Filtro contenuti: Funivie.org

Fondato nel 2003 e con una media di 2000 visitatori unici al giorno, Funivie.org è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, lavorano o semplicemente amano la tecnologia funiviaria.

Marilleva, Seggiovia 2-CLF Ometto

Seggiovia biposto Graffer a servizio delle piste facili Ometto I ed Ometto II. Per questo motivo, essendo privilegiata da sciatori principianti e scuole sci, sono stati montati i dispositivi Kidstop anticaduta per i bambini nel posto di destra (quello più vicino all’operatore per agevolare l’imbarco/sbarco) mentre quello di sinistra resta riservato all’adulto accompagnatore, e quindi ne è privo.

Continua a leggere

Lasa, ferrovia marmifera e funicolare del marmo

Si possono amare le ferrovie, alcune magari ci appassionano più di altre, ma in pochi casi si può raggiungere lo stupore che senz’altro la ferrovia marmifera di Lasa offre. Non parliamo solo di una semplice ferrovia, parliamo di un impianto industriale immerso nella natura che è forse unico nel suo genere. Un impianto dove possiamo trovare ben 2 linee ferroviarie, una a monte ed una a valle, una teleferica ed una funicolare (piano inclinato nel trasporto materiale).

Continua a leggere

2017-09-12 Si viaggia all’insù, una mostra per Alessandro Ferretti a Bergamo

Nell’anno in cui ricorrono i centodieci anni dalla nascita di ATB – Azienda Trasporti Bergamo (1907) e i centotrent’anni trascorsi dall’inaugurazione della Funicolare di Bergamo (1887), ATB e Fondazione Bergamo nella storia presentano la mostra “Si viaggia all’insù. Alessandro Ferretti l’ingegnere del progresso”. Continua a leggere

Che cos’è la stagionalità? Come tenere aperte tutto l’anno le destinazioni turistiche montane

Harald Pechlaner; Gerhard Vanzi – Direttore dell’Istituto per lo sviluppo regionale e la gestione del territorio all’Accademia europea di Bolzano; titolare della cattedra di turismo all’Università cattolica di Eichstätt-Ingolstatt e Ricercatore affiliato senjor all’Istituto per lo sviluppo regionale e la gestione del territorio all’Accademia Europea di Bolzano

Continua a leggere

Come funziona l’ammorsamento automatico Carlevaro & Savio

In questo articolo spiegheremo il funzionamento del sistema di ammorsamento automatico inventato e costruito dalla Società Carlevaro & Savio e poi utilizzato anche dalle aziende Piemonte Funivie (Italia), Agudio (un solo impianto in Svizzera), Heckel (Svizzera e Germania) e Cables & Monorails Mancini (Francia), mentre C&S si occupò prevalentemente del mercato americano.

Continua a leggere

San Domenico di Varzo, 4-CLD Ciamporino-Dosso

La seggiovia Ciamporino-Dosso con stazione intermedia di deviazione, fa parte del progetto di espansione e rinnovo degli impianti adottati dalla San Domenico Ski nella stazione sciistica di San Domenico. E’ stata la prima seggiovia ad ammorsamento automatico della comprensorio ed attualmente è l’impianto principale della stazione sciistica in quanto permette l’ascesa al Dosso dal quale partono le piste l’area del Bondolero.

Continua a leggere

Il progetto per la funivia urbana a Roma

Pubblichiamo lo studio-progetto della funivia  realizzato dal comitato “Casalotti Libera” che è stato consegnato alla Sindaca Virginia Raggi e all’Assessora alla Mobilita Linda Meleo martedì 16/005/2017.

Lo studio-progetto è corredato di disegni, tracciati, descrizioni tecniche, ipotesi di spesa e di costi di esercizio, oltre alla relazione in cui viene descritto il progetto. Continua a leggere

Campodolcino, Funivia Campodolcino – Passo di Angeloga

Questo impianto è stato costruito alla fine del 1957 dalla Ceretti&Tanfani per la società EdisonVolta che aveva preso l’incarico di costruire la diga della Val di Lei per lo sfruttamento delle acque del Reno di Lei da parte della società Svizzera Kraftwerke Hinterrhein di Thusis. Costruito in tempi record l’impianto costituito da 2 tronchi (Campodolcino-Passo di Angeloga) e (Passo di Angeloga-Valle di Lei) ha servito il cantiere giorno e notte per poco più di 4 anni.

Continua a leggere

2017-04-21 Prowinter 2017

Nuova vita al bike rent, attività in cui si sta specializzando anche il mondo dell’hospitality, con una crescente integrazione del noleggio bici per i propri ospiti, fino alla frontiera dei “bike hotel”, veri e propri centri di permanenza pensati unicamente per i ciclisti. Prowinter Bike è l’area interamente dedicata al mondo delle due ruote all’interno dei B2B days for snow, bike and mountain innovation dal 19 al 21 aprile a Fiera Bolzano.

Continua a leggere

Marilleva, Cabinovia 12-MGD Contré – Copai

L’impianto Contrè – Malga Copai, più comunemente conosciuto come cabinovia Marilleva 900 – Marilleva 1400, è un impianto costruito dall’Azienda Agudio nel 1989 e permette il collegamento da Marilleva 900 (dove sono presenti alcuni hotel e la stazione ferroviaria della ferrovia Trento – Malè) alla frazione di Marilleva 1400, nota località sciistica dove erano stati sviluppati alcuni grandi insediamenti alberghieri, tuttora funzionanti.

Continua a leggere

Come funziona il magazzino Leitner a passo variabile

Il magazzino con catena di trascinamento a passo variabile è una collaudata soluzione adottata ormai da molti anni in seggiovie e cabinovie ad ammorsamento automatico, dove le dimensioni dei veicoli e la presenza di curve impongono che nei tratti in curva venga mantenuta una spaziatura doppia rispetto a quella utilizzata nei tratti rettilinei.

Continua a leggere

Arabba, Cabinovia 10-MGD Portados

Gli sciatori che da Arabba si dirigono verso il Passo Pordoi infatti, d’ora in poi non sono più costretti a salire fino a Porta Vescovo e percorrere il ripido “muro” iniziale. Ma possono semplicemente risalire con la cabinovia “Portados” e di seguito la seggiovia esaposto “Carpazza” per poi scendere lungo la pista “Salere”.

Continua a leggere

Come si guida un gatto delle nevi?

Come si guida un gatto delle nevi e come si preparano le piste? Scopritelo con questa serata sulle piste del Passo San Pellegrino con il gattista Ezio De Pellegrin assieme al giornalista Andrea Selva (Redazione de Il Trentino). E in cima alla pista La Volata lo spettacolo del tramonto sulle Dolomiti!

Continua a leggere

Referenze storiche ditta Marchisio

La Marchisio nacque alla fine della Seconda guerra mondiale, fondata a Torino da Giovanni e Felice Marchisio e nel 1951 iniziò a costruire in proprio impianti funiviari, a seguito di varie esperienze anche all’estero con la ditta Carlevaro & Savio. Nel corso degli anni si affermò come una delle aziende leader del settore in Italia, specie nella produzione di piccoli impianti a morsa fissa. Negli anni Ottanta venne acquistata dalla ditta funiviaria austriaca Doppelmayr ed assunse il nome di Marchisio-Doppelmayr. Nel 1993 Doppelmayr cedette il marchio alla ditta funiviaria piemontese CCM.
Continua a leggere

Come funziona il sistema Aeromovel di Porto Alegre

l 10 Agosto 2013 è stato aperto il People Mover dell’aeroporto di Porto Alegre in Brasile. La linea misura 814m di lunghezza, più 200m di binari di servizio. Due veicoli sono a disposizione, uno per 150, l’altro per 300 persone. Non si tratta di un sistema a fune, ma ce ne occupiamo per l’alternativa che offre ai people mover a trazione funicolare. Continua a leggere

Assegnati a Cortina i mondiali di sci 2021

Ci siamo, è ufficiale: Cortina ospiterà i Mondiali di sci Alpino del 2021. Solo ieri è arrivata l’ultima conferma da parte della Federazione Internazionale dello Sci, riunita a Cancun.

La Fondazione sarà ora impegnata fino al 2021 per l’organizzazione dell’importante evento sportivo. Sono previsti investimenti per oltre 50 milioni di Euro, 8 milioni e 600 mila euro saranno investiti per l’organizzazione generale, dall’amministrazione allo staff; 5,25 per il settore sport; 9,3 per le infrastrutture nuove e temporanee; 3,55 per i trasporti; 3 milioni per i pernottamenti e l’accoglienza, 1,35 per le cerimonie; tre milioni per il marketing, un milione per l’area stampa; un milione e mezzo per la tecnologia; 525 mila euro per gli aspetti medici e legati all’anti doping; un milione e mezzo per le attività collaterali alle gare, 855 mila euro per i 1200 volontari che lavoreranno ai Mondiali. Cinque milioni di euro sono poi inseriti per spese varie.

Ormai sicure sono le realizzazioni delle cabinovie del Col Drusciè e del collegamento con l’area delle 5 torri. Funivie.org seguirà l’evoluzione dei cantieri con alcuni corrispondenti direttamente da Cortina e dalle aree limitrofe interessate.

Come si costruisce una puleggia di funivia?

Questo filmato spiega il lungo e complesso lavoro manuale per la realizzazione di una puleggia di funivia; tutte le ditte operano più o meno nello stesso modo e molte pulegge vengono realizzate ancora manualmente, in quanto spesso pezzi unici adatti al singolo impianto.

Continua a leggere

Bognanco Fonti, Funivia San Lorenzo

La funivia di Bognanco venne costruita dalla società Agudio nel 1952 e serviva per collegare San Lorenzo al fondovalle quando ancora non esisteva l’attuale strada (era solo una mulattiera). In realtà era solo il primo tronco per poi proseguire verso l’alta valle con una seggiovia mai costruita.

Continua a leggere

Catalogo prodotti Gradio

Uno storico catalogo pubblicitario della ditta Gradio, joint venture tra le ditte Graffer e Agudio; la Gradio è nata dopo il fallimento della Nascivera. Il marchio è nato nell’84-85, ma non è durato più di 5-6 anni.

Continua a leggere

Come caricare e inserire immagini nel forum

Inserire immagini nei topic del forum utilizzando il sistema di caricamento è altamente consigliato, in quanto consente di assicurare le immagini allo stesso server del forum, senza usufruire di sistemi poco affidabili quali Facebook, Imageshack e similari, che già in molte occasioni hanno causato la perdita di centinaia di foto e documentazioni storiche di grande valore per le discussioni.

Continua a leggere

Nuova seggiovia Arabba Fly: al via i lavori per l’attraversamento

Sono iniziati oggi i lavori per la realizzazione della nuova seggiovia esaposto ad agganciamento automatico “6-CLD Arabba Fly”, impianto che collegherà i due versanti della valle nei pressi dell’ abitato di Arabba ed andrà a risolvere l’annoso problema dell’attraversamento pedonale della strada regionale 48 e del torrente Cordevole, che gli sciatori di entrambi i sensi del Sellaronda hanno finora percorso sci in spalla.

Continua a leggere

Corso per direttore di piste da sci

Il percorso formativo, previo superamento dell’esame finale, è finalizzato al conseguimento dell’abilitazione professionale da “Direttore delle piste da sci”, fornendo le competenze stabilite dall’all. A alla DGR n. 90-6292 del 2 agosto 2013, in ottemperanza con quanto previsto dagli artt. 17 e 19 della LR n. 2/2009 e s.m.i.

Continua a leggere

Molveno, Cabinovia 8-MGD “La Panoramica” (Molveno – Pradel)

Inaugurata nell’estate 2014, la cabinovia “La Panoramica” di Molveno, sostituisce la più anziana cestovia Graffer Molveno – Pradel, consentendo un accesso più agevole a chi usufruisce delle innumerevoli strutture presenti sull’altipiano stesso ed ai sentieri in quota da dove si gode un meraviglioso panorama sul lago sottostante.

Continua a leggere

Arabba, Cabinovia Dmc Europa

Questo è uno dei più potenti impianti del mondo grazie ai 903 m di dislivello con un dimensionamento per una portata di 3.400 persone all’ora e ben 2.800 kW installati, nonché con stazione intermedia ad angolo.
La costruzione di quest’impianto è stata particolarmente sofferta, infatti è stat aperto al pubblico due anni dopo rispetto ai programmi iniziali a causa di grossi problemi burocratici per l’approvazione e, soprattutto, a causa del fallimento della Agudio durante la costruzione. L’impianto è stato terminato dai tecnici che ora lavorano all’impianto con l’aiuto di quattro tecnici Agudio. Continua a leggere

Dispense per la preparazione all’esame di capo servizio di impianti a fune – Regione VDA

Versione su file unico delle numerose dispense messe a disposizione dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta nel proprio sito web istituzionale. Si tratta di un libro fondamentale per conoscere a fondo la tecnologia funiviaria sotto tutti gli aspetti. Fortemente consigliato.

Continua a leggere

La nuova Penkenbahn, la piu moderna funivia del mondo sta arrivando a Mayrhofen

L’inizio della costruzione del nuovo ponte alla stazione a valle Penkenbahn nell’autunno del 2014 ha segnato il primo passo nel processo di costruzione della nuova, modernissima, cabinovia 3S Penken. Il 13 aprile, con la fine della stagione invernale 2014-15, partirà la ricostruzione della stazione a valle nel centro di Mayrhofen.

Continua a leggere

Skipassgo, la piattaforma che rivoluziona il mondo dello sci. Prezzo dinamico e vendita online di skipass

Si chiama SkipassGo la nuova rivoluzionaria piattaforma e-commerce per la vendita online a prezzi dinamici di skipass giornalieri. Tecnologia,  revenue management, big data e modelli di previsione della domanda al servizio dei  comprensori sciistici per offrire agli amanti della neve il miglior prezzo per trascorrere una giornata all’insegna della propria passione.

Continua a leggere

2014-09-26 Col vento tra i capelli – Funivie.org alla LUNA Lunga Notte della Ricerca

LEGO – 4 mila mattoncini Lego, cabine bipiano, gestione automatica della corsa e un anno di lavoro: la funivia Funifor dello Stanserhorn (CH) è stata riprodotta dai tre appassionati Stefano Prosseda, Paolo Sutto e Marco Chiappa con il partenariato di Funivie.org. Chiedi ai tre costruttori come hanno lavorato e come sono riusciti a riprodurre fedelmente in piccolo la funivia cabrio e scopri il mondo tecnologico degli impianti a fune!!

Continua a leggere

Carezza: nuova seggiovia ad agganciamento automatico esaposto TSCHEIN

Con l’ apertura della prossima stagione invernale, a Carezza entrerà in funzione la nuova seggiovia esaposto Tschein. L’impianto, con azionamento diretto, è fornito da Leitner. Con la sostituzione della vecchia seggiovia a 3 posti, quindi, si svilupperà una delle zone più belle del family resort Carezza Ski, tra la Moseralm e gli impianti Laurin.

Continua a leggere

Scuole in visita da TechnoAlpin

TechnoAlpin ha sempre creduto nei giovani e nel loro grande potenziale. Sono tanti i giovani che si interessano a TechnoAlpin: ogni anno infatti, numerose scuole vengono a visitare lo stabilimento e la produzione. È sicuramente interessante per i giovani che si vogliono affacciare al mondo del lavoro visitare TechnoAlpin, in quanto è attiva in molteplici settori che richiedono diverse formazioni scolastiche.

Continua a leggere

La cabinovia 3S LEGO di Elias Iten

L’idea di Elias Iten parte da una giornata sugli sci e si trasforma subito in una sfida; dopo 400 ore di sviluppo, prove e programmazione il modello diventa realtà senza nessun manuale di istruzioni!

While skiing Elias Iten had the idea to reproduce an entire detachable ropeway just with LEGO-Technic-Bricks. After 400 hours of developing, testing and programming the model was built from scratch without any construction plans!
Continua a leggere

Nuova seggiovia esaposto Dosso, una “Porsche” a San Domenico di Varzo

La stagione dello sci si sta concludendo in questi giorni e già si parla di novità della stagione 2014/2015. Sicuramente uno degli impianti che farà più scalpore sarà la nuova Seggiovia ad Agganciamento Automatico a 6 posti che sarà installata durante l’estate a San Domenico di Varzo in Val d’Ossola.

Continua a leggere

Il Funifor CabriO dello Stanserhorn in un modello Lego

Dal 28 giugno 2012, sullo Stanserhorn è in servizio il primo impianto a fune con cabine con piano superiore scoperto. Il modello LEGO realizzato da Stefano Prosseda, Marco Chiappa e Paolo Sutto riproduce fedelmente l’impianto reale in ogni minimo dettaglio, dalla configurazione delle cabine all’argano, alla logica di azionamento. Continua a leggere

50 anni rivista ISR – Storia delle funivie (deu/fra/eng)

La rivista “ISR”, probabilmente la più anziana rivista nel settore funiviario e anche gazzetta ufficiale dell’OITAF festeggia suo 50esimo anniversario. Per questa occasione hanno messo a disposizione una fantastica pubblicazione sulla storia delle funivie (trilingue- tedesco/inglese/francese). Documento messo a disposizione da Krisu Continua a leggere

6CLD Alpenrose: Inaugurato l’impianto dei record al Pordoi

La nuova seggiovia esaposto Pont de Vauz – La Viza realizzata dalla società “Pordoi S.p.A. ed entrata in funzione il 14 dicembre scorso, già il 30 dicembre, ha polverizzato il record del vicino impianto “Fodom”, sempre di proprietà della “Pordoi” facendo registrare in un solo giorno ben 12 mila 100 passaggi. Continua a leggere

Ad Arabba si inaugura la nuova Seggiovia Alpenrose Vauz – La Viza

LIVINALLONGO Si terrà domani, giovedì 16 gennaio, l’inaugurazione ufficiale della nuova seggiovia esaposto ad ammorsamento automatico con seggiole carenate “Ponte Vauz – La Viza” (“Alpenrose”) realizzato nel corso dell’estate dalla società “Pordoi S.p.A.”, che gestisce gli impianti sul versante bellunese dell’omonimo passo. Continua a leggere

Sistemi anticaduta per seggiovie: le proposte dei costruttori

Un problema serio

Molto, troppo spesso, siamo costretti a riportare notizie relative a cadute di passeggeri da seggiovie; gli incidenti sono quasi quotidiani, e come sito di riferimento per esercenti e frequentatori di impianti a fune desideriamo portare e mantenere in primo piano questa problematica. Il problema è tristemente noto soprattutto per i bambini, che spesso precipitano dalle seggiole durante la fase di imbarco o di sbarco in quanto la barra non viene abbassata o viene sollevata troppo presto; i più piccoli addirittura possono scivolare sotto le barre di protezione e cadere a terra da parecchi metri.

Continua a leggere

La funivia Vigo – Catinaccio in uno splendido modello di Michele e Mattia Lorenz

Due ragazzi fassani, Lorenz Michele e Lorenz Mattia, in collaborazione con il capo servizio degli impianti a fune di Vigo di Fassa Massimo winterle, hanno realizzato uno splendido modello statico in scala 1:10 della cabina della funivia Catinaccio di Vigo. Il modello è attualmente esposto presso la stazione a valle della funivia a Vigo di Fassa. Continua a leggere

Come si fa l’impalmatura, l’unione dei capi della fune

L’ impalmatura è un procedimento mediante il quale è possibile unire i due capi di una stessa fune senza impiego di morsetti o altri dispositivi di presa. Se tale operazione viene realizzata a regola d’arte, la fune risulta perfettamente omogenea, il carico di rottura invariato e il punto di unione praticamente invisibile. Continua a leggere

Caracas, Teleferico Warairarepano Mariperez-Avila-El Cojo

L’impianto a moto unidirezionale Caracas-Avila-El Cojo in Venezuela, sebbene sconosciuto ai più, è una delle opere piu importanti della storia funiviaria mondiale per lunghezza della linea, portata delle cabine, tecnologia impiegata e difficoltà di montaggio rapportata agli anni di costruzione. Continua a leggere

Vila Nova de Gaia, Teleferico

Vila Nova de Gaia è un comune nel distretto di Porto, che si affaccia sulla città di Porto. Le due città sono separate dal fiume Douro, e collegate da ponti maestosi, tra cui il Luis I, costruito da Seyrig Theophile su collaborazione Eiffel tra il 1881 e il 1896 che viene ora utilizzato da pedoni e tram. Vila Nova de Gaia è particolarmente nota per essere la città delle grandi aziende che vendono vino di Porto. Continua a leggere

Sydney, monorotaia

Welcome to Sydney, Australia. Sydney is the most populous city in Australia. It’s known for its iconic Sydney Harbour Bridge, Sydney Opera House, and amongst we monorailists, one of the most photogenic urban monorails in the world. Continua a leggere

Zoldo, Seggiovia delle Coste

Seggiovia “Delle Coste” – Zoldo – BL – Ski Civetta. Impianto di collegamento tra la zona di zoldo a Palafavera e quindi alleghe e Selva. L’utilizzo dell’impianto è unicamente legato al collegamento tra le zone.
Continua a leggere

Valtournenche, Seggiovia Becca d’Aran

La stazione di partenza, motrice e tenditrice, della seggiovia triposto Becca d’Aran di Valtournenche. E’ stata costruita da Leitner nel 1988. Ai tempi della vecchia cabinovia di arroccamento, gloriosa Ceretti e Tanfani, che arrivava in prossimità della stazione della seggiovia, costituiva un impianto di importanza strategica all’interno del comprensorio.
Continua a leggere

Sestrieres, Seggiovia Anfiteatro – Banchetta

La linea impiantistica dall’Anfiteatro al Monte Banchetta è un altro pezzo di storia del Sestriere, da questa vecchia immagine ritagliata da una cartolina vediamo le prime due sciovie, una Nascivera e una Marchisio costruita nel 1963, oltre al rifugio Raggio di Sole che c’è ancora oggi. La linea Nascivera fu poi sostituita nel 1980 dall’ Anfiteatro II, sempre di costruzione Marchisio.
Continua a leggere

Sauze d’Oulx, Seggiovia Rocce Nere 2

Oggetto di questa monografia è la linea 2, sul lato destro, che è stata realizzata riposizionando una seggiovia Doppelmayr usata nell’anno 1988. La particolarità di quest’impianto è che monta le sedie Nascivera della vecchia seggiovia biposto del Monte Platasse a Sestriere. L’anno in cui è stata montata per la prima volta dovrebbe essere più o meno il 1973. Continua a leggere

Sauze d’Oulx Seggiovia Treceira

La seggiovia Treceira è una monoposto Marchisio ricca di storia. E’ nata nel 1974 sulla linea Clotes a sostituzione della precedente seggiovia monoposto di costruzione Carlevaro e Savio. Nel 1979 tale linea viene ulteriormente ammodernata con la costruzione della biposto che è arrivata fino al 2005. La seggiovia viene quindi spostata una prima volta sulla linea Jouvenceaux-Prariond nel 1980 per poi essere nuovamente riposizionata nel 1987 nella collocazione attuale, lavori entrambi effettuati dalla ditta Marchisio di Torino. Continua a leggere

Schilpario, Cestovia Epolo

Schilpario (Bergamo) è l’ultimo paesino della Val di Scalve, una stretta insenatura che sale verso nord-ovest da Boario Terme. La località oggi è frequentata per la sua pista di fondo, ma fino al 1987 era frequentata anche per gli impianti di risalita della Conca di Epolo.
Continua a leggere

Sappada, Seggiovia Monte Ferro

Questa monoposto originale Marchisio si trova a Sappada (paese nel Veneto nel nord, nella zona di Cortina, provincia di Belluno). Lo stato di mantenimento di questo impianto non è dei migliori, gli anni li dimostra tutti; la vernice è vecchissima e non è mai stata ripristinata, le seggiole sono tutte arrugginite e l’intero impianto da un senso di “vissuto” non trascurabile.
Continua a leggere

Pragelato, seggiovia Conca del Sole

La “Conca del Sole”, rarissima seggiovia Piemonte Funivie costruita nel 1984, parte dalla località Pattemouche di Pragelato, non distante dalla nuova funivia Poma/Leitner che conduce sulle piste di Sestriere. Questo impianto risulta di assoluto interesse dal momento che la Piemonte Funivie costruì numerosi impianti a fune, ma quasi mai seggiovie.
Continua a leggere

Ortisei, Vecchia seggiovia Rasciesa

La seggiovia Rasciesa fu progettata il 06.12.1950 dal ing. Leo Demetz e Luis Trenker. Dopo due anni di costruzione fu attivata nella primavera del 1952 ed innaugurata nell´ottobre dello stesso anno. La costruzione del primo impianto venne curata dalla ditta Trojer di Merano, in seguito l’impianto è stato ricostruito da Leitner
Continua a leggere

Palena, Cestovia Grotte del Cavallone

Impianto situato nel cuore del parco nazionale della Majella, in Abruzzo, sul versante della provincia di Chieti, costruito nel 1978 appositamente per poter raggiungere le grotte, situate a circa 1450 metri d’altitudine, dall’impresa funiviaria Marchisio e, successivamente, riammodernata dalla Nascivera, funziona esclusivamente nel periodo estivo, ed è situata in uno stretto vallone che conferisce, durante la risalita con la cestovia, affascinanti panorami e sensazioni di assoluto contatto con la natura più selvaggia e spettacolare.
Continua a leggere

Livigno, Cestovia Lac Salin

L’impianto che illustriamo in queste pagine è la prima cabinovia realizzata a Livigno all’inizio degli anni 70. Si tratta di una ovovia biposto Leitner a morsa fissa che, con due tratte separate, collegava la zona di San Rocco con Lac Salin a quota 2750. Continua a leggere

Leonessa, Cestovia

La stazione della cestovia, a pochi passi dal centro di Leonessa, pare ancora in buone condizioni, anche se la struttura in cemento stona un po’ con l’ambiente naturale circostante e leva un po’ di quel fascino di antico che si ritrova in certi impianti funiviari d’epoca. Continua a leggere

Frabosa Soprana Seggiovia Mongrosso-Burrino

La seggiovia Burrino è il primo tronco dell’arroccamento da Frabosa-Mongrosso al monte Malanotte, costruita nell’anno 1999 grazie alla costituzione della nuova società a forte maggioranza pubblica. Le due nuove seggiovie Doppelmayr hanno sostituito la storica cabinovia Ceretti e Tanfani il cui servizio era stato interrotto nel lontano 1983. Tale impianto necessitava di importanti interventi di manutenzione e messa a norma che la società esercente di allora non aveva potuto affrontare economicamente. Continua a leggere

Frabosa Soprana, Seggiovia Marchisio “Monte Moro”

L’attuale seggiovia del monte Moro è stata costruita dalla Marchisio di Torino nel 1958, sostituendo la precedente linea di costruzione Carlevaro e Savio realizzata nel 1948. L’impianto ha potuto arrivare fino a noi mantenendo invariate le parti strutturali e i stupendi sostegni a traliccio, mentre le parti elettromeccaniche sono state sostituite in varie occasioni. La più importante è stata il rinnovo di vita tecnica svolto nel 1991, da notare che le seggiovie costruite prima del 1960 avevano una vita tecnica di 30 anni e non di 40. Continua a leggere

Cesana Torinese, Seggiovia Rafujel

La seggiovia è di solo arroccamento, può essere utilizzata sia in salita sia in discesa da sciatori e pedoni, e conduce dal parcheggio appena fuori Cesana alla partenza della seggiovia Sagnalonga rinnovata l’anno scorso. Prima del 1994 la linea era servita dal riposizionamento di una vecchia seggiovia monoposto. Continua a leggere

Caspoggio, Seggiovia S.Antonio-Piazzo Cavalli

Nel 1991 Sacif Lazzeri costruì il secondo tronco di seggiovia da S.Antonio al Piazzo Cavalli di Caspoggio sostituendo la monoposto Marchisio giunta a scadenza tecnica. Si noterà una meccanica più vecchia rispetto alla seggiovia da Caspoggio a S.Antonio realizzata nel 1989, l’impianto ha trascorso un po’ di anni in magazzino in quanto inizialmente era destinato ad un’altra linea. Continua a leggere

Campitello Matese, Seggiovia Anfiteatro Cristallo

Seggiovia S2 con stazione intermedia degli anni ’80 costruita dalla Leitner. L’impianto serve le piste da sci Anfiteatro, omologata dalla FISI, e Cristallo, una pista che prima era servita da uno ski-lift chiamato appunto Cristallo. Le piste, molto lunghe, si concludono immettendosi nelle piste basse “San Nicola” e “Lavarelle”. Continua a leggere

Bormio, seggiovia Pian dei Larici

La seggiovia triposto Pian dei larici si trova a Bormio 2000 cuore pulsante della ski area bormina. Costruita nel 1995, in sostituzione di un vecchio skilift Pomagaski, raggiunge in poco meno di un km il pian dei larici a quota 2.250 da dove partono alcune piste semplici adatte agli sciatori meno esperti. Inoltre da pochi anni è diventata anche il mezzo di collegamento allo snow park. Continua a leggere

Monte Bianco, La Traversata In Funivia

La funivia del Monte Bianco, che collega La Palud, nei pressi di Courmayeur, a Chamonix, è divisa in 6 tronconi. Il primo va da La Palud al Pavillon du Mont Fréty (2173 m.), col giardino botanico alpino Saussurea (l’ingresso è compreso nel prezzo della funivia). Il secondo porta fino al Rifugio Torino, a 3375 m. L’ultimo tratto italiano termina ai 3462 m. della Punta Helbronner, al confine con la Francia, dove è ospitata un’esposizione permanente di cristalli. Il quarto tratto, il più spettacolare, con i suoi 5 km di lunghezza, collega la Punta Helbronner all’Aiguille du Midi, il punto più alto, a quota 3842. Dall’Aiguille du Midi è possibile scendere al Plan de L’Aiguille, a 2137 m., e da qui a Chamonix. Continua a leggere

Lauterbrunnen, Funivia Lauterbrunnen – Grütschalp

La Bergbahn Lauterbrunnen–Mürren (BLM) collega Mürren (1.639m) con Lauterbrunnen (797m). Nel 1889 fu decisa la costruzione del collegamento per mezzo di due sistemi indipendenti tra di loro: da Lauterbrunnen a Grütschalp (1.486m) è stata prevista una funicolare a zavorra d’acqua e da qui per i restanti quattro chilometri fino a Mürren una ferrovia a cremagliera a scartamento ridotto. L’impianto è stato inaugurato nel 1891. Continua a leggere

St. Anon, Funivia Valluga

L’impianto, di costruzione Steurer, parte dalla stazione a monte del Funitel Galzigbahn e raggiunge la localita Valluga. Da qui una mini-funivia raggiunge la cima di 2800 metri da dove si gode di un fantastico panorama sulla valle e sulle località vicine di Zurst e Lech. Continua a leggere

Stelvio, funivia Trincerone

L’impianto illustrato in queste pagine costituisce il primo tratto dell’arroccamento alle piste del ghiacciaio dello Stelvio dove, oltre a sciare in piena estate, è possibile rivedere i luoghi dove si sono svolti alcuni tra i più sanguinosi scontri con gli austriaci durante la prima guerra mondiale e godere dello splendido panorama formato dai monti Ortles e Gran Zebrù. Continua a leggere

Moggio, funivia Piani di Artavaggio

In questa monografia presentiamo la prima funivia MEB, quella dei Piani di Artavaggio. La ditta MEB, da tempo attiva nella produzione di impianti a fune a morsa fissa quali skilift e seggiovie, nonché ascensori inclinati e tapis roulant, si è aggiudicata nel 2004 la revisione generale della funivia che collega Moggio (LC) ai Piani di Artavaggio, bellissima zona sciistica della Valsassina confinante con la skiarea dei Piani di Bobbio. Continua a leggere

Verdasio, funivia Rasa

Questa bella e piccola funivia collega la stazione di Verdasio della ferrovia italo-svizzera Locarno-Domodossola con il piccolo paese di Rasa, situato a 930 metri di altezza. La stazione a valle è adiacente a quella della ferrovia: il servizio è integrato.
Continua a leggere

Madonna di Campiglio, Funivia Pradalago

La Ceretti&Tanfani ha costruito a Madonna di Campiglio, per conto della S.p.A. Funivie Madonna di Campiglio, un quarto impianto. Dopo la funivia del Monte Spinale e i due tronchi Campo Carlomagno-Calchera di Boc-Passo del Grostè, è stata la volta della funivia di Pradalago, realizzata a tempo di record e inaugurata ufficialmente nel marzo 1968 . Continua a leggere

Selva Gardena, Cabinovia 6-MGD Leitner Dantercepies

La storia della linea “Dantercepies” da Selva Gardena al Passo Gardena è particolarmente lunga ed interessante; la prima linea funiviaria verso il Passo e’ stata costruita nel 1915 dagli austriaci (con la manovalanza dei prigionieri russi) durante la Grande Guerra. Rappresentava la naturale prosecuzione della ferrovia della Val Gardena appena completata. Serviva a facilitare i collegamenti con la Val Badia, alla cui testata stava il delicato tratto di fronte Falzarego – Col di Lana. Continua a leggere

Selva Gardena, Cabinovia Col Raiser

Nella primavera 2008 Leitner è intervenuta a Santa Cristina Valgardena per il rifacimento della parte elettromeccanica dell’impianto del Col Raiser. L’impianto era giunto alla scadenza di revisione ventennale e la società esercente ha preferito rinnovare completamente l’impianto. Sono state conservate le strutture edili delle stazioni, i plinti ed i sostegni di linea, mentre è stata sostituita l’intera parte elettromeccanica delle stazioni e le testate dei sostegni, rulliere comprese.
Continua a leggere

San Vigilio, Cabinovia Pre da Peres

L’impianto in questione è una cabinovia monofune ad ammorsamento automatico ad otto posti e si trova al passo Furcia, nel comprensorio di Plan de Corones.La stazione a valle si trova poco sotto il passo, sul versante di San Vigilio, ad una quota di 1735 metri, mentre la stazione a monte si trova a quota 2015 metri, poco sotto le pareti del Piz da Peres.L’impianto supera un dislivello di 280 metri e ha una lunghezza di 880 metri.La portata oraria è di 1800 pers/h.
Continua a leggere

Santorini, Cabinovia

L’impianto collega il lungomare dell’isola con la cittadina; non si tratta di una normale cabinovia, ma il servizio viene effettuato con due grappoli di sei cabine ciascuno in servizio va e vieni; nelle stazioni non è presente il girostazione; l’impianto è stato realizzato da Doppelmayr.
Continua a leggere

Santiago,Cabinovia Teleferico

L’impianto, ad ammorsamento automatico, è stato aperto il 1 aprile 1981. Ha 72 cabine che viaggiano ad una velocità di 4 metri al secondo, il viaggio dura 20 minuti. Dodici piloni alti da 8 a 38 metri sostengono la linea; l’azionamento, con una potenza di 100 HP muove l’intero impianto. E’ presente un azionamento di riserva da attivare in caso di emergenza. Continua a leggere