Bognanco venne costruita dalla società Agudio nel 1952 e serviva per collegare San Lorenzo al fondovalle quando ancora non esisteva l’attuale strada (era solo una mulattiera). In realtà era solo il primo tronco per poi proseguire verso l’alta valle con una seggiovia mai costruita.

Continua a leggere

2014-09-08 Sextner Dolomiten: Sguardo nel cuore delle funivie

Sextner Dolomiten nell’estate 2014 rinnova l’iniziativa volta ad aprire al grande pubblico le sale macchine degli impianti; saranno visitabili i lacali tecnici della funivia Sesto Monte Elmo, una sala di pompaggio, vengono fornite nozioni tecniche su come funziona la produzione di neve artificiale, viene messo in funzione un cannone da neve e viene spiegato il funzionamento di un battipista. Il tutto nelle lingue tedesca ed italiana. Viene inoltre data una presentazione dei servizi di gastronomia gestiti dalla società e dei servizi ed iniziative invernali ed estive.

Basta un ticket per salita e ritorno in funivia, la visita è gratis. 16.06.2014 – 08.09.2014 Continua a leggere

Il Funifor CabriO dello Stanserhorn in un modello Lego

Dal 28 giugno 2012, sullo Stanserhorn è in servizio il primo impianto a fune con cabine con piano superiore scoperto. Il modello LEGO realizzato da Stefano Prosseda, Marco Chiappa e Paolo Sutto riproduce fedelmente l’impianto reale in ogni minimo dettaglio, dalla configurazione delle cabine all’argano, alla logica di azionamento. Continua a leggere

Leitner Ropeways: Tecnologia all’avanguardia per la classica di Pinzgau

Lo scorso autunno è stato ristrutturato e ammodernato uno degli impianti a fune più noti e apprezzati di tutta l’Austria. In soli tre mesi LEITNER ropeways ha sostituito numerose componenti ormai datate e ha rinnovato sistemi elettrici ed elettronici. Il risultato è un impianto più confortevole, affidabile ed economico. Continua a leggere

La funivia Vigo – Catinaccio in uno splendido modello di Michele e Mattia Lorenz

Due ragazzi fassani, Lorenz Michele e Lorenz Mattia, in collaborazione con il capo servizio degli impianti a fune di Vigo di Fassa Massimo winterle, hanno realizzato uno splendido modello statico in scala 1:10 della cabina della funivia Catinaccio di Vigo. Il modello è attualmente esposto presso la stazione a valle della funivia a Vigo di Fassa. Continua a leggere

Le funivie a va e vieni tornano ad essere in auge

Le funivie aeree a va e vieni, grazie ad interventi di rinnovamento mirati, possono rimanere per molto tempo dei prodotti altamente affidabili e remunerativi sotto il profilo economico. LEITNER ropeways dispone di un ampio know-how in materia ed è in grado di fornire delle soluzioni chiavi in mano. Tre progetti attuali, riguardanti impianti di risalita molto conosciuti in Germania ed Austria, dimostrano chiaramente questa competenza. Continua a leggere

Monte Bianco, La Traversata In Funivia

La funivia del Monte Bianco, che collega La Palud, nei pressi di Courmayeur, a Chamonix, è divisa in 6 tronconi. Il primo va da La Palud al Pavillon du Mont Fréty (2173 m.), col giardino botanico alpino Saussurea (l’ingresso è compreso nel prezzo della funivia). Il secondo porta fino al Rifugio Torino, a 3375 m. L’ultimo tratto italiano termina ai 3462 m. della Punta Helbronner, al confine con la Francia, dove è ospitata un’esposizione permanente di cristalli. Il quarto tratto, il più spettacolare, con i suoi 5 km di lunghezza, collega la Punta Helbronner all’Aiguille du Midi, il punto più alto, a quota 3842. Dall’Aiguille du Midi è possibile scendere al Plan de L’Aiguille, a 2137 m., e da qui a Chamonix. Continua a leggere

Lauterbrunnen, Funivia Lauterbrunnen – Grütschalp

La Bergbahn Lauterbrunnen–Mürren (BLM) collega Mürren (1.639m) con Lauterbrunnen (797m). Nel 1889 fu decisa la costruzione del collegamento per mezzo di due sistemi indipendenti tra di loro: da Lauterbrunnen a Grütschalp (1.486m) è stata prevista una funicolare a zavorra d’acqua e da qui per i restanti quattro chilometri fino a Mürren una ferrovia a cremagliera a scartamento ridotto. L’impianto è stato inaugurato nel 1891. Continua a leggere

St. Anon, Funivia Valluga

L’impianto, di costruzione Steurer, parte dalla stazione a monte del Funitel Galzigbahn e raggiunge la localita Valluga. Da qui una mini-funivia raggiunge la cima di 2800 metri da dove si gode di un fantastico panorama sulla valle e sulle località vicine di Zurst e Lech. Continua a leggere

Stelvio, funivia Trincerone

L’impianto illustrato in queste pagine costituisce il primo tratto dell’arroccamento alle piste del ghiacciaio dello Stelvio dove, oltre a sciare in piena estate, è possibile rivedere i luoghi dove si sono svolti alcuni tra i più sanguinosi scontri con gli austriaci durante la prima guerra mondiale e godere dello splendido panorama formato dai monti Ortles e Gran Zebrù. Continua a leggere

Moggio, funivia Piani di Artavaggio

In questa monografia presentiamo la prima funivia MEB, quella dei Piani di Artavaggio. La ditta MEB, da tempo attiva nella produzione di impianti a fune a morsa fissa quali skilift e seggiovie, nonché ascensori inclinati e tapis roulant, si è aggiudicata nel 2004 la revisione generale della funivia che collega Moggio (LC) ai Piani di Artavaggio, bellissima zona sciistica della Valsassina confinante con la skiarea dei Piani di Bobbio. Continua a leggere

Verdasio, funivia Rasa

Questa bella e piccola funivia collega la stazione di Verdasio della ferrovia italo-svizzera Locarno-Domodossola con il piccolo paese di Rasa, situato a 930 metri di altezza. La stazione a valle è adiacente a quella della ferrovia: il servizio è integrato.
Continua a leggere

Madonna di Campiglio, Funivia Pradalago

La Ceretti&Tanfani ha costruito a Madonna di Campiglio, per conto della S.p.A. Funivie Madonna di Campiglio, un quarto impianto. Dopo la funivia del Monte Spinale e i due tronchi Campo Carlomagno-Calchera di Boc-Passo del Grostè, è stata la volta della funivia di Pradalago, realizzata a tempo di record e inaugurata ufficialmente nel marzo 1968 . Continua a leggere

Come si fa l’accorciamento della fune traente su una funivia

In questo speciale, vogliamo raccontarvi una delle procedure più interessanti del settore degli impianti a fune, ovvero la realizzazione di una testa fusa su una fune. In particolare, grazie alle foto forniteci da Alfonso, utente di Funivie.org nonchè macchinista di questa funivia, possiamo abbinare l’operazione all’accorciamento della fune traente.
Continua a leggere

Come funziona una funivia a va e vieni

Fra le due stazioni sono tese due funi (o due coppie da due) portanti fisse dove corrono i rulli dei carrelli con le cabine; queste funi sostengono tutto il peso delle cabine. A trascinare le cabine è una terza fune chiusa ad anello, detto traente, azionata da un argano posizionato a monte o a valle e tensionata nell’altra stazione.
Continua a leggere

Cutigliano, Funivia Doganaccia

La funivia, realizzata nel 2004 da Agudio, unisce le località di Cutigliano al comprensorio sciistico della Doganaccia, nell’alta Toscana ai confini con l’Emilia Romagna. E’ il primo di altri due impianti funiviari per il collegamento Toscana-Emilia. Il secondo tronco Doganaccia-Croce arcana è stato dismesso l’anno scorso per scadenza quarantennale, mentre il terzo impianto Doganaccia – Lago Scaffaiolo non è mai stato realizzato. Continua a leggere

Lavis, Funivia Direttissima della Paganella

Direttissima della Paganella era il nome della funivia che collegava la stazione a valle di Lavis (Trento), posta sulla sponda sinistra dell’Adige a 220 m s.l.m., con la cima della Paganella a quota 2080 m s.l.m. Chiamata anche “L’ascensore delle Dolomiti” per la notevole pendenza dell’impianto, fu inaugurata nel 1957 e rimase in funzione fino al 1979. Dell’impianto originario rimangono solo le stazioni di partenza e arrivo, convertite ad altro utilizzo.
Continua a leggere

Cervinia, Funivia del Furggen

La funivia del Furggen era stata un capriccio del Conte Lora Totino, e doveva servire come base per l’ulteriore capriccio di arrivare in cima al Cervino. Era un impianto di prestigio, ma il suo esercizio è sempre stato in perdita, con continui problemi dovuti alle condizioni ambientali estremamente avverse; venne costruita nel 1952 dalla Agudio e dalla società Nazionale delle Officine di Sivigliano. Continua a leggere

Brand, Panoramabahn Burtscha

La Steurer Seilbahnen è una piccola ditta austriaca di Doren specializzata nella costruzione di impianti speciali (Funivie, Funicolari, Ascensori inclinati, Teleferiche). Nel 2007 ha curato la realizzazione della nuova funivia “Panoramabahn Burtscha” nella località turistica di Brand, Austria. Si tratta di un impianto a va e vieni con vetture da 60 persone, doppie funi portanti ancorate e fune traente sospesa su cavallotti. Continua a leggere

Bormio, Funivia Bormio 2000

In queste pagine presentiamo il vecchio arroccamento di Bormio, la funivia per Bormio 2000 costruita nel 1973/74 da AGUDIO. Purtroppo, come si può intuire dal titolo, l’impianto non esiste più poichè nell’estate del 2003 è stato smantellato ed al suo posto è stata costruita una comunissima cabinovia da 8 posti. Continua a leggere

Alpe d’Huez, Funitel MARMOTTES III

L’impianto è un funitel a morse fisse a va e vieni con due gruppi di cabine da 33 persone. La funivia è completamente automatica e con una velocita di esercizio di 7,2 m/s raggiunge una portata oraria di 1056 p/h. L’impianto è stato progettato e realizzato in modo da garantire sempre il rientro dei veicoli in stazione. Tutti i sistemi sono stati sovradimensionati. Continua a leggere

Bolzano, Funivia di San Genesio

Durante gli anni 30, l´imprenditore Peter Überbacher prese l´iniziativa di collegare San Genesio a Bolzano tramite un impianto a fune. Il 4 Agosto 1937 la funivia venne inaugurata con una stazione a valle (306 m) presso il ristorante „Gurhof“ e con una stazione a monte (1047m) nelle vicinanze di Grummenbichls. Il progetto venne realizzato e progettato dall’ing.Luis Zuegg con la partecipazione di Franz Gnadlinger, secondo il sistema Bleichert-Zuegg Continua a leggere

Bolzano, Vecchia funivia del Renon

L’impianto, realizzato nel lontano 1966 dalla Ceretti Tanfani e riammodernato nel 1986 da Agudio per la revisione ventennale, partiva nei pressi della stazione ferroviaria di Bolzano raggiungendo la località di Soprabolzano, comune di Renon, in sostituzione della vecchia ferrovia a cremagliera. Era la funivia a va e vieni piu lunga d’Italia con i suoi 4566 metri di lunghezza inclinata ed il dislivello di 951 metri. E’ stata demolita nel 2007 per far posto alla nuova cabinovia 3S realizzata nel 2008. Continua a leggere

Temù, Funivia ENEL Dosso Lavedole – Lago Venerocolo

La funivia Dosso Lavedole – Venerocolo, ubicata nel comune di Edolo, è posta a monte della funivia Benedetto – Dosso Lavedole. La stazione di monte della funivia Venerocolo, è raggiungibile attraverso un sentiero di montagna. L’impianto è del tipo bifune a “va e vieni” a due vie di corsa, in servizio privato per trasporto promiscuo di persone e materiali. Continua a leggere

Temù, Funivia ENEL Dosso Lavedole – Lago Pantano

La funivia Dosso Lavedole – Pantano, ubicata nel comune di Edolo, è posta a monte della funivia Benedetto – Dosso Lavedole. La stazione di monte della funivia Pantano, è raggiungibile attraverso un sentiero di montagna. L’impianto è del tipo bifune a “va e vieni” a due vie di corsa, in servizio privato per trasporto promiscuo di persone e materiali. Continua a leggere

New York, Roosevelt Island Tram

La famosa funivia che collega la zona di Manhattan e Roosevelt Island, che si trova sotto i riflettori del cinema in molti film tra cui Spider-Man. Un simbolo, che ora mette in evidenza anche il know-how francese ed italiano, dal momento che questo “tram aereo” è stato oggi ricostruito dal produttore di impianti di risalita Pomagalski con la collaborazione dell’italianissima Agudio. Continua a leggere